Zanzibar Kiwenga : TANZANIA

andreasimona80 : africa : tanzania : zanzibar : kiwenga
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio TANZANIA TANZANIA
Zanzibar Kiwenga

Kiwenga

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Zanzibar Kiwenga

Località: Kiwenga
Regione: zanzibar
Stato: TANZANIA (TZ)
0

Data inizio viaggio: domenica 16 marzo 2008
Data fine viaggio: lunedì 24 marzo 2008

Translate this travel in english, by Google uk

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

domenica 16 marzo 2008 . Soggiorno a Zanzibar

16/3 volo Air Itala compagnia davvero modesta..volo di notte molto tranquillo, ma impossibile dormire. L'oscuritá difende la vista dei paesaggi fino al primo mattino.Un sole caldo inizia la sua salita e ci accompagna alla scoperta di terre sconosciute, un letto di nuvole ciela, l’inizio del Kenya, ma in lontananza emerge maestoso il kilimanjaro. Ormai il viaggio d’andata è quasi giunto alla conclusione, si scorge Zanzibar.17/3 arrivo a Zanzibar. Scendiamo un pò storditi dal viaggio, e siamo investiti dall'afa che colpisce la gola, ma subito passerà in secondo piano.L'aereoporto calamita subito l'attenzione, davvero fatiscente.Dopo aver riordinato le idee, si possa la dogana (50dollari) e si aspettano le valige in un caldo soffoccante, insieme a persone di un altro volo..siamo fortunati e arriva subito, attendiamo il momento giusto e aggiriamo la finta dogana che cerca di raccimolare qualche dollaro.Fuori dell’aeroporto troviamo un mare di pulmini che aspettano turisti con una concentrazione da serrata tassisti.
17/3 viaggio verso l'albergo. Finalmente siamo tutti sul pulmino direzione Kiwenga beach, hotel neptun. Usciti dall'aeroporto attraversiamo stone town capoluogo di Zanzibar, le strade sono ordinatamente caotiche, ci sono segni occidentali intrecciati con la forte povertà. Incrociamo sguardi curiosi di persone che vivono in ruderi in città e in capanne appena fuori, la strada è accettabile e in poco meno di un'ora siamo arrivati con un ricco preambolo del nostro accompagnatore Emanuele.
17/3.....Soggiorno: nepntun beach resort si presenta curato e pulito, la camera accogliente e molto spaziosa, pranzi e cene sempre legati alle tradizioni locali ma con possibilità sempre europee. Le persone del posto sono sempre sorridenti, vivono con il motto Akuna matata..non c'é probema...la spiaggia é lunga e bianca, meglio saltare i primi metri e diventa un vero paradiso con il sole che porta i colori dal verde smeraldo all'azzurro piú trasparente. A circa 500mt si scorge la barriera corallina, ma in questa zona non é il massimo. Il tempo è sempre bello per fortuna con qualche nuvola che attenua un pò la calura, caratteristica di queste spiagge é sicuramente la presenza di abitanti dell'isola o masai pronti a vendere ogni tipo di souvenir o ad organizzare escursioni, devo dire abbastanza insistenti, ma si può affrontare tutto con un sorriso. Mi colpisce anche la voglia di sopravvivere di queste persone, che parlano in modo comprensibile da 3 a 5 lingue.
Gita Blu Safari. Inizia con qualche timore sperando sia la scelta giusta, ma accompagnata dal giusto entusiasmo. Ci spostiamo dall'albergo con i diffusissimi pulmini, il viaggio di circa un ora passa veloce, siamo distratti dalle persone e colori che ci accompagnano. Arriviamo in una grossa baia data dalla bassa marea, le barche ci aspettano....Saliamo su piccole imbarcazioni sia a motore che a vela. Partiamo il mare cristallino ci accompagna per un breve tratto, in lontananza vediamo una spiaggia da sogno che emerge solo per poche ore ogni giorno. Stiamo per scendere dalla barca quando in lontananza emerge un delfino quasi a donarci un timido saluto. Un bagno attenua la calura sopra di noi, infilo maschera e boccaglio e seguo uno dei nostri accompagnatori lunga la barriera corallina. Un mondo tutto nuovo appare intorno a me, non avendo grossa esperienza vengo colto da colori e fauna mozzafiato. Dopo lo splendido tuffo i nostri accompagnatori offrono cocco ananas e torrone zanzibarino, ormai la vita reale é solo un ricordo...Dopo questo relax risaliamo in barca e scendiamo su un isola dove é stato preparato un banchetto irresistibile, pesce fresco alla griglia e specialtá dell'isolane a base di riso e polenta. Dopo una breve passeggiata per visitare il maestoso Baobab ormai in declino caduto da 70 anni, ma vissuto per quasi mezzo millennio, la nostra gita é quasi terminata, ma c'é ancora tempi per una sosta nella laguna delle mangrovie, queste poche parole non credo riescano a rendere l'idea dell'unicitá di questi posti, ma siamo tremendamente felici di esserci transitati. La barca é di nuova carica, apre la sua vela maestosa e guidata dal vento ci riaccompagna verso la terra ferma attraversando gli stessi paesaggi di qualche ora prima ma ormai inghiottiti da questo splendido mare.24/3 ritorno a casa…Un saluto sincero hai nostri compagni di viaggio Alessandro e Silvia, inaspettati e splendidi.

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali



Kiwenga Beach

Bassa Marea...

kiwenga

Masai

Safari blue

Laguna delle Mangrovie

Barca a Vela

KIwenga Alba

kiwenga Alba
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: andreasimona80

  • Andrea Raccanello
  • Età 13834 giorni (38)
  • tradate (varese)

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>