Dove dimorano il Sole e la Luna: un weekend a Cerretto Langhe tra arte, storia e natura - Parte II.

località: cerretto langhe
regione: piemonte
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: sabato 2 maggio 2015
Data fine viaggio: domenica 3 maggio 2015

Dal cielo stellato della chiesa sono sufficienti pochi passi per raggiungere addirittura il Sole e la Luna: basta varcare la soglia della Dimora Storico Romantica che porta il nome dei corpi celesti di ispirazione francescana. Situata a ridosso della piazzetta centrale, la Dimora è uno degli edifici più antichi del paese. “Una delle tre meridiane sulla facciata fu realizzata nel 1712. Da ciò si può dedurre che l’edificio stesso sia di fine Seicento, se non più antico”, ci spiegano la signora Maria Teresa e il signor Giorgio, i titolari. La dimora, le cui stanze silenziose un tempo erano abitate dai monaci francescani, oggi è un favoloso luogo di vacanza per chi cerca la pace e il relax a contatto con la natura. “Tempo fa in questa struttura c’era l’Albergo Italia di cui abbiamo mantenuto la vecchia insegna. Quando l’abbiamo preso, l’edificio versava in un pietoso stato di abbandono da trent’anni”, racconta il signor Giorgio, imprenditore edile particolarmente sensibile alla salvaguardia del patrimonio architettonico e artistico del territorio, che con grande coraggio e maestria ha ristrutturato la dimora, aprendola agli ospiti nel 2006. “Durante i lavori di ristrutturazione abbiamo cercato di mantenere quanto più possibile la struttura e gli elementi originali dell’edificio storico, adottando i criteri dell’edilizia biologica e utilizzando moltissimi materiali da recupero, dai pavimenti alle travi fino ai mobili d’epoca.”
I primi due alloggi sono stati quelli dedicati al Sole e alla Luna, rispettivamente con le pareti gialle e azzurre, e successivamente si sono aggiunte le camere chiamate coi nomi dei pianeti Marte, Saturno, Giove e Venere. La casa dalla forma allungata ha anche un ampio soggiorno- sala colazione e termina in un favoloso terrazzo arricchito da una piccola piscina e solarium immersi nel profumo dei fiori, da cui si apre una vista mozzafiato sulle colline circostanti, coltivate a vite e a noccioleti dai quali provengono le celebri nocciole IGP del territorio.
I criteri dell’ecosostenibilità non hanno riguardato soltanto la ristrutturazione, ma determinano anche l’ospitalità in tutti i suoi aspetti. “Abbiamo il marchio Ecolabel europeo di qualità ecologica. Il marchio, simbolo di eccellenza, ha la forma del fiore e suggerisce di scegliere il meglio per l’ambiente e per noi. Si tratta di un attestato di eccellenza che garantisce il rispetto di particolari criteri ambientali e contraddistingue le strutture ricettive che garantiscono alloggi salubri, un’alimentazione a base di prodotti biologici e tipici locali, l’uso di detergenti delicati e di fonti di energia rinnovabili”, ci spiega la signora Maria Teresa. Sono criteri che spesso si traducono in accorgimenti dettati dal buonsenso come chiudere le finestre se il riscaldamento è acceso, spegnere la luce se si esce dalla stanza o chiudere il rubinetto se non si usa l’acqua.
Sempre grazie all’attenzione all’ecosostenibilità, presso la Dimora tutti i prodotti vengono proposti sfusi: al posto dello zucchero monoporzione ci sono le zollette che richiamano i ricordi dell’infanzia, così come il panetto di burro. Non serve l’acqua in bottiglie di plastica: c’è quella depurata, offerta in bottiglie di vetro. Mentre si fa attenzione a non sprecare l’acqua del rubinetto, si raccoglie anche l’acqua piovana per annaffiare le piante.
L’attenzione alla qualità della vita riguarda anche il tempo libero: nelle stanze non ci sono televisori. “Non è che abbiamo dimenticato di metterli”, scherza Maria Terersa, “ma per rilassarsi in un luogo come questo, pensiamo che sia più bello leggere magari un buon libro la sera, raccontare delle fiabe ai bambini o abbandonarsi al romanticismo ispirato dalle atmosfere senza tempo della Dimora.”
Se la sera è dedicata a una buona lettura, a delle chiacchiere in compagnia oppure ai sentimenti, il mattino è delle prelibatezze del territorio che vengono servite a colazione. Al buffet allestito nel soggiorno dal fascino caloroso, troviamo una vasta scelta di prodotti tipici a cominciare dalle marmellate della zona e dallo yogurt naturale fino ai salumi e ai formaggi a chilometro zero.
Durante le giornate alterniamo momenti di assoluto dolce far niente a delle sane gite lungo i sentieri dei dintorni, compresi i suggestivi percorsi della Strada romantica delle Langhe e del Roero. Ci capita anche di avventurarci in mountain bike nei vicini boschi, e affrontiamo pure un vero e proprio “castle tour”, visitando una serie di misteriosi castelli nei borghi circostanti.
Quando, finita la vacanza, torniamo in città da questo favoloso regno di “frate Sole e di sora Luna e le stelle”, ci viene in mente una frase di San Francesco: “Un raggio di sole è sufficiente per spazzare via molte ombre”. Oltre al suo significato alto, la frase descrive bene anche la nostra sensazione post vacanza: quei raggi di sole che s’infrangevano sull’antica meridiana della Dimora hanno in pochi giorni spazzato via dalla nostra anima ogni ombra di stanchezza e di stress e siamo certi che ritornarci sarà ogni volta come rinascere.

Francesca Bertha
www.francescabertha.it

PER INFORMAZIONI:
www.comune.cerrettolanghe.cn.it
www.ilsole-laluna.com
Dimora Storico Romantica Il Sole e la Luna
Piazza Sobrero, 13 Cerretto Langhe (CN)
Tel.: 0173/520056

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...