Irlanda : IRLANDA

topinetti : europa : irlanda : tramore,cork killarney,galway,dublino
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio IRLANDA IRLANDA
Irlanda

Tramore,Cork Killarney,Galway,Dublino

Tramore al tramonto
foto inserita il
17 Aug 2012 08:38
Tramore al tramonto
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Irlanda

Località: Tramore, Cork Killarney, Galway, Dublino
Stato: IRLANDA (IE)
0

Data inizio viaggio: mercoledì 21 luglio 2010
Data fine viaggio: lunedì 26 luglio 2010

Partenza da Pisa in luglio 2010 con volo diretto Ryanair. Abbiamo prenotato solo la prima notte al Bewleys Hotel Dublin Airport :Ottimo albergo internazionale servizio wifi e colazione super! Ci affideremo per il resto del viaggio ai numerosi bed and brekfast di cui l’Irlanda pullula. Siamo in tre io,mia sorella e Alessio. Il giorno dopo andiamo in aeroporto per noleggiare un auto Vw Polo .Ci incamminiamo verso il sud nell’entroterra attraverso una campagna verdissima e paesaggi bellissimi .Attraversiamo il parco delle Wicklow mountains e sostiamo a Glendalough che è un villaggio che si trova vicino al sito di un antico monastero. Ripartiamo verso sud seguendo sempre strade secondarie che non deludono mai quanto a paesaggi. Arriviamo in una cittadina con una spiaggia larghissima: Tramore. Lì ci fermiamo in un B-B “The Gallery Church”( rd Tramore, Co. Waterford) molto carino. Situato davanti ad una chiesetta . Il giorno dopo ci spostiamo ad est fino a Killarney seguendo possibilmente il lungomare. Durante il tragitto ci fermiamo a Cork per una visita alla città e un buon Irish coffee nel pub centrale dove ci dicono servono il migliore della città.Visitiamo l’English Market un mercato coperto di frutta verdura . Si riparte e arriviamo a Killarney verso le 18 in tempo per trovare un bel B-B L’Oak Lawn House. La sera è dedicata alla città molto turistica. La mattina dopo partiamo per percorrere il “Ring of Kerry”, una sorta di anello stradale che ci porta a visitare la Muckross House una imponente residenza elisabettiana affacciata sui laghi. In quella sede visitiamo i giardini sontuosi e la Muckross farm una sorta di fattoria d’altri tempi con casolari e stalle abitate da un sacco di animali cavalli,maiali,galline. Percorriamo il “Ring of Kerry” bellissimo e arriviamo successivamente a Dingle con il tempo un po’ umidiccio .Cerchiamo un B-B e via visitare il paese che si trova su una baia famosa per un delfino qui residente stabilmente. Fungie. La sera ceniamo al “An Droichead Beag” un bel pub caratteristico dove suonano musica gaelica dal vivo. Purtroppo il giorno dopo non abbiamo tempo da dedicare alla penisola di Dingle perché vogliamo andare a Galway e visitare con calma la città.Per arrivare a Galway passiamo vicino a Limerick e qui non può venirmi in mente un bellissimo libro dal titolo “ Le ceneri di Angela” di Franck Mc Court. E’ un libro ambientato in queste zone tra il 1850 e il 1900, descrive la grande povertà e carestia che ha colpito gli irlandesi e che li ha costretti a emigrazioni di massa negli Usa e in Australia. Un libro che invito a leggere per conoscere questo paese. Galway è una cittadina con un centro molto affollato di pubs e ragazzi giovani. In generale è la città di quelle visitate che mi è piaciuta un po’ meno anche se non so dire perché: è sul mare, buone strutture turistiche. Ripartiamo il giorno dopo verso Dublino. Purtroppo non abbiamo più tempo per visitare il resto del paese. Riserveremo gli ultimi giorni alla capitale. Prima di dirigerci verso Dublino non possiamo non percorrere la strada che circonda il Connemara. Questo è un parco dove le torbiere si alternano tra laghi e montagne. Il tipico e affascinante paesaggio della “verde Irlanda”. A Dublino ci stabiliamo in un albergo in centro dopo aver lasciato l’auto in aeroporto. Prendiamo il City Sight bus per un giro panoramico. Scopriamo un giardino immenso vicino a Dublino il Phoenix Park. Il bus ci porta in giro anche davanti alla famosa fabbrica di birra Guinness che è possibile visitare . La città è pienissima di giovani, artisti di strada che si esibiscono anche con ottima qualità di musica. Non meraviglia che la culla di tanti artisti sia proprio qui. Questo è solo un assaggio di viaggio. Tanta parte di questa isola non è stata visitata. Necessario tornare grazie anche alla cordialità delle persone che sono molto calorose e per niente diffidenti. Curiosità: sembra che in Irlanda non ci siano serpenti. Secondo una leggenda fu S. Patrizio patrono dell’isola, a scacciarli. Questo rende questa isola ai miei occhi….fantastica!





Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Tramore al tramonto

Killarney il B-B

Muckross House

Muckross farm

Fucsia selvatica

Very nice typical irish character !

Laghi di Killarney

Ring of Kerry

Da Killarney a Dingle

Galway

Connemara

Connemara

Connemara

Connemara

Dublino
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: topinetti

  • graziana giannoni
  • Età 20199 giorni (55)
  • Pisa
  • Amate gli animali

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>