Il fascino della Lombardia di una volta: Una giornata ad Abbiategrasso : ITALIA

Francesca Bertha : europa : italia : lombardia : abbiategrasso
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login
love

Diario di viaggio ITALIA ITALIA
Il fascino della Lombardia di una volta: Una giornata ad Abbiategrasso

Abbiategrasso

Il Castello di Abbiategrasso
foto inserita il
27 Feb 2011 20:32
Il Castello di Abbiategrasso
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Il fascino della Lombardia di una volta: Una giornata ad Abbiategrasso

Località: Abbiategrasso
Regione: Lombardia
Stato: ITALIA (IT)
0

Data inizio viaggio: venerdì 11 febbraio 2011
Data fine viaggio: venerdì 11 febbraio 2011

Una tranquilla cittadina ricca di monumenti storici, dove si ha l’impressione che circolino più biciclette che auto, dove la gente si ferma a chiacchierare sotto i portici che richiamano lo stile delle città liguri, e il cui nome sembra un augurio di prosperità: ecco Abbiategrasso. Eppure, questo angolo di pace è a due passi, più precisamente a circa venti chilometri dalla frenesia del capoluogo lombardo. Costeggiata dal Naviglio Grande, lungo il quale sono in molti a passeggiare o a fare sport anche nei weekend invernali, Abbiategrasso unisce i pregi dei piccoli centri a quelli che derivano dalla sua vicinanza alla metropoli.
La nostra passeggiata è iniziata proprio dal monumento simbolo della città, che più di ogni altro testimonia il ruolo strategico che Abbiategrasso ebbe in passato: il Castello Visconteo. Eretto probabilmente nel 1382 da Gian Galeazzo Visconti, il Castello si trova in asse con il Naviglio Grande e con la strada che collega Milano con Vigevano. Dal 1865 appartiene al Comune ed è sede di diverse associazioni. Al suo interno abbiamo ammirato degli affreschi risalenti a varie epoche, notando anche la scritta “A bon droit”, il motto visconteo. Un ragazzo che lavora presso una delle associazioni ci ha suggerito di andare a vedere una sala nell’ala Est dell’edificio, all’ultimo piano, che è forse l’angolo più misterioso del Castello. Secoli fa era un carcere e sui muri si vedono tuttora i graffiti dei prigionieri. In questo castello nacque Gian Galeazzo Maria Sforza, duca di Milano, che però non era particolarmente portato a rivestire quel ruolo importante. Infatti, dopo il suo matrimonio con Isabella d’Aragona, preferì dedicarsi agli svaghi della vita ducale, trascurando il resto e lasciando che degli incarichi si occupasse sempre di più suo zio Ludovico Sforza, detto Il Moro.
Oltre che al duca, Abbiategrasso ha dato i natali a diversi personaggi famosi anche in epoca recente, tra cui lo stilista Franco Moschino, il calciatore Giovanni Invernizzi a cui è dedicato lo stadio, il ciclista Marco Villa, medaglia di bronzo alle Olimpiadi del 2000, mentre è nata a Palermo, ma è cresciuta qui la cantante Giusy Ferreri.
Visitando i monumenti religiosi più importanti della città, ci ha colpito in modo particolare la bellezza della Basilica di Santa Maria Nuova, e del suo chiostro, anche perché a differenza di diversi splendidi chiostri di chiese importanti di altre città, questo è aperto a chiunque desideri visitarlo o fermarsi per un po’ per meditare o riflettere. Quando eravamo lì, abbiamo condiviso questo spazio di intimità spirituale con un sacerdote che diceva il rosario camminando sotto i portici del chiostro. La Basilica fu edificata nel 1388 in occasione della nascita del figlio di Gian Galeazzo Visconti, e subì diverse modifiche e ristrutturazioni.
Esiste anche la chiesa di Santa Maria Vecchia, l’antica chiesa di Abbiategrasso, dove un tempo c’era un convento di monache benedettine, ma è sconsacrata sin dalla fine del secolo XVIII, e ci hanno detto che è sede di una scuola di danza.
Dopo aver visitato anche la Chiesa di San Pietro e la Chiesa di San Gaetano, che è la più recente tra tutte le chiese di Abbiategrasso, decidiamo di passare la serata a tavola, “in compagnia” di un altro santo molto importante: Sant’Antonio. Infatti, andiamo a cena presso l’Osteria Sant’Antonio, un locale dalle atmosfere calorose e rustiche delle case lombarde di una volta, sull’Alzaia Naviglio Grande. All’interno del ristorante c’è perfino un’antica ghiacciaia, una suggestiva sala rotonda in mattoni. “Questo è uno dei locali storici di Abbiategrasso, risale al 1411, e mantiene tuttora lo stile di una locanda d’altri tempi”, ci racconta il titolare, il signor Corrado mentre ci accomodiamo al nostro tavolo vicino al camino. Iniziamo la nostra cena all’insegna dei sapori autentici del territorio con dei salumi e salami, con uno sformatino di gorgonzola su crema di zucca e gherigli di noci, e il carpaccio di manzo con raspadura di grana. Proseguiamo con dei primi di pasta freschissima, preparata in casa prendendo dei tagliolini con crema di mandorle, fegatini di pollo, uovo di quaglia e tartufo bianco, le tagliatelle con pasta di salame e raspadura di grana, e gli gnocchi di patate al ragù di salsiccia con pecorino di fossa. Nella scelta dei secondi il nostro gruppo si divide tra la costoletta alla milanese, il maiale in crosta di patate con crema di porri, riduzione al Porto e nuvola di porri croccanti, la tagliata di manzo con sformatino di spinaci e patate saporite, mentre un paio di nostri amici non resistono all’ossobuco alla milanese con purè di patate. Annaffiamo queste prelibatezze con degli ottimi vini provenienti da cantine selezionate, e concludiamo in dolcezza con il tiramisù dell’Osteria, la crostata con marmellata extra ai frutti di bosco e il poker di cioccolato.
E’ proprio vero: a volte, per passare una bella giornata basta riscoprire i tesori che abbiamo vicino casa.

Francesca Bertha

PER INFORMAZIONI:
www.comune.Abbiategrasso.mi.it
Osteria S. Antonio
Alzaia Naviglio Grande, 16 Abbiategrasso (MI)
02/94699293

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Il Castello di Abbiategrasso

Il Castello di Abbiategrasso

Il Castello di Abbiategrasso

Il Castello di Abbiategrasso

Nel centro di Abbiategrasso

Nel centro di Abbiategrasso

Nel centro di Abbiategrasso

Nel centro di Abbiategrasso

Osteria Sant'Antonio di Abbiategrasso

Nelle sale dell'Osteria Sant'Antonio di Abbiategrasso

Nelle sale dell'Osteria Sant'Antonio di Abbiategrasso

Nelle sale dell'Osteria Sant'Antonio di Abbiategrasso

Nelle sale dell'Osteria Sant'Antonio di Abbiategrasso

L'antica ghiacciaia nell'Osteria Sant'Antonio di Abbiategrasso

Basilica di Santa Maria Nuova

Il chiostro della Basilica di Santa Maria Nuova
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: Francesca Bertha

  • Francesca Bertha
  • Età 17849 giorni (48)
  • Milano

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>