su e giù per la Thailandia in 20 giorni : TAILANDIA

viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio TAILANDIA TAILANDIA
su e giù per la Thailandia in 20 giorni

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Stato: TAILANDIA (TH)
0

Data inizio viaggio: giovedì 22 luglio 2004
Data fine viaggio: martedì 10 agosto 2004

Bangkok- Thailandia del Nord- Phuket

Translate this travel in english, by Google uk

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

giovedì 22 luglio 2004 . su e giù per la Thailandia in 20 giorni

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

giovedì 22 luglio 2004 .

Ho girato molto nella mia vita (ho 33 anni) ma credo che la cosa più importante sia la tua compagna/o...se lei è una gitana, se lei condivide i tuoi stessi interessi....allora chi ti ferma più?? Su questo sono stato molto fortunato.....ci presentiamo io sono Vittorio e lei è Giusy e siamo appena tornati da un fantastico viaggio in Thailandia, ovviamente abbiamo prenotato solamente il biglietto aereo di andata e ritorno e nessun hotel. Cercherò di ricordare quello che posso, ma si sa dei viaggi poi rimangono solamente dei ricordi incancellabili e delle istantanee che pian piano prendon polvere...si parte!!! Roma-Bangkok, volo diretto con la China Airlines, 12 ore di viaggio, abbastanza rilassante...il cibo però è orrendo---ed il caffè...acqua sporca!! Per ingannare il tempo gioco con un videogames "Cave Man" maledetto al settimo quadro mi elimina sempre...guarda che ti butto giù dall'aereo!! Giusy dorme....beata lei, ma come fa?
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

venerdì 23 luglio 2004 . su e giù per la Thailandi in 20 giorni

Alle 06:45 del mattino si arriva a Bangkok, l'impatto con l'aria è fortissimo...un caldo umido ci si appiccica addosso e lo smog è altissimo...dall'aeroporto prendiamo il treno che porta fino alla stazione centrale, 1 ora di viaggio indimenticabile...tutti ci guadano come fossimo extraterrestri, ma non erano abituati ai turisti qui? Un ragazzo accanto a noi parla da solo...dei bambini ci salutano..siamo in Thailandia. Arriviamo alla stazione e prenotiamo il biglietto e cuccette per Chang Mai, con partenza 27/07/04 alle ore 18:00 (prezzo incluso cuccette 17 euro) dopo prendiamo un taxi verso la mitica Khao San Road (strada al centro piena zeppa di motel). Troviamo una stanza al Phra Simit...12 euro a notte, per una stanza con bagno privato ed aria condizionata...wow!! Arriviamo e nonostante la stanchezza usciamo: Bangkok ci attende. Prendiamo una barca in affitto, 10 euro per 1 ora e mezzo da soli e cominciamo ad assaggiare "La Città degli Angeli". I primi templi squarciano il cielo, dei bambini fanno il bagno nel fiume....ma che anticorpi hanno?? Poi dopo il giro in barca si va a Chinatown...un caos terribile..bancarelle ed odori,frastuoni ed urla, tutto si mescola in una ordinatissima confusione...Bangkok comincia a prenderci. Siamo stanchi sono quasi le 18:00 si va alla pensione, una bella doccia, si schiaccia un pisolino e poi a mangiare, troviamo un ristorantino che si chiama "O' Hungry", si mangia benissimo e si spende pochissimo, pesce a volontà alla grigla...in due 10 euro!! Siamo stanchi e si dorme.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

sabato 24 luglio 2004 . su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Ci svegliamo di primo mattino e andiamo alla scoperta dei monumenti e templi principali di Bangkok: Wat Phra Keo, Grand Palace, What Po, il Budda d'oro, il Wat Arun, Wat Suthat e molti altri...affittiamo un tuk tuk che per pochi soldi ci porta in giro per la città e ci aspetta fuori ogni tempio. Assolutamente da non perdere il Wat Phra Keo, il Grand Palace, Il Wat Arun e il Wat Pho con il suo Budda sdraiato lungo 46 metri ed alto 15. Di pomeriggio poi andiamo nella Bagnkok moderna, il Siam Center, negozi e centri commerciali immensi!! Non comprate nulla però, costano tantissimo e poi dobbiamo dare i soldi ai thailandesi o no? La giornata passa veramente in fretta...è sera, solita doccia e O' Hungry..questa volta spaghetti cinesi, pesce e una loro insalata con carne speziata..ad ogni foglia un chilo di peperoncino...birra e succo di cocco a volontà!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

domenica 25 luglio 2004 . su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Andiamo con il solito tuk tukl alla stazione di Bangkok e prendiamo il treno per Ayuttaya, 1 ora di viaggio in treno di terza classe, 20 centesimi di euro!! Il viaggio è in piedi, pacchi e pacchetti dovunque, arriviamo in questa cittadina storica e affittiamo un tuk tuk (8 euro) tutto il giorno che ci porta in giro per la città: fnatastica!! Sembra di tornare indietro nel tempo...ogni angolo un'emozione...alle 15:00 prendiamo il treno per tornare, altri 20 centesimi di euro..cavolo ci stiamo svenando!!! Torniamo a Bangkok e prenotiamo in un'agenzia locale il biglietto per l'isola di Puket partendo il 3 agosto e il ritorno il 9 (USD 75,00) e l'escursione per il giorno dopo per andare al mercato galleggiante di Damnersaduak e il villaggio di Rose Garden (18 euro incluso pranzo ed entrate). L'agenzia di viaggi è uncia, metà locale adibito a viaggi, l'altra metà barbiere, mentre attendo il biglietto mi invitano a radermi!!! E' sera e mangiamo da lupi!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

lunedì 26 luglio 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Appuntamento alle 06.00 del mattino di fronte all'agenzia.....non si capisce nulla, l'organizzazione è pessima....domando quale sia il pulmino per noi...nessuno mi risponde, finalmente con un'ora di ritardo si presenta qualcuno e noi, 2 canadesi molto simpatici: David e Ted e due israeliani partiamo per il mercato galleggiante. Prima tappa: una piccola fabbrica dove producono zucchero di cocco, ne assaggiamo un pò ed è buonissimo, poi il mercato galleggiante: sorprendente!! Qui la gente fa di tutto per vivere, sulle barche si vende di tutto...frutta, vestiti, carne alla brace, pesce, quadri e molto altro!! Beviamo il solito succo di cocco...qualcosa di imperdibile e in tarda mattinata pranziamo, un pò misero il cibo (il peggiore di tutto il viaggio) e andiamo al villaggio di Rose Garden...e lì mi innamoro..si mi innamoro di Modong...un elefantino cucciolo di una dolcezza unica, riempe di baci tutti, in particolar modo la mia ragazza...mi ingelosisco...assisistiamo allo spettacolo, bello ma molto turistico. Alle 17:00 torniamo a Bangkok. Doccia e O' Hungry a volontà!! Dimenticavo dei gattini ci sono venuti sempre a trovare in questo ristorante...facevamo felici anche loro!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

martedì 27 luglio 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Paghiamo altri 6 euro e teniamo la stanza fino alle 16:00, quindi si va in giro per Bangkok, questa volta andiamo nell'area di Dusit, la zona residenziale di Bangkok, con un parco bellissimo, lo zoo, e la Vinmantek house, la casa in tek più grande del mondo. Passa un thailandese con la maglietta della Roma...mitico!!! Fratello giallorosso facciamo una foto insieme...sorride e si mette in posa!!! Torniamo alla base, è tempo di salutare Bangkok...si va alla stazione e si parte verso il nord, destinazione Chang Mai. Si parte alle 18:00 e si arriva alle 06:45 del giorno dopo, 600 km in 12 ore e 45 minuti, facevamo prima in bicicletta!!! Però il viaggio è bello, rilassante...una coppia di tedeschi fa sesso vicino a noi...squallido, anche perchè a 5 metri c'è un monaco tibetano!! Il segreto è che bisogna aver rispetto.....
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

mercoledì 28 luglio 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Arriviamo a Chang Mai e la prima cosa che sorprende è la natura ancora intatta e selvaggia di questi posti, alberi e fiumi ci danno il benvenuto. Scendiamo dal treno e prenotiamo il biglietto del treno per il 31 luglio per Phitsanoluk, usciamo dalla stazione e moltissimi tuk tuk ci litigano, alla fine scegliamo una donna che ci porta in una Guest House: Ann's. La signora Ann scende e ci bombarda di parole alcune anche in italiano, vuole farci fare il trekking a tutti i costi...bla, bla, bla, vediamo le stanze..fanno schifo, e lo scarico del bagno non funziona: scappiamo via!! Alla ricera di una nuova dimora, si suda, fa caldo, dopo un'ora di ricerca troviamo la Wanasit Guest House (4 euro a notte) carina. Ci sistemiamo e andiamo a scoprire Chang Mai. Bella, ma non paragonabile a Bangkok!! Un tuk tuk ci porta al tempio di Doi Suthep a 16km fuori della città...bellissimo!! Poi andiamo a scoprire delle piccole fabbriche di ombrelli, di seta e di souvenir, compriamo i primi regali. Siamo stanchissimi, decidiamo di tornare alle 16:30 alla Guest House e riposare. Pisolino e poi andiamo al famoso Night Bazar ( se dovete comprare qualcosa compratela lì), qui si vende di tutto a prezzi incredibili, si fanno dei veri affari!! Compriamo e compriamo e non spendiamo nulla, poi andiamo in una zona piena di ristoranti, ce ne piace uno in particolare: mangiamo benissimo, tanto da scoppiare...riso, noddles, seppie, gamberi, verdura, frutta e grappa cinese..ci sentiamo in colpa, che abbuffata!!! Si torna all'Hotel dove la padrona, una simpatica nonnetta ci accoglie con un sorriso e prenotiamo con lei due escursioni con delle guide altamente professionali, il figlio della nonna ed un suo amico, ma va bene così!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

giovedì 29 luglio 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 gionri

Prima escursione con la guida EI (Si chiama così)!! Si va alla Maesa Valley, luogo di elefanti, facciamo il trekking sopra di un elefante, vediamo i loro spettacoli (anche una partita di calcio tra questi pachidermi) e poi lo spettacolo più bello, il loro bagno, si gettano e giocano in un fiume che sembrano dei bambini....bellissimo!!! Usciamo dal villaggio e andiamo al vicino Monkey Center (la scuola per le scimmie che prendono il cocco), ci delude il posto, ci sono 5 scimmie legate e tenute male, e si paga 6 euro a persona!! Tantissimo per la Thailandia. E' primo pomeriggio, dobbiamo decidere se andare alla Snake Farm, spettacolo di serpenti o al Parco di Doi Suthep pieno di cascate, optiamo per il parco, prima sorpresa si pagano 4 euro per entrare!! Paghiamo ma ne vale la pena, bellissima la natura, cascate fragorose e poi lì abbiamo mangiato il più buon anansa e mango di tutta la nostra vita!! Usciamo dal parco e si torna all'Hotel. Pisolino e poi la sera night bazar e ristorantino, un altro, mangiamo benissimo ma tra le tante cose chiediamo un piaggo che pensavamo fosse granchio alla griglia, invece ci portano le uova del granchio: disgustoso!!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

venerdì 30 luglio 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Ore 06:00, nuova escursione, questa volta si parte verso il nord, in compagnia di EI e O (sembra un film di Walt Disney), 2 guide locali (ma...sarà)!!! Prima tappa Chang Rai, dove visitiamo il Wat Phra Keo, il tempio più famoso, bellissimo e alcuni templi minori. Seconda tappa: il triangolo d'oro, prima però durante il tragitto le guide si fermano ad un tempio fuori dai circuiti turistici, un tempio abitato da sole scimmie..fantastico!! Un'esperienza incredibile!! Avevamo delle caramelle, per poco le scimmie non ci spogliavano...un'esperienza unica!! Si riparte e si arriva al Triangolo D'Oroa...immaginavo bande, gang, di tuto, invece troviamo hotel a 5 stelle, turisti ovunque e addirittura una porta gigante con scritto Golden Triangle. Bè forse è meglio così!! Per 6 euro prendiamo una barchetta e attraversiamo il Mekong River, scendiamo nel Laos, qui ci chiedono 50 centesimi di euro per tasse. Vediamo una piccola oasi nel Laos, troppo turistica, con souvenir e bandiere che sventolano ovunque, mi rimangono impresse alcune bottiglie di alcool con dentro dei serpenti morti..domando ma si beve?? E loro sorridendo annuiscono---Torniamo in Thailandia forse è meglio. Ricominciamo il nostro viaggio ed arriviamo a Chaeng Saen, l'ultimo paese thailandese prima della Birmania. E' tempo di tornare, ma prima andiamo a vedere le famose tribù, qui troviamo gli Akkha e le donne giraffa...che tristezza!! Una crudeltà immane, parlo con una bambina con questi anelli al collo e le chiedo nome ed età, mi risponde che ha 10 anni....allora le parlo di mia sorella che ha la stessa età e lei mi fa un sorriso splendido...dico a Giusy di andarcene altrimenti piango!!! Mestamente torniamo nella macchina di Ei e O riflettendo sull'unica colpa di queste donne: essere nate lì!! Torniamo a Chang Mai, paghiamo le guide (tutto il viaggio 80 euro). Abbiamo fatto più di 500 km di strada!! Andiamo a mangiare in un ristorante vicino l'hotel, scelta pessima...da mangiare non è buono, nessuno parla inglese o italiano e poi c'è un cantante cinese che Masini a suo confronto è un cantante rock!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

sabato 31 luglio 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Intorno la 09:30 abbiamo il treno per Phitsanoulok, salutiamo Chang Mai e partiamo...arriviamo intorno le 15:00, scendiamo e prenotiamo il biglietto per Bangkok in data 02/08/04. Purtroppo ci sono disponibili solamente i posti in terza classe, li prendiamo! Solito tuk tuk che ci porta alla Lithai Guest House, l'Hotel migliore del nostro viaggio, 8 euro a note inclusa colazione per una stanza pulitissima, con aria condizionalta, televisore con antenna satellitare e cambio di lenzuola ed asciugamani giornaliero. Dopo esserci sistemati usciamo ed andiamo a visitare la città..c'è poco da vedere, solo un tempio (comunque bello) nel centro, siamo però fortunati, capitiamo cn la festa di Budda ed il tempio è pieno di monaci che pregano, una scena sorprendente!! Si fa sera e il nostro stomaco reclama, in tutta la città ci sono solametne 2 ristoranti...tutte e due sul fiume accanto all'altro, ne scegliamo uno, pienissimo di gente, aspettiamo 2 ore per mangiare, il proprietario è simpatico, porta un parrucchino e sembra un "musciareddu" (micio in pugliese). Mangiamo pesce a volontà e torniamo nel nostro hotel.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

domenica 1 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

In mattinata andiamo alla stazione degli autobus e prenotiamo un biglietto per Sukhothai, non ci sono problemi per i posti, parte un autobus ogni ora. Prendiamo il primo disponibile, alle ore 09:00 partiamo e sembra di stare su di una diligenza....l'autobus si muove tutto, il bigliettaio segue l'autobus con un motorino ed entra ogni volta che c'è un passeggero nuovo..ancora adesso non riesco a capire il perchè!! Comunque in un paio d'ore arriviamo a Sukhothai, affiattiamo due biciclette (50 centesimi di euro per una giornata) e partiamo alla scoperta del parco...fantastico, io e Giusy siamo senza parole...rovine e templi, templi e rovine.....ogni tanto un laghetto per riposare. Partiamo sempre in bici alla volta del Buddha gigante...la sola mano è alta circa un metro e 80. Bellissimo....purtroppo quando si sta bene il tempo vola troppo in fretta ed p tempo di tronare, riportiamo le biciclette e attendiamo l'autobus, Ritornati a Phitsanoulok facciamo una doccia ed usciamo per mangiare qualcosa...ma ecco la sorpresa...è tuto chiuso!! Addirittura i ristoranti!! La domenica a Phitsanoulouke è sacra...comincia anche a diluviare...non sapiiamo come fare anche perchè la fame aumenta..ci facciamo accompagnare da un tuk tuk guidato da un uomo in bicicletta e andiamo ad un Fried Chicken e una Pizza Company....che schifooooooo! La pizza del Pizza Company è come quella di Pizza Hut..spessa, gommosa...bleah!! Torniamo all'hotel.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

lunedì 2 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Giorno di viaggio. Si prende il treno per tornare a Bangkok. Si viaggia in terza classe ed è un viaggio nel viaggio. Sui treni si vende di tutto: salsicce alla brace, pesce, granite, vestiti e altro ancora......un viaggio scomodissimo che comunque non dimenticheremo mai!!! Arrivo a Bangkok e prenotiamo un Hotel vicino all'aeroporto (20 euro). Gli hotel fuori il centro sono più cari di quelli del centro.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

martedì 3 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Oggi è il compleanno di mia nonna, scomparsa il 25 marzo 2004. Auguri Nonna Mimma!!! Si vola finalmente verso il mare, dopo tutti questi tempi, viaggi in treno, sudore e fatica, un pò di relax è quello che ci vuole. Questa volta prenoto l'hotel direttamente all'aeroporto di Bangkok: Marina Inn hotel, 20 euro a notte. Si arriva a Phuket alle 11:00 un taxista ci accompagna all'hotel e di corsa al mare.....aaaaaahhh finalmente!! La spiaggia di Patong ci delude, è decisamente sporca....il mare no e poi c'è troppa gente...rimaniamo lì quel pomeriggio e prenotiamo subito l'escursione per il giorno dopo: Phi Phi Island (22 euro compreso il pranzo). La sera andiamo in giro per Patong, incredibile, qui si scopre veramente il degrado che può portare il turismo, prostituzione di donne, ragazze e qualche troppo giovane ragazza....i locali e l'atmosfera sono anche belli...ma poi ti giri e vedi quello che vedi!!! Decidiamo di cambiare e mangiare messicano: giudizio 6 scarso.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

mercoledì 4 agosto 2004 . Su e già per la Thailandia in 20 giorni

La mattinata partiamo per Phi Phi Island. Il viaggio si fa su di un motoscafo...io, Giusy e 2 ragazzi arabi molto simpiatici di nome Mubark e Khalid ci troviamo davanti....la guida ci chiede se siamo sicuri di volere starelì....noi senza capirne il motivo accettiamo di stare davanti...e si parte....un tagadà continuo...botte su botte...ogni onda faceva sobbalzare il motoscafo e noi volavamo...solo che purtroppo scendevamo anche...abbiamo ancora dei piccoli lividi sulle braccia!!! Arriviamo a Phi Phi ed è bellissima...lo scenario è struggente!! Bello, bello, bello!!! Torniamo la sera pieni di questo paradiso tropicale!!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

giovedì 5 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Decidiamo di rimanere a Phuket, ma affittiamo un taxi per tutto il giorno (14 euro) e con una mappa gli diciamo che vogliamo andare a vedere tutte le spiagge più bell e rinomate di Phuket. Ci immergiamo nella Karen Beach, Kata Beach, Liam Singh Beach, Kamala Beach, Surin Beach e altre, da questo tragitto capiamo che Patong Beach è la peggiore dell'isola!! Splendide sono le altre...soprattutto Lame Singh e Karen Beach...dopo questa scorpacciata di mare, la sera torniamo nell'hotel e prenotiamo la nostra ultima escursione per Phangnga Bay con James Bond Island (24 euro compreso il pranzo). Pisolino e fuori troviamo un ristorante su Patong Beach dove si spende poco e si mangia benissimo...staremo lì tutte le sere!! Premessa Phuket è molto più cara di Bangkok e della Thailandia continentale!!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

venerdì 6 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Escursione a Phangnga Bay, questa volta il viaggio su di una barca che va lentissima, quindi nessun scossone, ma il caso vuole che incontriamo nuovamente Mubarak e Khalid, i nostri due amici arabi di Phi Phi Island. Questa baia è bellissima perchè cosparsa di rocce e scogliere in mezzo al mare e con la barca si passa in mezzo a queste montagne...poi prendiamo le canoe e andiamo a visitare le grotte dentro le scogliere per finire in alcune lagune, il paesaggio è eccezionale...proseguiamo il viaggio ed arriviamo a James Bond Island, chiamata così perchè la celebre spia ha girato qui due film...nel primo pomeriggio poi arriviamo ad un isolotto e lì ci fermiamo, siamo fortunati perchè pr circa 30 minuti non c'è nessuno, solamente il nostro gruppo, formato da una famiglia di argentini, io e Giusy, i due arabi e una coppia canadese...l'isola è fantastica, palme, noci di cocco, vediamo anche un lucertolone che passeggia tranquillo sulla spiaggia...poi dopo 30 minuti arrivano i vichighi...l'orda di turisti che approda...e lì finisce tuto...verso le 16:00 cominciamo il tragitto di ritorno...si torna a Phuket e a Patong Beach.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

sabato 7 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Giornata di relax a Karen Beach...io e Giusy in una spiaggia dove non c'è nessuno....no!! Bugia!!! C'era un cagnolino che ci è venuto a trovare.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

domenica 8 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Giornata di completo relax, questa volta rimaniamo a Patong Beach!!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

lunedì 9 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Teniamo la stanza fino alle 17:00 (paghiamo un plus di 6 euro), decido di farmi fare un massaggio...wow...che sensazione...un formicolio in tutto il corpo, consiglio: lasciate stare le case per massaggi, il vero massaggio thailandese lo fanno le donne che sono sulla spiaggia...distendetevi sotto di una palma, sopra di un telo e concedetevi per un'ora alle loro mani!!! Donne don't worry non c'è nulla di erotico.....La sera alle 20:00 abbiamo il volo da Phuket a Bangkok.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

martedì 10 agosto 2004 . Su e giù per la Thailandia in 20 giorni

Alle 03:25 del mattino abbiamo il volo da Bangkok a Roma. Sempre con la China Airlines, ottimo volo...e poi siamo riusciti ad arrivare fino al dodicesimo quadro di Cave man!!!

Consiglio per chi volesse copiare il mio viaggio: non preoccupatevi di nulla, prenotate solamente il biglietto, usate i loro mezzi di trasporto, lasciatevi travolgere da Bangkok e accetate i loro costumi, usi, tradizione e religione.
GRAZIE THAILANDIA!!!

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali

Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: Vittorio

  • Vittorio Bellucci
  • Età 17174 giorni (47)
  • Nemi
  • tra un fiore colto e l'altro donato l'inesprimibile nulla

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>