In Marocco con la mitica Guzzi : MAROCCO

tizimari : africa : marocco : fes, meknes, marrakech, zagora
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio MAROCCO MAROCCO
In Marocco con la mitica Guzzi

Fes, Meknes, Marrakech, Zagora

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

In Marocco con la mitica Guzzi

Località: Fes, Meknes, Marrakech, Zagora
Stato: MAROCCO (MA)
0

Data inizio viaggio: lunedì 3 agosto 1987
Data fine viaggio: sabato 22 agosto 1987

Un vecchio viaggio con la mitica Guzzi 350 custom..
Una lunga tirata attraverso Francia e Spagna e ed eccoci in suolo africano.
Al posto di frontiera inizia il contatto con la realtá marocchina, riusciamo a cavarcela con tempi abbastanza decenti e senza troppe noie.
La prima cittá nel programma é Tetouan, troviamo un campeggio, montiamo la tenda e ci immergiamo nel Souk, siamo subito attorniati da pseudo amici che ci vorrebebero svelare tutti gli angoli piú caratteristici della cittá, riusciamo a resistere alla prima decina di attacchi, ma poi finiamo inesorabilmente nel classico negozio di tappeti. Dopo aver respinto un tentativo di furto ci rifugiamo in campeggio per “riflettere” sul nostro primo giorno in Marocco.
Si riparte, altro giorno altro spirito, ci dirigiamo verso Meknes classica tappa del circuito delle cittá imperiali. Ci stiamo comunque abituando all’insistenza a volte esasperante dei ragazzi locali che ci vorrebbero vendere tutto quanto immaginabile, con il passare dei giorni stiamo comunque affinando la nostra tecnica di difesa e risciamo ora a passeggiare quasi tranquilli.
Dopo Fes con una visita al caratteristico quartiere dei conciatori proseguiamo verso
Marrakech, qui é d’obbligo godersi il caotico viavai della piazza Djema’el Fna, magari seduti sul terrazzo di uno dei numerosi bar che circondano la piazza.
Attacchiamo le rampe dell’Atlante e il paesaggio diventa affascinante, giungiamo ad Ouarzazate, quasi disidratati, la temperatura si aggira attorno ai 48 gradi, pranziamo al ristorante La Gazelle. Nel bel mezzo del pranzo una tromba d’aria invade la sala riempiendo tutto di polvere.
Il viaggio prosegue nella valle della Dra sino a Zagora, notte sotto le stelle in pieno deserto, rientro verso Agadir, Casablanca, Rabat, Tangeri, rientro in Spagna e da Barcellona in poi 1200 km tutti sotto la pioggia.

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali





Marrakech Djema el fna

Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: tizimari

  • Cip Civectitis Civetta
  • Età 6753 giorni (19)
  • Sâo Tomé

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>