Tour della Baviera : GERMANIA

macgreg : europa : germania : innsbruck, monaco, romantische strasse, castelli di ludwig
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login
love

Diario di viaggio GERMANIA GERMANIA
Tour della Baviera

Innsbruck, Monaco, Romantische Strasse, Castelli di Ludwig

Neuschwanstein
foto inserita il
23 Nov 2004 15:12
Neuschwanstein
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Tour della Baviera

Località: Innsbruck, Monaco, Romantische Strasse, Castelli di Ludwig
Stato: GERMANIA (DE)
0

Data inizio viaggio: domenica 10 agosto 2003
Data fine viaggio: giovedì 14 agosto 2003

Translate this travel in english, by Google uk

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

domenica 10 agosto 2003 . 1° giorno, Innsbruck - Monaco di Baviera

In generale
Un breve itinerario che permette di visitare una delle zone più caratteristiche d'Europa; bellissime cittadine medievali, castelli incantati circondati da una natura intatta, ottima ricettività alberghiera a prezzi contenuti.
Il centro di Monaco di Baviera è un gioiello da visitarsi piacevolmente a piedi, perché tutte le zone di interesse si trovano attorno alla sua piazza principale, Marienzplatz.
L'auto invece è necessaria per percorrere la Romantiche Strasse, un susseguirsi di località tipiche ottimamente ristrutturate e conservate, con le ordinate abitazioni bavaresi circondate dalle mura e con Rothenburg che rappresenta il culmine dell'arte mediovale.
La zona più spettacolare si trova invece all'estremo sud della Baviera, al confine con l'Austria, dove vicino alla piacevole località di Fussen si trovano meravigliosi castelli,i rinomati Neuschwanstein, Hohenschwangau e Linderhof che sono i più importanti del mondo.
Infine il piccolo centro storico di Innsbruck, capitale del Tirolo, dominato dalle circostanti montagne, che però in estate perde il suo fascino nordico rappresentato soprattutto dai suoi mercatini natalizi.

Innsbruck

Il centro di Innsbruck si visita velocemente: la strada più interessante è la Herzog-Friedrich-Strasse, strada molto particolare, completamente lastricata di ciottoli: percorrendola si possono visitare i monumenti più importanti, come l'Altes Rathaus, l'antico municipio e il Neuer Hof, alla cui facciata troviamo il famosissimo Tettuccio d'oro (Goldenes Dachl): è composto da un balcone decorato con stemmi e scene di danza e la parte sporgente è coperta da 2657 lamine di rame dorato a fuoco.
Tutte le strade in questa zona sono molto caratteristiche ed è piacevole passeggiare anche perché sono chiuse al traffico.
Nelle vicinanze si trova l'Hofburg, il Palazzo Imperiale, ma la visita non è di grande interesse ed il biglietto d'ingresso è piuttosto caro rispetto alle cose da vedere (molto meglio la Residenz di Monaco).
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

lunedì 11 agosto 2003 . 2° giorno- Monaco di Baviera


Due giorni sono sufficienti per visitare la città più importante della Baviera: alla moderna periferia fa contrasto il bellissimo centro storico, inglobato nella grande area pedonale, dove al centro si trova Marienplatz, il salotto della città,dove si può sorseggiare una birra nei tanti tavolini all'aperto di fronte al Nuovo Municipio (Neues Rathaus) in stile Neogotico, in attesa che suoni il famoso Carillon, una delle attrattive della città (lo si può osservare 3 volte al giorno, alle 11, 12 e 17).
Le chiese di Monaco sono molto belle, in stile barocco e tutte raggiungibili facilmente da Marienplatz: le principali sono Frauenkirche (il Duomo con la cupola ben visibile da lontano), St Peter (una scalinata permette di raggiungere la sommità del campanile, da dove si vede tutta la città e una bellissima vista su Marienplatz e il municipio), St Michael e Theatinerkirche, una delle più imponenti chiese barocche della Germania.Una delle zone più caratteristicche è il famoso Viktualienmarkt, un mercato alimentare in attività da quasi 200 anni; passeggiare tra gli ordinati banconi è un vero piacere per gli occhi, tutti i prodottisono posizionati in maniera perfetta, e tutta la zona è piena di locali con tavolini dove si può mangiare o bere una birra all'aperto. Il mercato è aperto dal lunedi al sabato
Altro luogo da non perdere assolutamente è la Residenz, il palazzo reale di Monaco. Si divide in due parti: la sala del tesoro dove si possono ammirare i beni preziosi della famiglia reale, e le stanze del palazzo che colpiscono il visitatore per la loro raffinatezza (bellissima l'Ahnengalerie, la galleria degli antenati).
Incredibile come nel periodo di ferragosto la città sia piena di gente, i negozi tutti aperti come se fosse un mese normale, a differenza delle nostre deserte città.
Il mezzo migliore per visitare Monaco è la metropolitana: con un unico biglietto che costa € 4,50 si può girare tutto il giorno.
Pernottamento presso l'hotel Rivoli (4 stelle), ottima posizione di fronte alla metro Harras (4 fermate da Marienplazt), camere sufficiente, ottima colazione, prezzo camera doppia con colazione buffet € 85,00 al giorno.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

martedì 12 agosto 2003 . 3° giorno - Romantische Strasse

Partenza da Monaco di Baviera fino a raggiungere Augsburg, al centro della Romantiche Strasse che collega il sud della Baviera (Fussen) a Wurzburg, intervallata da numerose località di grande interesse, in prevalenza cittadine dall'aspetto mediovale ancora intatto. Il tratto iniziale attorno a Fussen si snoda inoltre in uno splendido contesto naturale,con montagne, laghi e boschi, l'ambiente ideale per ospitare i suoi castelli da favola.

Augsburg. La cittadina più grande di questo itinerario, la più trafficata e per questo la meno caratteristica. La piazza centrale è la più bella e la più importante e su di essa si affaccia il caratteristico municipio (noi purtroppo troviamo dei "lavori in corso" sulla piazza che rovinano il colpo d'occhio").
Con una breve passeggiata si raggiunge il Duomo. Poco distante dal centro si può visitare la caratteristica "Fuggerei", fatta realizzare per i poveri della città. Si tratta del più antico esempio di edilizia sociale del mondo, costruito quando la città era una delle metropoli europee finanziarie più importanti.
Se si ha poco tempo a disposizione, a mio parere questa tappa è decisamente saltabile. Proseguendo verso nord si incontrano:

Donauwörth. Cittadina sul Danubio; la Reichstrasse con le case borghesi, una delle più bella strade della Germania Meridionale, forma l'asse del centro storico tra il Municipio e la Fuggerhaus.

Nordlingen. Cittadina mediovale, da vedere la cinta muraria interamente percorribile, e la chiesa di San Giorgio con il campanile alto 90mt. Si può visitare la cittadina attraverso le vie principali, per poi tornare all'ingresso percorrendo le caratteristiche mura.

Dinkelsbuhl. Cittadina con tutte le abitazioni in perfetto stile bavarese, con al centro la cattedrale gotica di San Giorgio, il mercato del vino (Weinmarkt), il castello, il pittoresco quartiere dei pittori (Malrwinkel), il vecchio municipio e il mulino.

Rothenburg. Senz'altro vale l'intero viaggio in Baviera. La cittadina di Rothenburg è un gioiello dell'arte medievale: mura, antiche porte, chiese e palazzi signorili. Si possono seguire diversi itinerari, per percorrere tutte le sue caratteristiche stradine, che dopo una certa ora, diventano aree pedonali.
Interamente circondata da mura, è accessibile tramite caratteristiche porte d'ingresso ai lati della città; al centro si trova Marktplatz (piazza del mercato), da sempre luogo principale della vita della città anche grazie alla presenza nella piazza del Rathaus (municipio).
La strada principale di Rothenburg è la Herrngasse (via dei Signori) che collega la Marktplatz con i Burggarten (giardini del castello). E' una tipica via di un paese bavarese: eleganti abitazioni dalle facciate realizzate con stili e colori diversi, balconi ricchi di fiori dai colori accesi, molti negozi e ristoranti tipici con tavolini all'aperto.
Dai giardini del castello si può ammirare un bellissimo panorama su tutta la verdissima valle del Tauber, e una parte del paese.
Da segnalare anche un singolare negozio dove sembra Natale anche a ferragosto, specializzato nella vendita di decorazioni natalizie. Un effetto molto strano visitarlo quando fuori ci sono oltre 30 gradi.
La cittadina è stata completamente ristrutturata dopo i gravi danni riportati a seguito del bombardamento durante la seconda guerra mondiale

Per il pernottamento a Rothenburg volevo segnalare un bed and breakfast da favola: l'Hornburg (www.hotel-hornburg.de/).
All'esterno sembra un mini castello, un bel giardino con tavolini all'aperto, lontano dalla confusione ma appena all'entrata del paese (meno di 10 minuti a piedi dalla piazza principale).
Ogni camera ha la sua caratteristica (ed il suo prezzo); tutte molto grandi e molto tipiche. Al massimo mi sembra che ci siano una decina di camere, per cui mai più di 20-25 persone. La colazione è a buffet e si trova un pò di tutto, e nel suo piccolo, è paragonabile a quella dei grandi alberghi internazionali. In più, serviti al tavolo, alle 7.30 di mattina, un bel vassoio di salumi e formaggi, con l'immancabile speck
.Per una doppia a ferragosto si spendono 74 euro, pernottamento e colazione, 2 persone; ottimo rapporto qualità prezzo. I proprietari sono disponibilissimi.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

mercoledì 13 agosto 2003 . 4° giorno - Fussen e i castelli di Ludwig


Una comoda autostrada porta in meno di due ore da Rothenburg a Fussen, località conosciuta principalmente per la sua vicinanza ai due più importanti castelli bavaresi, Hohenschwangau e Neuschwanstein. Ottimo punto di partenza per la loro visita grazie all'ampia possibilità di alloggio, oltre ad essere una cittadina tipica con numerosi locali e ristoranti. Innanzi tutto una considerazione: i castelli sono famosissimi per cui c'è da aspettarsi molta ressa, specie per fare i biglietti, ma con un piccolo supplemento li si può prenotare direttamente via internet indicando l'orario d'ingresso preferito (www.hohenschwangau.de). Il costo per visitare entrambi i castelli è di € 18,00 a persona tasse incluse.
Il primo castello che si visita, l'Hohenschwangau, non è assolutamente paragonabile al più celebre Neuschwanstein, per cui chi avesse poco tempo farebbe bene a visitare solo il secondo.
Grazie ai suoi castelli, si parte così alla scoperta di questo curioso personaggio storico, re Ludwig, sensibile e sognatore, una delle figure storiche piu' affascinanti, controverse e misteriose della storia moderna.

Hohenschwangau Dalla biglietteria si raggiunge con una breve salita di circa 10 minuti. Non è stato costruito da Ludwig ma influenzò notevolmente la sua vita.
Costruito nel XII secolo, si distingue per la bella Sala degli Eroi, la stanza più grande del castello, oltre che per le varie stanze tra cui la camera della Regina, la sala del Cavaliere del Cigno e la Cappella privata annessa alla camera degli Hohenstaufen.

Neuschwanstein Si passa quindi alla visita del castello più incredibile e più imitato del mondo (perfino da Walt Disney), il "castello delle favole". La posizione già è spettacolare, arroccato su una rupe domina tutta la vallata con gli splendidi laghi in cui si specchiano le montagne che lo circondano.
La salita può essere fatta a piedi (circa mezz'ora) o con carrozze trainate dai cavalli. Se l'esterno è bellissimo, gli interni lasciano i visitatori senza parole.
La sala del trono, la sala da pranzo, la camera da letto realizzata in stile gotico è ornata da meravigliosi intagli in legno dove hanno lavorato 14 intagliatori per quattro anni. Dalla finestra si ammira un panorama indiscrivibile, una gola con una cascata alta 45 metri.
Attraverso una finta grotta di stalattiti e stalagmiti e passando davanti al giardino d'inverno, si accede al soggiorno reale, fino a giungere alla stanza più importante, la Sala dei Cantori, un tempo illuminata da 600 candele. Ovunque splendidi dipinti, candelabri ed oggetti di grande valore.
Alla fine della visita, con una passeggiata si può raggiungere una cascata, da dove si può ammirare una splendida vista sul castello.

Il pernottamento a Fussen è il più caro in questa parte della Germania: l'Hotel Kurcafè, ottimo 4 stelle ben posizionato a ridosso della zona pedonale, la solita abbondante colazione e una bella stanza per 99 euro a notte.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

giovedì 14 agosto 2003 . 5° giorno - Lindherof

L'ultimo castello da visitare è Lindherof, raggiungibile da Fussen con una bellissima strada panoramica di 50 km che costeggia un lago in mezzo alle montagne. Si consiglia di visitarlo la mattina presto perché non è prenotabile e le code sono facili da trovare.
E' un piccolo gioiello realizzato in stile barocco con un favoloso giardino ricco di statue, padiglioni orientali e fontane, un invito ad una bella passeggiata sulle pendici di una montagna.
Gli interni sono sempre molto sfarzosi, ad iniziare dalla Sala delle Udienze, alla solita grandiosa Camera da Letto con vista sulle fontane nel giardino, la sala da pranzo e la suggestiva Sala degli Specchi.
Nel parco si può infine raggiungere la Grotta di Venere, una grotta totalmente artificiale fatta di stalagmiti, dove Ludwig amava passare intere ore a sognare e riflettere facendosi cullare dall'acqua all'interno di una piccola barca a forma di conchiglia che tuttora si può ammirare.

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Neuschwanstein

Dinkelsbuhl

dinkelsbuhl

Fussen

Hohenschwangau

Hotel Hofburg

Innsbruck

Linderhof

linderhof

linderhof

Monaco, Marienplatz

Monaco, Marienplatz

Rothenburg, negozio di Natale a ferragosto....

Rothenburg, valle del Tauber

Rothenburg
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: macgreg

  • ALBERTO GREGORI
  • Età 16446 giorni (45)
  • CASTIGLIONE D'ADDA

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>