la Giamaica di Daniele Somenzi : GIAMAICA

viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio GIAMAICA GIAMAICA
la Giamaica di Daniele Somenzi

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

la Giamaica di Daniele Somenzi

Regione: caraibi
Stato: GIAMAICA (JM)
0

Data inizio viaggio: sabato 1 gennaio 2000
Data fine viaggio: sabato 1 gennaio 2000

Giamaica
Anche qui, si guida a sinistra, Certo che gli inglesi hanno lasciato la loro traccia in gran parte del mondo, si puo dire che un quarto degli stati mondiali hanno la guida a sinistra.
Questa è la patria del reggae e di bob marley, questo tipo di musica è nata qui ai caraibi. in oltre qui è anche la patria delle canne da fumare. A me personalmente mentre cammino in un mercato di Ocho rios, mi viene offerta dell'erba, che naturalmente rifiuto, e poi ancora e ancora, ma la droga qui, è legale ? mi chiedo, ma dove sono i poliziotti? è un po anomalo che i turisti siano avvicinati cosi facilmente alla luce del sole da questi individui dai capelli tutti annodati.
Il bus ci porta in un bel posto, penso che tutti coloro che vengono in Giamaica vengano a vedere le cascate di Ocho rios, una serie di piccole cascatine che da lassù arrivano fino al mare, con saltelli non piu alti di 2 metri, Molti turisti in trenino tenendosi per mano camminano tra l'acqua risalendo le cascate, e ogni tanto si fanno un tuffo.
L'acqua è color anice, e arriva da una fonte. lo scenario di contorno, è fatto da cornici di palme e alberi a latifoglie tropicali, alcuni colibri, svolazzano sui fiori sbattendo le ali a 300 battiti al secondo. In giamaicano vestito con un costume locale, si fa fotografare accanto ai turisti e al suo asinello.
Il mercatino è pieno di Bob marley, o comunque persone che gli assomigliano molto, alcuni cantano anche le sue canzoni., e io li filmo con la telecamera.
Qui vendono anche strumenti musicali di ogni genere, alcuni fatti con canne di bambu.
Quasi 3 sono i milioni di abitanti nell'isola che ha avuto l'indipendenza dal'Inghilterra nel 62, ora c'è il dollaro della Giamaica e la lingua ufficiale rimane comunque l'inglese.
Molte auto sono scassate, quelle americane di terza mano che oltre che andare in Venezuela vengono qui.
Molte sono le navi da crociera che fanno tappa per un giorno in questa isola,almeno 3 al giorno per tutto l'anno, ma non vanno a Kingston la capitale, tutte rimangono nella costa nord dell'isola.
Si possono fare escursioni a cavallo nella Jungla sui monti, per gli appassionati, e anche immersioni subacque,attorniati dalle grandi mante e dai delfini
Nel tardo pomeriggio torniamo col bus dal piccolo centro turistico,per imbarcarci di nuovo sulla Majesty of the seas.
ciao ciao

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali



Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: storyvil

  • Daniele Somenzi
  • Età 16352 giorni (45)
  • Cinquale Massa

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>