Fuerteventura isola selvaggia : SPAGNA

Magablu : europa : spagna : canarie : fuerteventura, caleta de fuste
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login
love

Diario di viaggio SPAGNA SPAGNA
Fuerteventura isola selvaggia

Fuerteventura, Caleta de Fuste

Liberi nella natura
foto inserita il
03 Mar 2005 08:52
Liberi nella natura
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Fuerteventura isola selvaggia

Località: Fuerteventura, Caleta de Fuste
Regione: Canarie
Stato: SPAGNA (ES)
0

Data inizio viaggio: sabato 25 dicembre 2004
Data fine viaggio: sabato 1 gennaio 2005

Partiamo il giorno di Natale lasciandoci alle spalle il freddo di Milano ed approdiamo dopo 4 ore di volo e due di attesa a Madrid, a Puerto del Rosario ( il volo è diretto solo se si viaggia con un pacchetto).Un quarto d'ora di taxi e siamo al Castillo Beach club, un residence che si trova a Caleta de Fuste.Il sole va e viene ma la temperatura è ottima. Ci sistemiamo nella bella casetta assegnataci e poi ...via...alla scoperta del luogo.In una settimana facciamo 1000 km. con la macchina noleggiata, spendendo solo 50 euro perchè la benzina costa molto poco e le strade sono ottime. Vediamo bianche spiagge incantevoli che si estendono a vista d'occhio,dove non c'è quasi nessuno, solo gli scoiattolini, dune come se fossimo nel deserto, paesini bianchi con spiagge nere,saline,parco botanico e mulini a vento; insomma, ogni giorno una sorpresa, ma il mare e le spiagge, quelle sono da sogno:
Corralejo,Morro Jable,Il Cotillo,Aiuj,Tuineje,Pozo Negro e Las Playtas, Costa Calma e Jandia ; è un vero peccato dover ripartire, ma sicuramente torneremo.
Unico neo:il vento,che soffia sempre, da mattina a sera, a volte anche molto forte, tanto che una giacca a vento non deve mancare nella valigia. Questo è il paradiso dei surfisti e ci sono varie scuole di surf. E' un'isola tutta da vedere e da gustare soprattutto se si ama la natura e la tranquillità ( il naturismo è permesso ovunque senza problemi ); pochi i divertimenti,solo molti ristoranti e bar.

Translate this travel in english, by Google uk

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

sabato 25 dicembre 2004 . Si parte!!

Sveglia alle 5 per recarci all'aeroporto
e passare i controlli prima di salire a bordo..
Alle 7,30 l'imbarco è affettuato
e l'aereo al decollo viene preparato.
8,40 ci apprestiamo a decollare
e fra le nuvole, al sole, andare.
La colazione noi attendiamo
ma una sorpresa subito abbiamo:
nulla su Iberia viene servito
se prima da noi non viene pagato!!
Verso le 14 a Furte giungiamo
ed al Castillo con un taxi andiamo.
Nella casetta ci sistemiamo
quindi un giro a Caleta facciamo.
Calzoncini e maglietta scendiamo in fretta
e andiamo alla Bodeguita a prenotare una cenetta.
Insieme a due Inglesi il Natale festeggiamo
ed alla fine a letto stanchi andiamo.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

domenica 26 dicembre 2004 . Alle dune di Corralejo

Dopo una bella dormita, ci alziamo
ed il cielo fuori subito guardiamo:
è nuvoloso e tira il vento
ma non fa freddo per il momento.
Al Centro Commerciale ci dirigiamo
e qui la spesa ecco facciamo,
quindi un giretto a scoprire i giardini
dove giocano tanti bambini.
Bella davvero!! un po' passeggiamo
poi verso casa ci dirigiamo.
Nel pomeriggio a Corralejo andiamo
ed alle dune presto giungiamo.
l'asfalto in mezzo, il mare a destra
le bianche dune invece a sinistra.
Sembra di stare davvero nel deserto
camminando sulla sabbia, in questo spazio aperto.
Saliamo, scendiamo, nella sabbia affondiamo,
come i bambini ci rotoliamo
mentre il vento, che non smette di soffiare,
la sabbia in alto ovunque fa volare.
Lasciato quel posto incantato, proseguiamo
e presto al porto di Corralejo giungiamo
Un grande cactus fra le case sta,
di essere immortalato merita in verità.
Al ristorante ERA la serata finiamo
e ad altre scoperte ci prepariamo.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

lunedì 27 dicembre 2004 . A Morro Jable

Sveglia alle 8, il tempo controlliamo,
sembra migliore, un po' di sole abbiamo.
Fatta colazione in macchina saliamo
e verso Morro Jable ci dirigiamo.
Sono le 9, il cielo è azzurro e chiaro,
in una bella giornata speriamo davvero.
il mare in lontananza è proprio uno splendore
e ci si vorrebbe subito buttare.
Il nastro d'asfalto dove viaggiamo
si snoda in un paesaggio proprio da sogno:
aride colline, fra la sabbia bianca stanno
ed al mare, da corona fanno.
Scendiamo alla spiaggia di Sotavento
dove comunque...soffia il vento,
chilometri si spiaggia immensa scopriamo
ed euforici sulla battigia noi camminiamo.
Vestiti siamo, ma c'è chi nudo sta
e dal vento, baciare si fa,
nessun ci fa caso
sovrana la natura qui è
e ben altro, da vedere c'è.
Il mare verde-azzurro leggermente è increspato
i piedi bagnamo, anche se è un po' gelato.
Alla scuola di surf molti allievi ci sono
ci fermiamo a pranzare ad un bar lì attorno,
quindi a malincuore a casa rientriamo
ma negli occhi ancora quella spiaggia abbiamo.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

martedì 28 dicembre 2004 . Al Cotillo

Sveglia verso le 8, il tempo sembra migliorare,
che sia la volta buona per poterci abbronzare?
Facciamo colazione poi verso il Cotillo andiamo
il cielo è azzurro ed un bel sole vediamo.
Arrivati al Cotillo attorno ci guardiamo
ed un brutto spettacolo purtroppo notiamo:
in una strada nuova, appena costruita,
sembra che la forza del vento qui si sia abbattuta.
Moltissimi lampioni a terra rotti stanno
ed una certa impressione davvero ci fanno.
Ma il vento ,no, non c'entra,veniamo poi a sapere,
sono stati i locali i lampioni a rovinare.
Non vogliono che qui si venga a costruire
così ogni lavoro son svelti a boicottare.
Si parla di creare 5000 posti letto,
avrebbero davvero sulla costa un brutto impatto!
Il posto, dal vento spazzato
è davvero un luogo incantato:
piccole baie fra le rocce incastonate
sono dal mare azzurro baciate
sulle spiagge bianche, hanno ovunque creato
con i sassi dei ripari protetti dal vento,
colorati aquiloni nel cielo fan volare
bimbi ed adulti che si voglion divertire.
C'è pure chi il bagno fa
mentre il vento solleva la sabbia qua e là.
Al faro curiosi giungiamo
e del mare i colori ammiriamo
sembra voglia farsi da noi vedere
nel suo massimo splendore.
Al ristorante Azzurro pranziamo
che è un locale canario-italiano,
qui i gestori, veniamo a scoprire,
dal nostro paese son venuti ad abitare.
Che pranzo ragazzi!! Antipasto con mojo,
tortellini al salmone, bieca verdure, caffè
e per finire il rum al miele c'è.
Salutati gli amici a casa ritorniamo
e al residence quattro chiacchiere con altri Italiani facciamo.
E' stata davvero una bella giornata
che se n'è andata davvero in fretta.

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

mercoledì 29 dicembre 2004 . Tuineje, Aiuj,

Il tempo oggi non è proprio male
così verso Pajara decidiamo di andare.
La strada è molto bella ed è piacevole viaggiare,
al bivio verso Tuineje decidiam di svoltare.
Arrivati al paese subito ci fermiamo
e per il bel paesino un giretto facciamo.
Un monumento subito, davanti ci appare,
un uomo con capra si può vedere.
Nell'isola la capra un simbolo è
ovunque se guardi, in giro ce n'è.
Verso un bel vialetto quindi ci addentriamo
e splendide bouganville ovunque vediamo,
Entriamo poi nella piccola chiesetta
dove un bel presepe da vedere ci aspetta.
in macchina presto poi risaliamo
e verso Aiuj ci dirigiamo.
Qui c'è la spiaggia di Puerto de la Pena
e di fermarci val proprio la pena.
Per vedere delle grotte un camminamento percorriamo
e con piacere il paesaggio ammiriamo,
dall'alto, azzurro risplende il mare,
mentre si prende il sole su delle spiagge nere.
Lasciato Aiuj ,verso La Oliva ci dirigiamo
ed a La Ermita una tappa facciamo.
Qui dei mulini ci sono da vedere
ed una chiesette che vogliam fotografare.
Fatte le foto il tragitto riprendiamo
ed al Cotillo a mangiar ancora andiamo.
Il tempo passa in fretta ed il 2005 ci aspetta,
a casa rientriamo
e per l'ultimo decidiamo.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

giovedì 30 dicembre 2004 . Pozo Negro, Gran Tarajal, Las Playtas

Oggi a scoprire i paesini andremo
il primo è Pozo Negro che sulla strada troviamo.
Una lunga spiaggia nera ,sul mare è affacciata
e poche case bianche sulla spiaggia annerita.
Il luogo è un poco triste e presto lo lasciamo
verso Gran Tarajal quindi ci dirigiamo.
Un cartello ad un tratto ecco vediamo
indica Las Playtas e lì noi andiamo.
Lassù sulla collina le case bianche stanno
ma quante costruzioni sulla spiaggia fanno;
pronta è una passeggiata sul nero lungomare
con piante e molti fiori tutti da ammirare,
complessi in costruzione ovunque stan sorgendo
nuova urbanizzazione qui si sta ormai creando.
Qualche foto scattiamo, poi a casa rientriamo,
brutto è il tempo, però non tira vento.
Quando a Caleta de Fuste giungiamo
in alto noi saliamo,
il panorama vogliamo vedere
e dall'alto Caleta guardare.
Anche qui costruzioni ci sono,
alla collina sorte tutt'attorno.
A casa invitaiamo gli amici un aperitivo con noi a bere.
arriva pure Diana e con noi la inviatiamo a restare.
Verso le 15 a Caleta scendiamo
ed una passeggiata sul longomare facciamo
La spiaggia grandissima è diventata
perchè molta sabbia hanno qui riportata;
i soliti artisti sulla spiaggia stanno
e delle meraviglie veramente fanno.
Verso le 17 a casa rientriamo,
il cielo è sempre nero, soffiare il vento sentiamo.
Sonnecchio sul divano guardando la TV
alle 20 ceniamo, ma fame non abbiam più.
Dopo cena, "Speciale TG5" vediamo
ma sonno ambedue abbiamo
e a dormir ce ne andiamo!!!

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Liberi nella natura

La splendida spiaggia di Jandia

La spiaggia nera di Aiuj

Passeggiata lungomare a Caleta de Fuste

Spiaggia di Caleta de Fuste

Bouganville a Tuineje

al Chiringuito, ristorante sulla spiaggia

A Las Palytas

Scoiattoli sulla spiaggia di Jandia

La spiaggia di Costa Calma
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: Magablu

  • Franca gobbo
  • Età 28770 giorni (78)
  • Cabiate (Co)
  • Viaggiare? Apre la mente ed il cuore e ti fa amare sempre di più la tua terra d'origine.

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>