Bath e le Cotswolds : REGNO UNITO

macgreg : europa : regno unito : bath, blenheim palace, stratford, warwick, londra
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login
love

Diario di viaggio REGNO UNITO REGNO UNITO
Bath e le Cotswolds

Bath, Blenheim Palace, Stratford, Warwick, Londra

Roman Bath
foto inserita il
30 Oct 2006 11:22
Roman Bath
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Bath e le Cotswolds

Località: Bath, Blenheim Palace, Stratford, Warwick, Londra
Stato: REGNO UNITO (GB)
0

Data inizio viaggio: mercoledì 9 agosto 2006
Data fine viaggio: sabato 12 agosto 2006

Translate this travel in english, by Google uk

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

mercoledì 9 agosto 2006 . Bath

Per raggiungere Bath dall’Exmoor optiamo perla B3135 cha passa dalle famose Cheddar Gorge. Si tratta di una strada panoramica che attraversa un profondo baratro che crea un canyon suggestivo. Sarà per il poco tempo a disposizione, per l’affollamento e per l’apparenza troppo turistica del luogo, non ci è sembrata una meta imperdibile.

Raggiungiamo Bath, la più raffinata tra le città inglesi, capolavoro d’architettura e testimonianza della dominazione romana, famosa per le sue sorgenti calde. Il centro, circondato da colline, è davvero pregevole e caratteristico, e presenta molti monumenti da non perdere. Per cominciare il Pulteney Bridge, caratteristico ponte sull’Avon simile a Ponte Vecchio a Firenze per i suoi negozi che si affacciano sul fiume. Domina il centro la splendida e candida Bath Abbey, che appare diversa vista dalle diverse angolature. Per entrare è prevista un’offerta di £. 2,50, ma non ci chiede nulla nessuno ed evitiamo, la chiesa non ci sembra proprio bisognosa...

Nella piazza di fronte all’Abbazia si trova l’ingresso ai Roman Bath, attrattiva turistica principale della città. La sua visita è particolarmente suggestiva la sera, quando il Great Bath è illuminato da torce che creano un effetto davvero magico. Dalla terrazza vittoriana si ha una vista davvero indimenticabile, con la cupola dell’Abbazia che fa da sfondo ai bagni romani. Il percorso conduce al livello dell’acqua, che scorre ancora caldissima, ai bagni minori e al tempio di Minerva, e permette di comprendere il funzionamento e la genialità dei creatori romani di questo capolavoro.

Il Royal Crescent rappresenta invece l’apice della Bath georgiana: si tratta di un gruppo di case con eleganti facciate disposte a semicerchio affacciate su un ampio parco. Altra piazza caratteristica è il Circus; qui le case compongono un perfetto cerchio. Molte strade sono pedonali come High St., sulla quale si affacciano eleganti negozi.

Lasciamo Bath per proseguire in direzione delle Cotswolds, facendo una sosta al

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

giovedì 10 agosto 2006 . BLENHEIM PALACE

Se il castello di Windsor stupisce, il Palazzo Blenheim sbalordisce: ancor più sontuoso, con interni sorprendenti, enormi saloni raffinati, meravigliosi giardini. Il palazzo, ancor oggi residenza dell’undicesimo duca, è famoso anche perchè qui è nato Sir Winston Churchill, al quale è stata dedicata la Churchill Exhibition che ripercorre la vita del famoso statalista. Le sale che più colpiscono sono la Great Hall, con soffitti alti 20 metri e pregevoli opere d’arte, e la Long Library, enorme e raffinata biblioteca che conserva un immenso patrimonio letterario. Il Palazzo è uno dei più grandi d’Europa, grazie anche ai lussureggianti giardini visitabili grazie ad alcuni percorsi a tema della lunghezza di circa 2 miglia. Nel pomeriggio arriviamo a:

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

venerdì 11 agosto 2006 . Stratford-Upon-Avon, Warkick

Uno dei luoghi più visitati nel Regno unito, una deliziosa e piccola cittadina letteralmente invasa da turisti, nota per essere stata il luogo di nascita di William Shakespeare. Tutti i luoghi della cittadina si ispirano alla vita del grande commediografo, ed è possibile visitare una serie di edifici per ripercorrere la sua vita.

Ad iniziare dalla Casa Natale Birthplace, situata in centro, ristrutturata nello stile dell’epoca, con le camere, la cucina, il giardino. Qui si trova anche la Shakespeare Exhibition, che ripercorre tutte le tappe della vita del Bardo. Sono molti gli edifici da visitare, ma la più suggestiva si trova ad un paio di km dal centro: si tratta della Anne Hathaway’s Cottage, una bella fattoria in cui viveva la futura moglie. Tetto di paglia, mobili d’epoca, un giardino pieno di fiori e lo Shakespeare Tree Garden, dove si trovano tutti gli alberi citati nelle sue opere. Tornati in centro, si passeggia tra belle case in stile tudor (dalla struttura in legno) in High e Sheep Street, e sul lungofiume Avon, con le tipiche imbarcazioni, per arrivare fino alla Holy Tninity Church, con le tombe di Shakespeare e di sua moglie.

Atra piacevole cittadina delle Cotswolds, a pochi km da qui, è Warwick, famosissima per il suo splendido castello medievale

Warwick CASTLE

E’ una delle più sontuose dimore nobiliari d’Inghilterra ed è considerato il più famoso di tutto il Paese. La sua visita è una via di mezzo tra tour storico e parco di divertimenti, viste le varie attrazioni disponibili (come la torre dei fantasmi o il tour della camera di tortura), gli strani personaggi in costume d’epoca che animano il castello, e le statue di cera che popolano i saloni come un tempo.

In particolare, la visita si svolge in tre parti: gli appartamenti reali con la maestosa Great Hall e gli State Rooms, tra maggiordomi e ricostruzione degli antichi proprietari, la famiglia Tussaud. Il tour della prigione con gli strumenti di tortura e l’armeria, per finire con la Kingmaker Exhibition, che rappresenta la meticolosa preparazione prima di una battaglia.

Mura imponenti, interni elegantissimi, giardini curati, panorami mozzafiato dalle torri: tutto ciò che si possa chiedere ad un “vero castello”.

Terminata la visita partiamo in direzione dell’aeroporto di Luton, dove riconsegnamo l’auto e prendiamo il bus (1.15 ore) per il centro di

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

sabato 12 agosto 2006 . Londra

Più che visita di Londra, la nostra la si può considerare una breve passeggiata nella City, visto che la città non era il motivo principale del nostro viaggio. Ne approfittiamo così per una serata nella zona più adrenalinica della città, tra la sfavillante Piccadilly Circus, l’imponente ed elegante Trafalgar Square e la trasgressiva Convent Garden, tra pub, artisti di strada e una folla mai vista.

La mattina seguente, ultima giornata in Inghilterra, e l’unica sfavorevole dal punto di vista climatico, la dedichiamo ai monumenti più famosi: la Cattedrale di St. Paul’s, con tanto di salita fino alla cupola, il Tower Bridge, dove al suo interno è allestito un museo, una crociera sul Tamigi fino a Westminster, dove ammiriamo in tutto il suo splendore il Parlamento con il Big Ben e la famosa Abbey, per terminare con una passeggiata nel St. James’s Park fino a Buckingham Palace.



Notizie Utili

Il viaggio verso Londra non è un problema, grazie ai voli low-cost che offrono tariffe davvero convenienti. Prenotando con Ryanair con molto anticipo, strappiamo la tariffa di € 84,00 a/r, ottimo considerato che siamo ad agosto. Anche l’Avis ci viene incontro, con una Ford Fiesta per 7gg a € 145,00. Inoltre troviamo l’aria condizionata che non era prevista, e si è rilevata invece indispensabile, visto che in alcune giornate abbiamo toccato i 28 gradi. Ottimi sono i B&B inglesi, con abbondanti colazioni che permettono di ridurre il pranzo ad un semplice spuntino, che fatto poi in stile pic-nic, sdraiati sui prati a picco sul mare, diventa indimenticabile. Il prezzo medio va dalle 25 alle 30 sterline per persona al giorno, in B&B di medio livello con bagno privato. Proprietari sempre gentilissimi e disponibili, così come tutte le persone incontrate durante il viaggio, eccetto a Londra.

I famigerati ristoranti inglesi non sono molto più cari dei nostri italiani, almeno da quando ci siamo abituati all’euro. Ci si può sfamare alla grande con 15 sterline a persona, le portate sono molto abbondanti, il gusto, beh, dipende un pò dalla fortuna... Personalmente sono passato da un disgustoso Cornwall Seafood servito con una orrenda salsina che non permetteva di assaporare il gusto del pesce, a una deliziosa spaghettata ai frutti di mare, ad una indimenticabile T-Bone Steak cottura “rare”. Unica cosa, evitate l’acqua, e tuffatevi nella birra. Per il pranzo, fatevi un giro nelle grandi catene market (solitamente si trovano in centro paese), si trova ottimo pane fresco e discreti e convenienti salumi sottovuoto; qui si può fare anche scorta di acqua a prezzi “italiani”.

Le singole attrazioni, musei, siti archeologici e turistici nel Regno unito hanno prezzi da infarto; indispensabile per chi ha intenzione di visitarne molti è l’acquisto del G.B Heritage Pass, che consente di accedere, senza code, a quasi tutti i siti (fa eccezione Windsor Castle). Il Pass può essere acquistato online, oppure direttamente nei Touring Club previa prenotazione. Un Pass per 7 giorni costa € 58, e permette di accedere ad esempio a Stonehenge, Stourhead Garden, S. Michael’s Mount, Tintagel, Roman Bath, Blenheim Palace, Shakespeare House, Warwick Castle, St Paul’s, Tower Bridge, ecc. Se consideriamo che il solo ingresso al Warwick Castle costa £ 18, fare un pò i conti...

L’elenco completo dei siti accessibili: http://www.gbheritagepass.com/index.php/welcome

Come già detto, pecca dell’Inghilterra sono il traffico e le strade. Il traffico è davvero sostenuto, in qualsiasi zona, tanto da bloccare spesso le principali arterie, quali la M1, la M25, la A30 per la Cornovaglia. Usciti dalle strade principali, ci si trova spesso in strade secondarie molto strette, tortuose e anch’esse trafficate. Spesso in Cornovaglia sono prive di ciglio stradale, rappresentato da alte siepi che tolgono la visuale e rischiano di graffiare l’auto. La guida richiede molto prudenza, anche perchè gli inglesi in auto non sono certi tranquilli, e procedono a grandi velocità anche su strade poco scorrevoli: capita non di rado di trovare auto capottate sulla strada...Consiglio un’assicurazione completa senza franchigia, quando ho riportato l’auto intatta e senza graffi mi sono segnato!

La guida a destra non rappresenta un grosso problema, alle rotonde ci si abitua velocemente, basta dare sempre la precedenza a destra, anche se spesso sembra di avere la precedenza. Fortunatamente avevo il navigatore Gps, davvero utilissimo.

Parcheggi: mi ero preparato a spendere un bel gruzzolo in parcheggi, invece ho sempre trovato parcheggi gratuiti o abbastanza economici. A volte il trucco consiste nel non usufruire del parcheggio del sito da visitare, ma di parcheggiare altrove e fare qualche centinaio di metri a piedi. Solitamente chiedono £ 1 per un paio d’ore. Capita a volte, quando si entra in un parcheggio, di trovare qualche auto in uscita che ti regala il suo ticket dove c’è ancora del tempo a disposizione. Fate altrettanto. I B&B spesso hanno il posto auto gratuito.

Meteo: questo è un terno al lotto vero e proprio. Anche in piena estate possono capitare giornate piovose e abbastanza fredde, alternate a giornate di gran caldo e sole splendente. Va decisamente a fortuna, ad ogni modo, se si guardano le statistiche, nel sud dell’Inghilterra in estate non piove mai molto, e le condizioni cambiano velocemente. Ci è capitato di svegliarci con la pioggia, per poi rasserenarsi completamente nel giro di un’ora. Costante in Cornovaglia è invece il vento, che spesso soffia in maniera davvero fastidiosa. Di certo c’è una cosa: il giudizio sulla Cornovaglia sarà legato alle condizioni meteo che troverete; il sole ravviva ed esalta i colori, non saprei come potrebbe essere l’impatto in una triste giornata grigia di pioggia.

Alcuni prezzi, agosto 2006, in sterline:

benzina e gasolio al litro: £ 0,98 --- cena abbondante in ristorante medio: £ 15-18

autostrade: gratuite --- parcheggio due ore: £ 1-2 - birra media: £ 2,50-3

acqua mezzo litro al ristorante: £ 2,50-3 --- soft drink al ristorante: £ 1,50-2

B&B, a persona, bagno privato: £ 25-30 --- trasfer bus Terravision da Luton a Londra a/r: £ 13,50

ingresso a Windsor Castle: £ 13,50 --- 24 ore pass trasporti a Londra, off peak: £ 4,90



Siti utili:

GB Heritage Pass: http://www.gbheritagepass.com/index.php/welcome

Visit Britain in italiano: http://www.visitbritain.com/VB3-it-IT/index.aspx

Cornovaglia: http://www.cornwall-online.co.uk/resindex.htm

Lizard Peninsula: http://www.lizard-peninsula.co.uk/

Spiagge in Cornovaglia: http://www.cornwallbeachguide.co.uk

Exmoor NP: http://www.visit-exmoor.info/index.htm

Bath: http://visitbath.co.uk/site/home

Stratford: http://www.Stratford-upon-avon.co.uk/

Meteo: http://www.theweatheroutlook.com/

Fuel Price: http://www.petrolprices.com/

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Roman Bath

Putlney Bridge

Bath Abbey

Bath Abbey

Roman Bath

Roman Bath

Blenheim Palace

Blenheim Palace

Anne Hathaway’s Cottage

Shakespeare Birthplace

Warwick Castle

Warwick

Londra, Trafalgar Sq

Londra, Piccadilly

Londra, St Pauls's

Londra, Tower Br.

Londra, Parlamento

Londra, Big Ben

Londra, Westminster

Warwick Caslte
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: macgreg

  • ALBERTO GREGORI
  • Età 16442 giorni (45)
  • CASTIGLIONE D'ADDA

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>