Fantastici Emiri :Dubai, Abu dhabi, e hatta

località: dubai abu dhabi hatta
stato: emirati arabi uniti (ae)

Data inizio viaggio: sabato 30 gennaio 2010
Data fine viaggio: sabato 6 febbraio 2010

Alla maggior parte dei miei conoscenti, quando dicevo che volevo andare a Dubai, mi rispondevano “ che ci vai a fare, una città in piena costruzione, tutta artefatta, dove lusso ed opulenza regnano sovrane”. La mia testardaggine a la voglia di scoprire posti nuovi, la compagnia straordinaria di mio fratello e di mio padre ( non sono dei giramondo nati come me..) han fatto si che il 29 di gennaio ho preso l’aereo della Qatar per Dubai via Doha. Una nota di merito va fatta alla quatar airways che ha una classe economica con sedili molto distanziati, un monitor per ogni passeggero, possibilità di vedere il film che si vuole nell’ora che si vuole tra 300 titoli, altrettanta possibilità di scelta tra musica videogiochi; possibilità di scegliere anche che cosa mangiare… io mi son mangiata un pollo allo yogurth e curry che era buonissimo!! Personale gentilissimo, pronto a coccolare il passeggero.
Dubai mi è piaciuta tantissimo, soprattutto per il senso di fratellanza e di aiuto reciproco tra le persone , per il suo ordine e per il suo senso di sicurezza e di pulizia. Qui c è uno dei tassi di criminalità più bassi al mondo (0,2%) e le gioiellerie che hanno dei brillanti e pietre preziose grosse quanto delle noci e tengono le porte APERTE!! La sensazione di sicurezza era tanta girando per le strade anche di notte . Non ho mai visto un barbone nemmeno un tossico, qui lavorano tutti anche se magari sono solamente addetti a spolverare il bidone o il lampione ( ebbene si ho visto gente con i piumotti elettrostatici a pulire i lampioni o bidoni !!). Nei cantieri lavorano tutti in sicurezza , legati con le corde e con l’elmetto, pensate che addirittura per innaffiare il giardino sotto il burji Khalifa un operaio aveva l’elmetto in testa..
A Dubai la maggior parte degli abitanti proviene da tutti i paesi del mondo e non penso di azzardarmi a definirla una città globale. Gli abitanti originari della zona si distinguono per i loro vestiti tipici, sono molto cordiali e hanno una grande senso dell’ospitalità e per qualsiasi informazione tu abbia bisogno loro ti rispondono con un sorriso ( come da noi in Italia, no?). Per i cittadini degli emirati l’assistenza sanitaria è gratuita e hanno le scuole gratuite (università compresa). Sicuramente sono quelli che se la passano meglio anche perché girovagando di mall in mall ho sempre visto famiglie con a seguito una o più baby sitter ( di solito filippina) . Un'altra particolarità di Dubai è che è una città a misura di famiglia, ci sono spazi dedicati ai bambini, in ogni bagno c è un fasciatoio, e il rispetto per la donna è molto sentito, pensate che sia sulla metro che sul bus la parte iniziale è dedicata solo alle donne o alle famiglie con bambini.
Una città molto ricca Dubai, lo si vede anche dalle auto in circolazione: Cayenne a gogo, Mercedes, Lexus, … tutte auto dai 60 mila euro in su… bhe ma qui la benzina costa solo 1, 5 dirhami al litro( 5 dhirham = 1 euro) .

Come ci si muove a Dubai.
Noi abbiamo preso molto spesso la METROPOLITANA che è stata inaugurata il 9 09 2009 che è super efficiente, pulitissima e molto comoda per superare gli eventuali problemi di traffico. Conviene fare una silver card da 20 dhr ( 4 euro) con dentro 14 dhr di traffico, la carta va passata davanti il sensore del cancello della metro della stazione di partenza e poi si ripassa al sensore della stazione di arrivo. La stessa carta si usa anche per gli autobus, anche questi pulitissimi e sicuri. Quando finite il traffico potete ricaricarla sia nelle stazioni metro che nelle fermate degli autobus ( queste sono dei casottini lungo la strada con aria condizionata al loro interno..)
TAXI ce ne sono in quantità illimitata sono molto economici, fate conto che una volta per fare 30 minuti ( e a Dubai viaggiano sui 100 KM/H perché le strade principali hanno dalle 4 corsie in su , quindi avremmo fatto anche quei 20 30 km di strada..) ho pagato solo l’ equivalente nostro di 10 euro!!!. Considerate anche il fatto che sia i taxi che le auto turistiche hanno il gps e che sono costantemente controllate per la velocità e per il luogo in cui si trovano quindi massima sicurezza per il cliente!!
ABRA la barca tipica di Dubai con cui ci si muove da una sponda del creek all’altra( insenatura del mare che divide in due parti Dubai) molto economico , costo 1 dirham.
Mi ha colpito particolarmente la gentilezza delle persone sia sugli autobus che sulla metro, se li guardavi troppo ti chiedevano se ti volevi sedere… davvero tutti ultra gentili! Poi sia gli autisti che coloro che lavorano nella metropolitana rispondevano alle mie domande sempre sorridendo e ringraziandomi!!!

Consiglio a tutti un viaggio negli emirati, dovremmo imparare molto da questo paese, la gentilezza , la cortesia, il modo in cui persone provenienti da tutti i paesi del mondo vivono insieme senza problemi, il rispetto delle regole e il grado di civiltà e il rispetto che si ha per le persone. Penso che lo Sheikko di Dubai sia un gran leader e che sappia governare il suo territorio in maniera egregia e che sicuramente non avrà problemi a risollevarsi dopo la crisi. Ne avessimo noi in Italia di personaggi come Lui!!!

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

cosa vedere

domenica 31 gennaio 2010

Che cosa vedere
DUBAI VECCHIA
L’antica Dubai era un centro di commercio tra le indie e l’occidente, Dubai era anche famosa per la pesca delle perle.
Noi in un giorno abbiamo visitato il museo di Dubai che si trova a Bur Dubai, poi a piedi siamo andati a visitare l’antico quartiere persiano Bastakya dove ci sono le famose torri del vento , la zona è stata ristrutturata e si possono vedere gli interni delle case e in certe ci sono delle esposizioni di arte moderna, fotografia e in altre ristoranti tipici e caffè. Bastakya mi è piaciuta tantissimo è piena di vicoletti e cortili interni tutti da scoprire. Da qui, sempre a piedi abbiamo proseguito lungo la sponda del creek per arrivare al souk e quindi ad Hindi lane, la via indiana dove si possono comprare sari, stoffe e incensi. Abbiamo proseguito quindi per la Big Mosque dove siamo entrati, io nel reparto donne avevo solo una misera stanzetta ma i miei uomini avevano una stanza più grossa, comunque non vale la pena visitarla per l’architettura, ma è stata un esperienza culturale. Sempre camminando lungo il creek siamo arrivati alla vecchia casa dello sheik Saeed Al Maktoum dove all’interno ci sono foto della vecchia Dubai, immagini storiche e collezioni di monete e oggetti antichi. Ritornando davanti Hindi lane abbiamo preso un Abra che ci ha portato dall’altra parte (Deira) e siamo andati al mercato delle spezie e a quello dell’oro, impressionante la quantità di oro brillanti e altre pietre nelle vetrine e tutti con le porte aperte!!! Abbiamo poi proseguito per il Deira city centre… (Mall)
JUMEIRA MOSQUE
È una moschea molto bella che si trova nella vicinanza della spiaggia. Le visite guidate sono possibili solo alcuni giorni alle ore 10.
DUBAI MARINA ; THE WALK ,HERITAGE VILLAGE ON THE BEACH
Abbiamo trascorso un tardo pomeriggio camminando lungo the walk, la passeggiata lungo la spiaggia con negozi , bar e ristoranti che si trova dietro la marina di Dubai. Molto interessante la ricostruzione di un villaggio tipico nella spiaggia in cui incontrerete chi vi vorrà offrire caffè arabo e datteri, vedrete donne che cuciono, cucinano , scene di vita quotidiana e falconi con i loro proprietari pronti per essere fotografati. Molto belli anche i balli e le danze degli uomini. Bellissima l’atmosfera di accoglienza e benvenuto di questo popolo, mi sono sentita a casa!!! ( dimenticavo di dirvi che tutto questo è gratis… )
JUMEIRAH BEACH PARK
Se volete rilassarvi nelle belle spiagge di Dubai questa è la soluzione migliore, il costo di entrata al parco è di 5 DRH (1 euro) , all’interno ci sono giardini lussureggianti, bagni ,bar, distributori di acqua gratuiti e arrivando alla zona mare vi sono spogliatoi, docce, palme e la possibilità di affittare lettini ombrelloni e asciugamani. Il mare a Dubai è bello, spiaggia bianca, acqua cristallina, temperatura giusta e balneabilità anche per bambini.
HOTEL
Dubai è famosa per i suoi hotel lusso e dalle forme stravaganti.
BURJI AL ARAB
Per entrare nell’ hotel 7 stelle più famoso al mondo occorre prenotare una consumazione ( the o colazione pranzo o cena) che non è certo economica… si parte dai 60 euro a testa ( in un ristorante medio a Dubai con 25- 30 euro si mangia in tre e tanto!!) quindi noi non siamo andati dentro e ci siam limitati ad osservarlo al tramonto da fuori.
In vicinanza vi è MADINAT JUMEIRA che è la ricostruzione di edifici tipici dove all’interno ci sono ristoranti, negozi , un fiume percorribile con un abra e un hotel ; un buon posto dove passare un pomeriggio dopo una mattinata di mare...
ATLANTIS
L hotel Atlantis situo in fondo ad un isola a forma di palma può essere raggiunto via taxi oppure con una monorotaia al costo di 25 DRH andata e ritorno.
Noi ci siamo andati sia in taxi che con la monorotaia ma il tragitto più suggestivo anche se più costoso ( per modo dire, son 5 euro a tesa!!), è sicuramente quello della monorotaia dal quale si possono vedere le foglie della palma con le varie ville ( che belle!!). All’interno dell’hotel si possono vedere the last chambers ovvero delle stanze in cui ci sono acquari enormi e tutto è ispirato al mito di Atlantide.
MALL:
Dubai è la capitale dello shopping, da fine gennaio a fine febbraio vi è il festival dello shopping.
Non so quantificare il numero esatto di Mall ce ne sono un ‘infinità e tanti altri in costruzione ( di cui il palm mall sulla palma dell Atlantis).
Penso che i vari mall abbiano una funzione non solo commerciale ma anche di intrattenimento e sociale per gli abitanti della city, infatti si può andare al cinema ( ci sono anche i cinema gold class dove ci si può distendere ), vedere spettacoli nelle varie piazze, andare al ristorante o al fast food, andare a pregare nella moschea, oppure, perché no, andare anche in palestra…. Praticamente il mall è una città nella città.
La cosa che mi stupisce è che i bagni sono pulitissimi, per tirare lo sciaquone vi è la fotocellula , nel lavandino due rubinetti: uno per l’acqua e uno per il sapone( in molti il lavandino eroga sapone misto ad acqua schiumoso). In questi bagni è sempre presente un’area dedicata alle mamme con bambini e un area maquillage …si le donne arabe si truccano tanto e anche se portano il velo sono sempre davanti allo specchio con la loro mega trousse dei trucchi a rifarsi lo sguardo..
Inutile dire che i locali nei mall assediano le varie boutiques ultra griffate per poi vestire il loro abito tradizionale.. ( le donne hanno gli abiti neri con i brillanti ai polsi, schiena e con lo stesso disegno anche nel velo in testa…)
Poiché il nostro pacchetto viaggio era bed and breakfast, abbiamo usato i mall come posto dove pranzare o cenare visto la convenienza e la qualità dei ristoranti e le varie attrazioni serali.
Io ne ho girati diversi ma personalmente quelli che mi sono piaciuti di più sono il mall of Dubai e il mall of Emirates.
MALL OF EMIRATES
Questo mall è famoso per la sua pista da sci snowboard e bob. Ci sono negozi per tutte le tasche, una galleria in stile italiano dove si possono trovare i nomi più importanti del made in Italy. Consiglio di andare a mangiare al ristorante libanese al haman al terzo piano, in tre abbiamo speso circa 25 euro e ci siamo alzati con la pancia piena!!
DUBAI MALL
Sotto il nuovo simbolo di Dubai, il Burji Khalifa , questo mall offre negozi per tutte le tasche e numerosi ristoranti . Venite qui dopo le 18, e posizionatevi nel cortile sulle fontane danzanti… dalle 18 30 ogni mezzora vi è uno spettacolo di fontane con musiche diverse…. Bellissime getti d’acqua altissimi a tempo di musica sotto il bellissimo Burji Khalifa. Al piano terra del mall abbiamo prenotato la visita al 124 esimo piano del Burji un giorno in anticipo al costo di 100DHR a testa ( 20 euro) se si vuole fare l’entrata immediata il costo è di 400DRH ( 80 euro). Con un solo ascensore con effetti speciali , in soli 45 secondi , siamo saliti alla terrazza al 124 esimo piano della torre !! Da qui i gratacieli Dubai sembrano casettine dei lego…. Si può vedere il mare e le varie isole …. Noi siamo saliti alle 1230, consiglio di prenotare la visita in mezzo alla giornata perché la mattina a Dubai c è sempre un po’ di foschia.
Sulla Fontana vi è un ponte in stile arabo che porta al Souk al Bahar, edificio in stile arabo con tanti negozietti tipici molto carino.
Abbiamo mangiato a Deli Downtown e da Hatam.
Da vedere all’interno del mall il Gold souk, tutto in stile arabo con prezzi dei diamanti irrisori rispetto a quelli italiani…….
IBN BATTUTA MALL
Questo mall dai prezzi molto molto convenienti sia per i vestiti che per l’elettronica è ispirato a 5 nazioni diverse, ci sono 5 corti, Andalusia, Tunisia,Siria,Egitto,Cina

altri mall , abu dhabi e hatta

mercoledì 3 febbraio 2010

FESTIVAL CITY
È un bel mall affacciato sulla sponda del creek con un sacco di divertimenti, cinema, spettacoli all’aperto, giochi d’acqua, l’ideale per trascorrere un venerdi sera…
DEIRA CITY CENTRE
Mall carino, con negozi alla portata di tutti e buona scelta di ristoranti, noi abbiamo pranzato all’iraniano HATAM( è presente in quasi tutti i mall di Dubai) buonissimo. Prezzo per 3 sui 25 € totale
BURJUMAN MALL
Era davanti il nostro hotel, è uno dei più vecchi , non merita la visita. Da qui è possibile raggiungera a piedi con una camminata di 20 minuti il quartiere di Al Karama , dove ci sono mercati del pesce e di oggetti tarocchi.

Una giornata nelle montagne dell OMAN : HATTA pools
Il confine con l’Omani è a soli 120km da Dubai, con un fuoristrada abbiamo percorso una strada che attraversava il deserto e siamo arrivati sulle montagne rocciose dell’Oman passando per l’heritage village. Qui, tra rocce e piccoli canyon scavati da fiumi che oramai si sono prosciugati è possibile nuotare in piscine naturali tra le rocce, camminare per sentieri desertici e assaporare la quiete di montagna.
Escursione prenotata con l’assistente turistica dell hotel al prezzo di 40 euro a testa , un fuoristrada tutto per noi a disposizione.
Una giornata nella Lussuosa ABU DHABI
La prima cosa che abbiam visitato ad Abu Dhabi è stata la sua fantastica moschea Zayed , solo questa vale il viaggio! Per entrare all’interno le donne devono mettersi tunica e velo e tutti devono togliere le scarpe. Dicono che questa sia la seconda moschea più grande al mondo preceduta da quella di La Mecca. Notevole è il tappeto nel pavimento, il più grande al mondo che sia mai stato fatto a mano proveniente dall’ Iran , gli intarsi nel marmo bianco colorati raffigurano fiori di un elegante bellezza. I bagni della moschea sono adornati di mosaici stupendi.
Abbiamo proseguito per l’heritage village quindi per il Marina mall e poi per l Emirates Palce. Questo hotel è fantastico , ha una spiaggia privata stupenda e gli interni molto curati. È qui che lo sheikko di Abu Dhabi riceve i suoi ospiti in visita ufficiale.