A HEIDELBERG PER RESPIRARE ARIA DI NATALE : GERMANIA

danieladisa : europa : germania : baviera : heidelberg
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login
love

Diario di viaggio GERMANIA GERMANIA
A HEIDELBERG PER RESPIRARE ARIA DI NATALE

HEIDELBERG

Babbo Natale sul tetto di uno stand
foto inserita il
27 Dec 2010 11:22
Babbo Natale sul tetto di uno stand
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

A HEIDELBERG PER RESPIRARE ARIA DI NATALE

Località: HEIDELBERG
Regione: BAVIERA
Stato: GERMANIA (DE)
0

Data inizio viaggio: venerdì 10 dicembre 2010
Data fine viaggio: domenica 12 dicembre 2010

Abbiamo deciso tutto con mesi di anticipo, come nostro solito:
- studiato l'itinerario sulla Guida Mondadori Germania;
- prenotato il volo Lufthansa, Malpensa-Stoccarda, tramite Edreams;
- prenotato gli hotel: uno tramite Venere e l'altro (Romantik Hotel) direttamente all'hotel;
- prenotato l'auto sul sito Hertz richiedendo equipaggiamento da neve;
- prenotato parcheggio auto - Parkingo Malpensa.
Siamo già stati parecchie volte in Germania, per i mercatini di Natale. ma, ogni volta ci rechiamo in città sempre diverse. Questa volta, ci è sembrata molto interessante questa particolare zona (HEIDELBERG e Schwäbisch Hall).

Translate this travel in english, by Google uk

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

venerdì 10 dicembre 2010 . HEIDELBERG

Ci svegliamo abbastanza presto e raggiungiamo il vicino parcheggio auto a Malpensa (Parkingo), dove sbrighiamo velocemente le pratiche e, sempre velocemente, la navetta ci porta in aeroporto.
I check-in della Lufthansa sono già aperti e così ci liberiamo velocemente dei bagagli. Purtroppo, il volo Lufthansa ha un ritardo di mezz'ora. Ci aspettavamo una maggiore puntualità da una compagnia di bandiera con volo di linea (di solito utilizziamo low cost dove i ritardi sono all'ordine del giorno). Invece la Lufthansa ci ha deluso accumulando ritardi sia in andata che al ritorno e dandoci snacks a bordo veramente ridicoli (barretta non identificata ai cereali tipo Slimfast).
Comunque arriviamo all'aeroporto di Stoccarda dove ci consegnano le valigie a velocità supersonica ed altrettanto velocemente sbrighiamo le pratiche per il ritiro dell'auto al banco Hertz. Abbiamo prenotato un'auto, richiedendo il supplemento per gomme da neve, considerato il periodo invernale e la meta nordica del nostro viaggio.
Con la nostra abbastanza comoda Hyundai (non ricordo il modello) ci dirigiamo verso la prima meta: il palazzo di Bruchsal. Si tratta della residenza dei Principi Vescovi di Spira. Qui si visitano gli appartamenti di rappresentanza (pochissime sale) ed il museo della musica, con ricca collezione di organi che rappresenta la parte più interessante della visita.
Decidiamo di pranzare a Bruchsal, a base di Brezel al formaggio e torta, accomodandoci in una graziosa panetteria con tavolini, vicino al palazzo stesso.
Lasciamo poi Bruchsal in direzione HEIDELBERG, dove pernotteremo.
Il tragitto è breve ma troviamo qualche difficoltà a raggiungere il nostro Hotel Hackteufel, collocato in pieno centro storico ma, ahimè, in zona pedonale. Ecco che si pone il problema del trasporto bagagli e di recarci velocemente alla Reception per cercare di capire dove cavolo si trova il parcheggio convenzionato. Purtroppo comprendiamo che il garage si trova a qualche centinaio di metri, con qualche difficoltà di chiavi per prelevare la macchina. In effetti, la mattina successiva, avremo qualche difficoltà ad aprire il garage causa chiavi poco funzionali e spiegazioni sommarie.
L'hotel, tuttavia, è molto caratteristico e si trova sopra il ristorante dell'hotel aperto anche agli avventori esterni. Infatti, abbiamo qualche difficoltà a prenotare il tavolo per la cena. Riusciamo a rimediare solo un tavolino con la promessa di liberare lo stesso entro le 19.30.
La camera è abbastanza ampia, con tutto quel che occorre, anche se l'arredamento è piuttosto ordinario e poco caratteristico. 
Usciamo subito per visitare i numerosi mercatini di Natale, collocati in diverse piazze e vie ma tutte collegate tra loro. In effetti gli stands sono veramente tanti ed, a questi, dobbiamo aggiungere molti bei negozi collocati nelle vie principali del centro storico della città. 
In particolare, segnaliamo, il negozio della catena Käthe Wohlfahrt. Si tratta di negozi caratteristici di addobbi e articoli natalizi, presenti nelle più caratteristiche città tedesche, aperti tutto l'anno. Particolare è l'arredo e la location stessa dei punti vendita: molto accattivante! Non uscirete da lì senza aver comprato qualcosa!
Comunque, HEIDELBERG, è una bella città con grande centro storico, suggestivi palazzi, bel lungo fiume con ponti. Alla sommità della città troneggia il castello che, tuttavia, non abbiamo visitato, causa difficoltà a raggiungere lo stesso considerata la carenza di cartelli segnaletici chiari per il giusto punto d'ingresso.
Ceniamo prestissimo nel ristorante del nostro hotel: la cena è ottima (cucina tradizionale tedesca), l'ambiente è piacevole, i prezzi un po' alti. 
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

sabato 11 dicembre 2010 . SCHWABISCH HALL

Colazione a buffet abbastanza abbondante e poi partenza per Mannheim dove visiteremo il castello Barocco. Non immaginavamo che Mannheim fosse una città così grande, così moderna e così incasinata. Non ci piace. Fatichiamo a trovare un parcheggio. Ci dobbiamo accontentare di un parcheggio con tempo max 1 ora, anche se proprio davanti al palazzo. Il palazzo rappresenta la residenza principale del Principe del Palatinato; è immenso però, purtroppo, se ne visita una minima parte perchè il resto è adibito ad Università. Tuttavia, la parte visitabile ci piace abbastanza. A Mannheim vi è anche un grande mercatino natalizio; tuttavia decidiamo di non fermarci perchè abbiamo altre tappe in giornata ed, inoltre, non troveremmo mai un parcheggio in prossimità.
Prossima tappa è il castello di Schwetzingen. Sfortunatamente qui rimaniamo delusi perchè, sebbene il castello sia "aperto", risulta visitabile solo con visite guidate e solo nel pomeriggio. Non possiamo attendere tutte quelle ore a Schwetzingen in quanto la città è poco interessante ed il mercatino è ridotto ai minimi termini. Dopo un breve giro per il centro e per il piccolissimo mercatino natalizio, lasciamo definitivamente Schwetzingen per dirigerci a SCHWABISCH HALL dove pernotteremo.
Innanzitutto raggiungiamo il nostro hotel: Romantik Hotel Der Adelshof, che troviamo molto facilmente, con ampio parcheggio proprio dietro all'hotel stesso. Si tratta di un fantastico hotel, come del resto tutti gli alberghi della catena Romantik Hotel. Abbiamo già alloggiato in diversi hotel di questo gruppo e non ci hanno mai deluso. Come dice la parola stessa si tratta di alberghi molto romantici, arredati con gusto sublime. Questi hotel non si trovano solo in Germania ma in diversi paesi Europei tra cui anche l'Italia. 
La camera è spettacolare: non si tratta di una semplice camera ma di una Suite familiare con letto a baldacchino e con letto aggiunto, sempre a baldacchino ma collocato in una suggestiva nicchia. Si Stupendo! Tuttavia non comprendiamo il motivo per cui siamo gli unici ospiti dell'hotel. Sarò il prezzo troppo caro? Ma no... prezzo medio... medio/alto ma nulla più. Forse perchè SCHWABISCH HALL non è una città tedesca presa di mira dal turismo di massa (quello dei mercatini). Eppure si tratta di un villaggio fantastico: uno dei più bei paesi che abbia mai visitato in Germania. L'esteso centro storico cittadino è tutto un susseguirsi di piazzette con splendide case a graticcio. Ma la zona più suggestiva è quella sul lungo fiume. Qui il fiume forma una specie di isoletta collegata al villaggio con scenografici piccoli ponti coperti in legno. Peccato che oggi piova e così le nostre foto non possono venire al massimo ed apprezzare al 100% il paesaggio.
Comunque il luogo merita. Purtroppo però i 2 mercatini natalizi (uno di oggettistica ed uno di cibo e bevande) sono troppo piccoli rispetto agli altri visitati precedentemente. Vi sono tuttavia numerosi negozi. 
Mangiamo il tipico panino col wurstel al mercatino seguito da un dolce Waffel con panna e nutella. Non può mai mancare, come in ogni mercatino visitato, la bevanda calda nella tazza tipica del mercatino della città per alimentare la nostra collezione di tazze mercatini (ormai ne possediamo già parecchie e, solo in quest'ultimo viaggio, ne collezioniamo ben 3). E' possibile bere il tradizionale Vino caldo (gluhwein), ma, per gli astemi come la sottoscritta (o comunque per i bambini) si può bere in tazza il succo di mele o d'arance, sempre caldo (Apfelsaft o Orangensaft).
Nel tardo pomeriggio, dopo aver visitato tutto il paese, compresa la bella zona del lungofiume, torniamo in hotel dove c'è una piccola zona benessere. Si tratta di un piccolo centro con una sauna e poche altre cose, comunque molto ben arredata. Ovviamente siamo gli uniti ospiti della zona benessere così facciamo tutto in libertà.
Per cena abbiamo scelto un ristorante poco distante dall'hotel. All'ingresso scopriamo essere un ristorante greco/tedesco: menù solo in tedesco ed ovviamente il cameriere non parla inglese. Cerchiamo in qualche modo di spiegare che desideriamo solo una semplice bistecca con patate fritte. Per dolce scegliamo una crepe con gelato, panna e cioccolato. Prezzi medio/bassi ma purtroppo non accettano carte di credito.
Dopo cena facciamo una breve passeggiata nel centro cittadino, ma, non c'è praticamente anima viva in giro. Inoltre piove e così decidiamo di ritornare ad apprezzare i conforts del nostro hotel.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

domenica 12 dicembre 2010 . HEILBRONN, LUDWIGSBURG e ritorno

A colazione siamo le uniche persone nella bella sala colazione e gli unici ad approfittare del medio buffet.
Dopo di che partiamo in direzione Heilbronn. Il viaggio è breve ed arriviamo troppo presto. Attendiamo quindi con pazienza l'apertura dei mercatini prevista per le ore 11.00. La città non è interessante, troppo moderna, forse ricostruita dopo la guerra; tuttavia il mercatino è abbastanza grande.
Nell'attesa visitiamo l'antica chiesa in stile gotico, con caratteristico pulpito.
E' ancora presto per tornare in aeroporto. Così decidiamo di fare tappa a Ludwigsburg che è per noi di strada per raggiungere l'aeroporto di Stoccarda. Abbiamo già visitato Ludwigsburg qualche anno fa'. Allora visitammo il bellissimo castello ma ricordiamo chiaramente l'ampio ed articolato mercatino di Natale. Percorriamo quindi in lungo e in largo la bella piazza di Ludwigsburg tra le graziose casette in legno del mercatino. Ormai abbiamo praticamente completato i nostri acquisti tuttavia acquistiamo un brezel veramente gigante da portare in Italia e scegliamo qualcosa per pranzo. La scelta ricade su un'originale frittellona, chiamata Langus (o qualcosa di simile), da gustare scegliendo il ripieno. Noi optiamo per la frittella con prosciutto e formaggio. Considerato che ci piace molto, decidiamo anche di prenderne una, a fine pasto, guarnita con Nutella.
Ci impiastricciamo tutte ma siamo felici.
Giunge così l'ora di dirigerci con calma all'aeroporto per restituire la nostra auto a noleggio. Facciamo tutto velocemente e senza problemi.
Il check in è gia aperto così iniziamo le procedure per l'imbarco.
Purtroppo, anche questa volta, il volo ha ritardo. Motivo: ghiaccio sulle ali dell'aereo proveniente da Londra. Assistiamo così, quando siamo già a bordo, alla per noi inedita scena dello spruzzo d'acqua calda sulle ali per scongelarle.
Risultato: 1 ora di ritardo.
Una volta atterrati a Malpensa, stranamente le operazioni di riconsegna valige sono super-veloci (miracolo!). Persino la navetta Parkingo è già lì che ci attende, senza neppure dover telefonare e così ritorniamo velocemente a casa.
Arrivederci mercatini, al prossimo anno, come ormai da tradizione ultradecennale. Ma sempre in città diverse!
Dani & C.
COSTI:
Volo Lufthansa a/r: circa € 110,00 a testa
Parcheggio auto Parkingo Malpensa: € 21,00 per 3 giorni (scoperto)
Noleggio Auto Hertz: € 166,00 per 3 giorni con gomme da neve
Prezzo medio hotel, camera familiare con colazione e parcheggio: € 180,00
Prezzo medio cena: € 20,00 a persona
Prezzo medio ingresso castelli: € 5,00 a persona

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Babbo Natale sul tetto di uno stand

Bruchsal - castello

Bruchsal - castello interno

Bruchsal - museo musica

Heidelberg - stand al mercatino

Heilbronn

Heilbronn - stand al mercatino

Heidelberg hotel

Mannheim - castello

Heidelberg mercatino e castello

Heidelberg mercatino e cattedrale

Heidelberg mercatino

Heidelberg mercaino

Heidelberg ponte

Heidelberg - portacandele al mercatino

SCHWABISCH HALL

SCHWABISCH HALL chiesa

SCHWABISCH HALL - camera hotel

SCHWABISCH HALL - hotel

SCHWABISCH HALL - ponte coperto

SCHWABISCH HALL - veduta camera

SCHWABISCH HALL - veduta camera

SCHWABISCH HALL

SCHWABISCH HALL

SCHWABISCH HALL

SCHWABISCH HALL - vetrina
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: danieladisa

  • daniela di salvatore
  • Età 18518 giorni (51)
  • varese
  • carpe diem

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>