Un weekend in giro per i colli bolognesi, tra spettacoli e i sapori della buona tavola - Parte II.

località: bologna
regione: emilia romagna
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: venerdì 4 marzo 2016
Data fine viaggio: domenica 6 marzo 2016

Dopo un’escursione di svariati chilometri, ad aspettarci è una squisita cena a km zero presso l’agriturismo Fienile Fluò. Ogni specialità viene preparata con materie prime del territorio, molte delle quali, tra cui le verdure, la frutta, la farina e il vino, prodotte direttamente dall’agriturismo. Tutto il resto proviene invece da aziende agricole del luogo, tra i cui prodotti vengono privilegiati quelli biologici. La cucina, che segue la stagionalità delle materie prime, si basa sui piatti tipici del territorio, proponendo anche delle specialità rivisitate con un occhio di riguardo alle esigenze dei vegetariani, dei vegani e su richiesta anche dei celiaci.
Iniziamo con un antipasto imprescindibile quando si è nel Bolognese: le crescentine con dei taglieri di affettati e formaggi selezionati del territorio. Assaggiamo anche una buonissima quiche di carciofi e fonduta di formaggio, e una leggera insalata di erbe novelle con uova di quaglia e bruciatini. Ci piace molto anche il flan di ricotta con una crema di verdure di stagione. A seguire, gustiamo le tagliatelle al ragù e i tipici tortelli di fave e pecorino. Riscuotono grande successo anche le lasagnette agli asparagi e zafferano, così come gli gnocchetti di ceci al basilico e la fonduta di formaggio con verdure, per non parlare delle zuppe. Assaggiamo con piacere anche le lasagne e carciofi con provola affumicata e prosciutto di Praga, mentre se torneremo qui in settembre – varrà la pena farlo anche per la rassegna internazionale di danza ”Running up that hill” che si svolgerà presso Casa Fluò, - potremo gustare anche una specialità particolare ideata dalla casa, le linguine al pesto di foglie di vite.
Annaffiamo queste bontà con il vino La Rovere Colli di Paderno (Pinot bianco DOC, Cabernet Sauvignon DOC, Moscato e Muller Thurgau), proveniente dai vigneti dell’agriturismo.
Tra le pietanze optiamo per l’agnello dorato con patate al forno, servito con misticanza di primavera, e non resistiamo nemmeno alla spalla di vitello al vino rosso e carciofi alla romana. Alcuni di noi scelgono il filetto di maiale col finocchietto selvatico, mentre altri prediligono la tagliata di manzo. Accompagniamo queste specialità di carne con abbondanti contorni di verdure fresche, e anche le nostre amiche vegetariane restano soddisfatte grazie ai secondi a loro dedicati.
Una cena così gustosa non può che finire in gran dolcezza, grazie agli sfiziosi dessert fatti in casa tra cui la tenerina al cioccolato, una imperdibile torta classica di questa zona. Cediamo alla tentazione anche del bianco mangiare con lamponi, così come delle torte e crostate fatte con le marmellate dell’agriturismo e del semifreddo allo zabaione.
Fienile Fluò oggi è, in senso metaforico, quella roccia che attira e assorbe la luce delle arti per poi rifletterla, ed è per questo che il calendario degli eventi culturali ideati e realizzati dalla casa è ricchissimo tutto l’anno e capace di conquistare spettatori di ogni genere. Non fanno eccezione nemmeno i più piccini: infatti, praticamente tutte le domeniche dell’anno sono dedicate ai bambini i quali si possono divertire con i laboratori creativi di Fienile Bimbi. Sono tanti e molto originali anche gli eventi per i grandi, a cominciare dagli spettacoli a lunga tenitura fino alle rassegne e ai concerti. Oltre a ”La pietra meravigliosa”, l’appuntamento per scoprire i segreti della pietra fosforescente, ci sarà anche quello dedicato agli alberi, dal titolo ”Tra gli alberi”. Sono molto apprezzate le serate Cinecena, durante le quali è possibile godersi un film d’autore degustando un ricco piatto unico e sorseggiando un calice di vino. È molto intrigante anche ”Voyage erotique”, l’evento dedicato alla letteratura erotica, realizzato con un allestimento particolare e informale, tra tenda, cuscini e profumi e con l’abbinamento di un menù dedicato.
Quando il nostro weekend lungo volge al termine, sappiamo già che saremo presto di ritorno: ci resta ancora tanto da scoprire nella splendida Bologna e lungo i sentieri escursionistici della sua collina. La prossima volta ci affideremo magari a delle passeggiate guidate organizzate da Casa Fluò e troveremo il tempo anche per partecipare a qualcuno dei vari corsi tra cui lo yoga e il qi-gong, e non rinunceremo nemmeno a farci coccolare con massaggi e sedute di ginnastica dolce. Sarà senz’altro un’altra esperienza che brillerà di una luce incantevole.

Francesca Bertha
www.francescabertha.it

PER INFORMAZIONI:
www.comune.Bologna.it
www.casafluo.it
www.fienilefluo.it
www.facebook.com/casafluo
Casa Fluò Relais e Fienile Fluò
Via di Paderno, 9 Bologna
Tel.: 338/5668169 - 051/589636 - 051/589484

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...