Una settimana tra le spiagge di Creta : GRECIA

PiccolaLallina : europa : grecia : creta : kato gouves, heraklion, agios nikolaos, cnosso, elafonissi, isola di chrissi, istro, vay, balos, falassarna, hersonissos, ammoudara
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio GRECIA GRECIA
Una settimana tra le spiagge di Creta

Kato Gouves, Heraklion, Agios Nikolaos, Cnosso, Elafonissi, Isola di Chrissi, Istro, Vay, Balos, Falassarna, Hersonissos, Ammoudara

Il labirinto del Minotauro a Cnosso
foto inserita il
01 Oct 2010 17:04
Il labirinto del Minotauro a Cnosso
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Una settimana tra le spiagge di Creta

0

Data inizio viaggio: sabato 4 settembre 2010
Data fine viaggio: sabato 11 settembre 2010

Partenza dall'aereoporto di Verona verso Heraklion, la capitale cretese con la compagnia Phone&Go, disponibilissimi e molto utili durante tutta la vacanza, davvero un ottimo servizio. Abbiamo alloggiato all'Hotel Lyda Beach in un paesino di nome Kato Gouves, a circa un quarto d'ora dalla capitale. In una settimana abbiamo visitato le spiagge piu' belle dell'isola, nonche' dell'intera Europa. Ci siamo spostati in macchina, che e' stata a nostra disposizione per quattro giorni e con cui ci siamo spostati per vedere i luoghi che ora elenchero'.
Giorno 1: Mattinata a Knosso a vedere i resti del palazzo e il famoso labirinto del Minotauro. Pomeriggio trascorso invece dirigendosi verso est rispetto alla capitale, verso la grande citta' di Agios Nikolaos, famosa per il suo grande porto. Poco piu' a sud c'e' una piccola e bellissima spiaggetta, la Golden Beach a Istro, con sabbia morbida e liscia con molti alti scogli su tutta la spiaggia e acqua azzurra e trasparente.
Giorno 2: Ci siamo diretti alla volta di Vay Bay, sempre a est dell'isola e impiegandoci piu' di 3 ore solo per l'andata partendo dalla capitale. Il viaggio non e' pero' noioso perche' le strade non sono mai dritte e si puo' assistere a dei fantastici paesaggi tipici greci, con vegetazione arida, tanti ulivi e tante caprette al pascolo sul ciglio della strada. Vay Bay e' famosa per il palmeto piu' grande d'Europa. Si contano circa un migliaio di palme proprio accanto alla spiaggia. Anche qui l'acqua e' pulita e limpida.
Giorno 3: Pomeriggio passato a Matala, una spiaggia a sud a circa quasi 2 ore dalla capitale. Questa spiaggia non ha un'acqua particolarmente bella come le altre, ma e' caratterizzata dalla presenza di una parete rocciosa con dei veri e propri buchi scavati dai Figli dei Fiori negli anni '60. Si puo' scalare facilmente la parete rocciosa ed entrare in questi buchi, il cui interno e' un vero e proprio appartamentino scavato nella roccia, con tanto di letti. Tuttora alcuni Figli dei Fiori vi entrano di notte.
Giorno 4: Il giorno piu' bello quanto il piu' faticoso. Partenza all'alba, questa volta in direzione ovest. Dopo 4 ore di macchina siamo arrivati alla spiaggia piu' bella di Creta: Elafonissi. Chiamata anche la spiaggia rosa per la sabbia rosa molto visibile che si trova sulla riva. La sabbia e' bianca e morbida e l'acqua e' meravigliosa. Azzurra, limpida, trasparente, piena di varie specie di pesci visibili con una semplice maschera e boccaglio. E' un posto imperdibile per chi va a Creta. Un vero paradiso terrestre. Verso il tardo pomeriggio ci siamo diretti poco piu' a nord verso la baia di Balos. Molto difficile da raggiungere. Bisogna percorrere per quasi mezz'ora una strada sterrata in salita, parcheggiare e fare un altro pezzo a piedi. Si arriva ad un bellissimo belvedere da cui si ammira tutta la baia. Si puo' anche scendere e raggiungere la spiaggia. Anche qui l'acqua e' azzurra e trasparentissima. Si puo' ammirare anche il tramonto che cade proprio sul mare.
Giorno 5: Un pullman dopo circa 2 ore di viaggio e' arrivato a Ierapetra, una citta' a sud di Creta. Da qui parte un traghetto che porta all'Isola di Chrissi, il punto piu' a sud di tutta Europa. Il viaggio in traghetto dura circa 45 minuti. Chrissi e' un'isola disabitata, grande circa 5km. Una volta attraccati si va a piedi per 10 minuti e si va verso la parte sud dell'isola, quella affacciata al mare che poi porta all'Africa. Dopo Elafonissi e' a mio parere il paesaggio piu' meraviglioso di Creta. Anche qui l'acqua ha varie tonalita' di azzurro e blu, e' limpida e trasparente, con varie specie di pesci, sabbia bianca caraibica.
Per gli amanti del mare, Creta e' forse il luogo piu' adatto d'Europa per vedere spiagge e acque da sogno. Spero che la mia piccola guida sia stata utile per una vostra prossima vacanza.

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Il labirinto del Minotauro a Cnosso

Golden Beach a Istro

Belvedere in direzione di Vay Bay

L'immenso palmeto di Vay Bay

Palme immense

L'acqua di Vay

Spiaggia di Vay

Parete rocciosa di Matala

Dal buco

Elafonissi

L'acqua di Elafonissi

Sabbia rosa sulla riva

Acqua fantastica

Baia di Balos

Tramonto a Balos

Arrivati all'Isola di Chrissi

Chrissi

Spettacolo

Chrissi Isaland
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: PiccolaLallina

  • Laura
  • Età 9511 giorni (26)
  • Padova
  • Voglio vedere e fotografare tutto il mondo

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>