3 eventi da non perdere a Luglio

località: parigi, siena, pamplona
stato: mondo (wo)

Data inizio viaggio: domenica 1 luglio 2018
Data fine viaggio: martedì 31 luglio 2018

Il giorno della presa della Bastiglia a Parigi




Il giorno della presa della Bastiglia a <strong>Parigi</strong>


Il 14 luglio è per i francesi quello che il 2 giugno è per gli italiani, una giornata nazionale che celebra l'indipendenza. Il 14 luglio 1789, è il giorno in cui i francesi hanno preso d'assalto la Bastiglia, una prigione di Parigi, e hanno ufficialmente iniziato la Rivoluzione francese, rovesciando un regime reale che spesso ha gettato persone in prigione per nessun motivo. Mentre il giorno è festività in tutta la Francia, la più grande celebrazione è a Parigi , dove si svolge una delle più grandi e antiche parate militari d'Europa sugli Champs-Élysées. Anche le unità militari di altri paesi partecipano alla sfilata.

Palio di Siena




Palio di <strong>Siena</strong>


Il Palio di Siena è la corsa di cavalli più famosa d'Italia. Le gare onorano la Vergine Maria che apparve ai residenti secoli fa e la Madonna Assunta che proteggeva i militari di Siena durante una battaglia del 13° secolo. Le due figure sante a cui sono dedicate la corsa del 2 luglio e del 16 agosto. Il Palio come lo conosciamo oggi fu inaugurato per la prima volta nel 1656, e segue ancora lo stesso percorso attraverso la città. Dieci cavalli, ognuno dei quali coinvolge un distretto diverso a Siena, gareggiano per il palio o lo stendardo con l'immagine della Vergine Maria. Il pomeriggio della corsa inizia con una processione di Senesi che indossano colorati costumi medievali.

Corsa dei tori a Pamplona




Corsa dei tori a <strong>Pamplona</strong>


Dal 7 al 14 luglio, i viaggiatori che si vantano di essere veloci corridori potrebbero voler andare a Pamplona per il Festival di San Firmino. Una parte fondamentale di questo festival annuale in onore di San Firmino, un patrono della Navarra, è la corsa dei tori. Sei tori e sei manzi vengono lanciati su una stretta strada di Pamplona per una corsa di mezzo miglio nell'arena, con centinaia di corridori che vedono se riescono a correre più velocemente degli animali. La festa di San Firmino risale almeno al 14° secolo e comprende uno spettacolo di fuochi d'artificio e una cerimonia finale a lume di candela. Nel mezzo c'è un'enorme parata con i partecipanti che trasportano una statua del 15° secolo di San Firmino e una giornata dedicata a fare suonare tamburi a più non posso.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...