KOH SAMUI,l'isola delle palme. : TAILANDIA

gigio&ceppi : asia : tailandia : koh samui
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio TAILANDIA TAILANDIA
KOH SAMUI,l'isola delle palme.

Koh Samui

Angolo di paradiso
foto inserita il
28 Mar 2011 18:24
Angolo di paradiso
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

KOH SAMUI,l'isola delle palme.

Località: Koh Samui
Stato: TAILANDIA (TH)
1

Data inizio viaggio: domenica 27 febbraio 2011
Data fine viaggio: lunedì 14 marzo 2011

Dopo Phuket quest'anno abbiamo voluto “assaggiare” l'altra isola della Thailandia famosa per il turismo: Koh Samui. Quindi, dopo aver deciso da un paio d'anni a questa parte che il nostro inverno finisce a febbraio, abbiamo prenotato in agenzia il solo volo (Thai Airways) ed iniziato la ricerca in internet della struttura ricettiva e della località strategicamente migliore dell'isola dove soggiornare. L'isola non è molto grande ma permette moltissime soluzioni in zone più o meno turistiche. La nostra scelta è caduta su Lamai Beach come località e l'Utopia Resort (www.utopia-samui.net) come alloggio ed entrambe si sono rivelate perfette. Lamai è sicuramente meno caotica di Chaweng e per certi versi consente di villeggiare con più tranquillità. Il Resort è molto ben strutturato, sulla spiaggia ed immerso in uno splendido giardino tropicale. Una volta preso possesso dei nostri alloggi abbiamo immediatamente noleggiato gli scooters e mappa alla mano ci siamo tuffati alla scoperta dell'isola. L'isola ha una strada principale (Ring Road 4169) recentemente asfaltata ed allargata e la maggior parte delle strade secondarie sono in cemento, questo permette di raggiungere agevolmente tutte le spiagge ed i numerosi itinerari. Quello che colpisce di Samui è il “verde” che la ricopre quasi totalmente e che contrasta in maniera sublime con il bianco della sabbia e l'azzurro del mare, un'entroterra costituito da spettacolari rilievi calcarei e granitici ricoperti dalla fitta foresta tropicale, palme da cocco a perdita d'occhio, fiori multicolori ma, soprattutto le sue spiagge. Alla fine delle due settimane abbiamo fatto circa 600 Km., visitandone molte e sicuramente non tutte, dalle più famose e lunghe Chaweng (compreso Chaweng Noi) e Lamai ad altre come Bo Phut, Mae Nam, Thong Yang (Big John beach), Thong Krut, Banh Kao e alcune trovate per caso di cui non saprei nemmeno il nome, con il tipico localino sulla spiaggia dove puoi mangiare o bere qualcosa direttamente con i piedi sulla sabbia, gestito normalmente da una famiglia thai come sempre cordialissima. Rispetto Phuket le spiagge hanno una larghezza minore per cui sei direttamente sotto l'ombra delle palme ed il mare, un po' più mosso che va a discapito dell'osservazione di pesci vicino a riva. Oltre al mare, a Samui non ci si annoia di certo. Durante il nostro girovagare ci siamo imbattuti in molti interessanti posti di culto e non: dal tempio del Big Buddha, al tempio di Kunaram famoso per il famoso monaco mummificato con gli occhiali, ad una pagoda fra Taling Nagam e Phanka Bay dove è conservata un'altra mummia, allo Snake Farm (spettacolo con cobra, pitoni e scorpioni), allo zoo-acquario (con tigri, leopardi, squali, tartarughe giganti), alle cascate Na Muang 1 e 2, al pluri-fotografato Hin Ta & Hin Yai (Grandfather & Grandmother Rocks) e a molti view point dove hai delle viste mozzafiato uniche. Siccome a noi, amanti del mare, tutto questo non bastava (ironicamente parlando), abbiamo deciso di dedicare una giornata per un' escursione sulle isole limitrofe, dove a farla da padrona è lo snorkeling e più precisamente a Koh Tao e Koh Nangyuan che si sono dimostrate all'altezza delle aspettative. E alla sera?? Beh, inizia un nuovo divertimento. Dall'aperitivo, allo scegliere dove e cosa mangiare, allo shopping dove trattare il prezzo è obbligatorio e divertente, al bere una birra o un cocktail in uno dei numerosissimi go-go bar, ai vari spettacoli di cabaret (quelli dei Ladyboy sono simpaticissimi) o assistere ad un incontro di Muay Thai, vero punto di ritrovo dei thailandesi con scommesse a non finire. L'unica raccomandazione è quella di non spostarsi tanto con il proprio mezzo, perchè se di giorno la guida dei thailandesi è spericolata, di notte si aggiunge un tasso alcolico elevato che aumenta la loro pericolosità ed essere coinvolti in incidenti non è piacevole. A Lamai uscivamo sempre a piedi, mentre quando siamo andati a Chaweng, di sera, abbiamo utilizzato i loro mezzi pubblici che non sono altro che dei pick-up cassonati, ne trovi quanti ne vuoi a tutte le ore e sei tranquillo. La cosa in comune che abbiamo riscontrato con gli altri viaggi fatti in Thailandia è lo spirito della sua gente. Per il popolo Thai, sorridere ed usare sempre molta gentilezza è un linguaggio universale che accomuna i popoli di tutte le razze e te ne accorgi fin da quando sali sul volo della loro compagnia di bandiera e per tutta la permanenza in questo paese sei accompagnato da questa forma di saluto semplice ed elegante di congiungere le mani vicino al viso abbassando leggermente il capo, accennando un naturale e sincero sorriso che ti trasmette una serenità di cui noi occidentali forse non siamo più abituati ma che sicuramente apprezziamo, rispettiamo e ci adeguiamo da subito. Sawasdee Ka, Sawasdee Khra.


Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Angolo di paradiso

Spiaggia Chaweng Noi

Silver Beach

...per la Festa della donna 08 marzo 2011

Maenam beach

Big Buddha

Matrimonio Thai

Lamai Beach

Le nostre cene...
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: gigio&ceppi

  • UGO BIASIOL
  • Età 19634 giorni (54)
  • RONCHI DEI LEGIONARI

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>