Londra : REGNO UNITO

makivuoi : europa : regno unito : londra
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio REGNO UNITO REGNO UNITO
Londra

Londra

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Londra

Località: Londra
Stato: REGNO UNITO (GB)
0

Data inizio viaggio: mercoledì 21 luglio 2010
Data fine viaggio: martedì 27 luglio 2010

21 luglio

partiamo io (Lorenzo ) e altri 6 ragazzi (età 17-18 anni). Viaggio non organizzato ma in solitaria. Londra era una meta che da tanto agognavo e desideravo di raggiungere.
ma arriviamo al giorno mercoledì 21.
mattina sveglia ore 4 e 30. nessun problema per la sveglia data l'eccitazione. ci ritroviamo in centro a Firenze e attendiamo il terravision bus che ci avrebbe condotti all'aeroporto di Pisa.prendiamo il pullmann alle ore 7 (solo 10 minuti di ritardo) e raggiungiamo il Galileo Galilei di Pisa dopo circa 1 ora.il nostro aero Ryanair doveva partire alle 10.15 ma subito arrivati veniamo a conoscenza di un ritardo di un'ora. poco male espletiamo tutti le pratiche aeroportuali e il ritardo aumenta...finalmente alle 12 in punto l'aereo stacca da terra direzione Londra-Stansted.
Nessun problema in volo e dopo 2 ore atterriamo. L'ora in meno fa sì che giungiamo a Liverpool street station a mangiare circa alle 3 italiane (2 pm orario londinese) In questo periodo in Italia era molto caldo e afoso per cui non eravamo abituati al fresco (20 gradi con vento) di Londra; e giungiamo nel nostro hotel Ashley in zona molto carina (Paddington) dopo un'altra oretta e mezzo.
dopo un breve riposo visitiamo Kensington gardens che sono proprio vicini all'albergo.
naturalmente il parco è immenso (complice anche la grandezza dell'Hide park proprio adiacente a kensington gardens). ci impressiona molto l'enorme quantità di persone a praticare jogging e pattinare. ( uno stava anche per investirmi). E' questa anche l'unica giornata di sole della settimana trascorsa nella capitale londinese.
Andiamo a mangiare in zona Notting Hill al Costa's fish & chips restaurant. Un tizio ci accoglie con l'esclamazione "Top restaurant" ( effettivamente è anche consigliato dalla guida Lonely Planet) ma dobbiamo attendere quasi 2 ore prima che ci servano un fish &chips mediocre.
Prendiamo qualche birra e terminiamo la giornata.



22 Luglio

Oggi finalmente la giornata è piena e possiamo visitare meglio la metropoli inglese. Giungiamo a Buckingham palace ma c'è una grandissima folla di turisti a vedere il cambio della guardia. Comincia pure a piovere e non poco ( ci ha colti letteralmente alla sprovvista il tempo!). pure con impermeabile e ombrello l'acqua ci bagnava a causa del forte vento. Finito il temporale prendiamo la metro e scendiamo a trafalgar square dove possiamo ammirare la statua dell'ammiraglio Nelson, la sagoma della National Gallery e uno scorcio di big ben.
I musei nazionali sono gratuiti a Londra per cui entriamo nella national gallery.
questa ha tra i suoi magnifici quadri molti grandissimi artisti del nostro paese (Leonardo, Piero della Francesca, Tintoretto ecc.)
Finita la visita della mitica National Gallery, alle due passate, ci apprestiamo a mangiare dall'immancabile Mc donald's. Dopo tutto ci dobbiamo abituare a mangiare buone schifezze continuamente poichè la capitale inglese è veramente molto cara. Da qui entriamo poi nella City of westminster (area di Londra con una certa autonomia amministrativa). Westminster accoglie fra i suoi monumenti la gotica Westminster Abbey ( nella quale non entriamo poichè le chiese hanno sempre un costo considerevole) e la magnifica e famosissima Casa del Parlamento con adiacente e anzi connesso il Big Ben simbolo per eccellenza di London. Attraversando poi il sudicissimo Tamigi vediamo la London Eye, gigantesca ruota panoramica innalzata nel 2000 che giunge a quota 135 metri. E' la seconda ruota panoramica più alta del mondo. Stanchi, ci adagiamo sul pratone sotto la London Eye. Fattesi le 6 pm, accontentiamo la Lisa che vuole vedere Abercrombie, negozio per ragazzi molto di moda fra ragazze italiane. Per andare là dobbiamo passare dalla nota Piccadilly Circus. Torniamo nella nostra amata Paddington che ospita il nostro piccolo hotel. Quando sono già le sette ci avviamo ad Hide Park, il parco cittadino più grande d'Inghilterra, e facciamo una mini partitella con il nostro nuovo pallone dell'Arsenal.
Per la seconda cena londinese decidiamo di tornare in zona Piccadilly, Soho, che la sera si popola di gente e colori. Ceniamo in una Brasserie, dove non mangiamo certo male, ma ricorderò sempre le mie paste scotte con sopra due bei pezzi interi di pollo fritto. Ci servono con un po' di ritardo per cui sono le 11 passate e dobbiamo anche tornare velocemente nella nostra zona visto che la metro chiude verso mezzanotte, mezzanotte e mezzo.

Venerdì 23 Luglio

Finita colazione e ritrovati tutti assieme, sono già le 10 e 30 e andiamo a prendere la metropolitana di Paddington ( quante volte abbiamo preso la Circle Line e la District Line!!!) e saliamo sulla linea gialla appunto la Circle Line. Scendiamo alla fermata Bank dove c'è la banca d'inghilterra. Alcuni dei nostri compagni dovevano qui cambiare delle banconote da venti pounds perchè possedevano quelle di vecchio stampo; da poco erano entrate in vigore nuove banconote. Vicino alla Bank c'è la St.Paul's Cathedral, veramente molto bella col suo cupolone stile basilica di San Pietro. Rimontiamo sulla metro e ci fermiamo alla fermata Tower Hill, da dove possiamo ammirare la medievale Tower of London e l'altro simbolo di Londra per eccellenza che è il Tower Bridge. Dopo le rituali foto di gruppo andiamo ad un migliore Fast food: Subway.
Dopodichè ci apprestiamo a prendere la metro per giungere in zona Knightsbridge dove si trova il centro commerciale più grande del mondo: Harrods. L’edificio è imponente e naturalmente all’interno è un vero e proprio labirinto. Possiamo vedere pezzi unici a prezzi astronomici: un mappamondo può costare 140000 pounds; complice la lussuosità dell’ambiente squarciato all’interno da un Egyptian elevator sfarzosissimo con annessa cantante lirica su di un balconcino. Il pomeriggio volge ormai al termine e stanchi morti ci diamo appuntamento per le 8 per andare a cenare in un vicino ristorante indiano. Pure questo ristorante in rapporto quantità prezzo è pessimo nonostante il cibo sia molto buono. E’ tardi quando finiamo e decidiamo di andare al noto Hard Rock Cafè di Londra, ad Hide Park Corner. Sebbene sia il primo Hard Rock aperto al mondo (risale infatti al 1971) non è uno dei più maestosi né tantomeno grandi. Dopo aver quasi tutti acquistato le monotone ma carine e famose t-Shirts e magliette visitiamo l’area di Mayfair. E’ questo il quartiere di Londra più esclusivo, non per i negozi che nemmeno esistono ma per lo sfarzo dei numerosissimi alberghi con annessei nel parcheggio macchinone extralusso e gente di un certo livello con amanti scroccone e bellissime. Dobbiamo sempre fare le corse perché l’underground finisce il suo percorso circa a mezzanotte.


Sabato 24 Luglio

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: makivuoi

  • Lorenzo Venturi
  • Età 9372 giorni (26)
  • Firenze

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>