Canguri che passano per le terre rosse del Monferrato: Una giornata a Conzano : ITALIA

Francesca Bertha : europa : italia : piemonte : conzano
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login
love

Diario di viaggio ITALIA ITALIA
Canguri che passano per le terre rosse del Monferrato: Una giornata a Conzano

Conzano

Veduta del centro storico e della Villa Vidua
foto inserita il
02 Jun 2011 16:01
Veduta del centro storico e della Villa Vidua
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Canguri che passano per le terre rosse del Monferrato: Una giornata a Conzano

Località: Conzano
Regione: Piemonte
Stato: ITALIA (IT)
0

Data inizio viaggio: sabato 14 maggio 2011
Data fine viaggio: sabato 14 maggio 2011

Un’opera d’arte di circa due metri per due, raffigurante un canguro e collocata all’esterno degli antichi portici comunali in Piazza Australia: sono le prime immagini che accolgono chi arriva a Conzano, ma sono anche le immagini che forse meglio di tutte le altre raccontano il vissuto degli abitanti di questo grazioso comune del Basso Monferrato. Infatti, se di solito parlare delle colline monferrine significa immergersi nella più autentica cultura vitivinicola, a Conzano il verde delle colline piemontesi si confonde con quello del Mont Fox, un monte vulcanico a Ingham, in Australia, vicino al quale sono stati tantissimi italiani di Conzano a lavorare come tagliatori di canna da zucchero. Questa cittadina, sita nella regione Queensland che si affaccia sul Mar dei Coralli, è stata meta degli emigranti conzanesi che sin dalla fine dell’Ottocento avevano lasciato alle spalle il loro paese natale per cercar fortuna lontano dall’Italia. Oggi Conzano, gemellata con Ingham, è detta anche il paese degli australiani, ma è soprattutto Ingham ad essere il paese degli italiani: più della metà della popolazione è di origine italiana. Il legame tra le due nazioni viene ogni anno rinforzato anche grazie al popolarissimo Australian-Italian Festival che con l’abilità dei surfisti da onda, porta ogni volta un pezzo d’Italia in Australia.
Uno dei primi monumenti che ammiriamo durante la nostra passeggiata a Conzano è la Torre Civica, emblema del paese, costruita intorno al 1200. Questa torre, fatta di blocchi di tufo conchiglifero, tipico di un ambiente di deposizione marino poco profondo e pieno di fossili marini, fu l’ultima visione degli emigranti che l’hanno sempre mantenuta nel loro cuore anche davanti alle suggestive cascate di Wallaman. C’è chi dice che non è un caso che una popolazione che in qualche modo veniva dal mare, avesse poi rivolto lo sguardo verso gli oceani nel momento in cui sentiva la necessità di migliorare le proprie condizioni di vita lontano da casa.
Durante il nostro giro nel centro storico, tra stradine che salgono e scendono e da cui a tratti si apre un panorama mozzafiato sulle colline circostanti, abbiamo ammirato la Chiesa Parrocchiale di Santa Lucia, nota sin dal finire del XII secolo come Chiesa di Santa Maria di Conzano, ma esistente già da prima e rimodellata diverse volte nel corso della storia. Il cuore architettonico del paese è rappresentato da Villa Vidua, la settecentesca residenza dei conti Vidua, restaurato dopo il 1996, anno della sua acquisizione effettuata da parte del Comune. Carlo Vidua, conte di Conzano, morto nel 1830 a soli 45 anni, fu un noto esploratore, etnografo e scrittore che contribuì anche alla fondazione del Museo Egizio di Torino.
Spostandoci nella frazione San Maurizio scopriamo la meravigliosa Chiesa Parrocchiale, originario del 1400, edificato in tardo stile gotico e restaurato negli anni ’60. La chiesa di San Maurizio, fondata nel 1418 da Teodoro II, marchese del Monferrato, fu consacrata nel 1625 e conserva al suo interno diverse importanti opere d’arte sacra.
Restiamo nell’affascinante frazione San Maurizio anche per la nostra cena, presso il Ristorante Le Terre Rosse. Ci accomodiamo nell’ampia sala e iniziamo a gustare una cena tipicamente monferrina, con un ricco antipasto piemontese, fatto tra l’altro di rosette di San Daniele con melone, carne cruda battuta al coltello, cornetti di insalata russa, sformatini di asparagi con zabaione salato, quiche di porri alla robiola e mandorle, involtini di peperoni grigliati alla crema di tonno e origano. Facciamo seguire queste bontà dagli gnocchi ai quattro formaggi e gli agnolotti saltati al burro con scaglie di tartufo e parmigiano, oltre al risotto nelle cialdine di parmigiano ai funghi porcini. Annaffiando queste prelibatezze con i migliori vini tipici del territorio tra cui il Cortese, il Barbera e il Grignolino, gustiamo uno squisito arrosto di vitello al tartufo nero, dei bocconcini di cinghiale, oltre all’agnello al forno e la porchetta arrosto. Chiudiamo in dolcezza con i dessert della casa, tra cui la zuppa inglese, la torronata, la mattonella al cioccolato e una bella crostata di fragole.
Questa bella giornata ci ha insegnato che per torvare delle delizie autentiche, a volte basti seguire la traccia dei canguri...

Francesca Bertha

PER INFORMAZIONI:
www.comune.Conzano.al.it
www.leterrerosse.com
Ristorante Le Terre Rosse
Piazza Banda Lenti, 8 - Fraz. San Maurizio
Conzano Monferrato (AL)
Tel. 0142/925285

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Veduta del centro storico e della Villa Vidua

Un canguro tra i portici

Panorama da Conzano

La Torre Civica

Veduta di Conzano

Chiesa Parrocchiale di Santa Lucia

Villa Vidua

Chiesa di San Maurizio

Nelle sale del Ristorante Le Terre Rosse di Conzano

Nelle sale del Ristorante Le Terre Rosse di Conzano

Nelle sale del Ristorante Le Terre Rosse di Conzano

Nelle sale del Ristorante Le Terre Rosse di Conzano

Il dehor del Ristorante Le Terre Rosse

La Torre Civica
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: Francesca Bertha

  • Francesca Bertha
  • Età 17851 giorni (48)
  • Milano

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>