Mille sfumature di Luci d’Artista e di gusti di ”purpetta e Mammà”: un weekend a Salerno

località: salerno
regione: campania
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: venerdì 27 novembre 2015
Data fine viaggio: domenica 31 gennaio 2016

Luci fiabesche inondano il centro storico nel periodo natalizio, reso sfizioso dalle deliziose creazioni della prima polpetteria artigianale della città. Un sogno che continua presso la Dimora del principe.


”Un altro disegno nacque la sera dalle finestre di Salerno ed esso mi risparmierà ogni descrizione di una terra deliziosa” così scrisse Goethe alla vista del panorama salernitano e possiamo essere certi che se si trovasse in città nel periodo natalizio, userebbe nuovamente simili e poetiche parole per descrivere le Luci d’Artista.
Da novembre fino alla fine di gennaio Salerno si veste di un’infinità di colori e di luci trasformandosi in una città fiabesca che ogni anno attira migliaia di visitatori e incanta grandi e piccini.
Quest’anno, in occasione della decima edizione dell’evento, la nostra passeggiata inizia da piazza Flavio Gioia, dove il tema dominante delle Luci d’Artista è la Foresta. Lungo corso Vittorio Emanuele torna l’aurora boreale, mentre la Villa Comunale si trasforma in un Giardino Incantato popolato da alcuni dei personaggi fiabeschi più amati dai bambini: Pinocchio e Alice nel Paese delle Meraviglie.
Lo spettacolo luminoso segue un percorso tematico affascinante che attraversa il Mito, il Sogno e il Tempo per arrivare al Natale. Possiamo così ammirare una regata, delle lanterne magiche, il mosaico di Enrica Borghi per incontrare, in via Duomo, degli angeli, delle sfere luminose, dei pianeti e delle stelle cadenti. Il Tempo si presenta col suo volto cristallino in Antartide, per poi condurci nella primavera rinascimentale e infine, tra i colori dell’autunno.
Arriviamo così al Natale con l’opera di Eduardo Giannattasio, La Madonna col Bambino, ma possiamo anche ammirare l’Albero Stilizzato e la slitta di Babbo Natale.

Dopo un itinerario così incantevole, cos’altro potremmo chiedere a Babbo Natale se non di farci assaggiare qualcosa di delizioso e unico? Eccoci presto accontentati: per una sosta golosa ci fermiamo presso A’ Purpetta e Mammà, la prima polpetteria artigianale di Salerno. Una gustosa novità di quest’anno, accolta con grande entusiasmo da tutti, e diventata presto tappa imprescindibile per i turisti che visitano la città.
”Utilizziamo esclusivamente degli ingredienti a km zero, nostra mamma Raffaella seleziona la carne migliore, le verdure fresche di orto e creiamo le nostre polpette con uova biologiche, pane fatto col lievito madre, un pizzico di sale e tanta passione”, ci raccontano le giovani proprietarie Carmen e Lina mentre iniziamo a studiare lo sfizioso menù che mira alla tradizione ma guarda al futuro. Dalla cucina di mamma allo Street Food Smart per dimostrare che grazie alla buona cucina è facile superare la barriera del ”chissà cosa c’è dentro”.
Dentro c’è la bontà dei prodotti genuini, unita alla sapienza culinaria della signora Raffaella per un risultato che incanta tutti i palati. Tra le tante deliziose proposte del menù, assaggiamo la polpetta tradizionale, di carne podolica degli Alburni con uova biologiche e pecorino romano, ma ci conquista subito anche la polpetta Speciale, ovvero quella tradizionale cotta nel sugo di pomodoro San Marzano. Non resistiamo nemmeno alla Mulignana, cuoppo di polpette di melanzana, e alla Pastenaca Gourmet, ovvero una deliziosa polpetta alla carota. C’è anche la Montanara a Modo Nostro, cioè una pizza fritta con polpetta al sugo, e riscuotono grande successo anche le polpette al sugo con salsa di pomodoro insaporito da cotica e salsiccia grassa. Alcuni nostri amici optano per il grande stile gustando addirittura un panino gourmet con polpette di carne podolica al sugo con scaglie di parmigiano reggiano D.O.P. e pesto di basilico.

Dopo questa giornata da fiaba la notte non è da meno: alloggiamo presso il B&B La dimora del principe, situato a pochi passi dalla Cattedrale e dal percorso delle Luci d’Artista. La bellezza, quella mozzafiato, ci accompagna anche qui non solo grazie alla meravigliosa vista che si apre sul Golfo della Costiera, ma anche attraverso le numerose opere d’arte di artisti locali che ornano le pareti della struttura, un vero e proprio atelier di arte moderna.
Immersi nella bellezza anche il riposo è dolce, e il mondo dei sogni ci accoglie con i versi di Alfonso Gatto: ”Salerno, rima d’inverno, o dolcissimo inverno. Salerno, rima d’eterno.” Versi che è come se parlassero di noi, intuendo che ormai Salerno rimarrà per sempre nei nostri cuori facendoci tornare qui molte altre volte anche in futuro.

Francesca Bertha

PER INFORMAZIONI:
www.lucidartista.Salerno.it

A’ Purpetta e Mammà
Via Mercanti, 172 Salerno
Tel.: 338/7692154
Facebook: A’ Purpetta e Mammà
aperto da martedì a domenica 12.00-23.00

B&B La Dimora del Principe
Via San Massimo, 22
Tel.: 089/234675 - cell. 338/7692154




Condividi questo articolo se ti è piaciuto...