New York : STATI UNITI D'AMERICA

viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login
love

Diario di viaggio STATI UNITI D'AMERICA STATI UNITI D'AMERICA
New York

New York
foto inserita il
09 Nov 2004 16:00
New York
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

New York

Stato: STATI UNITI D'AMERICA (US)
0

Data inizio viaggio: lunedì 1 maggio 2000
Data fine viaggio: sabato 6 maggio 2000

Translate this travel in english, by Google uk

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

lunedì 1 maggio 2000 . Commento - 1° giorno: New York

Un tour indimenticabile, completo, con bellezze naturali indescrivibili, metropoli, parchi di divertimento e mare caraibico.
Consiglio il noleggio di un auto nei parchi per godersi in piena libertà e calma questi posti, che con un tour organizzato verrebbero fatti troppo velocemente. Guidare negli States (almento in questi Stati), è veramente facile, il traffico scarso, le strade perfette ed enormi. Il cambio automatico completa la guida-relax.
Per quanto riguarda il mangiare, la scelta è infinita e i prezzi sono relativamente bassi.
I parchi di Orlando, eccetto il Sea World, mi hanno un po' deluso, ma questa è una valutazione strettamente personale. Il clima era molto umido e molto caldo, i parchi superaffollati, nel Magic Kingdom per alcune attrazioni era necessaria un'ora di fila, e non era periodo di alta stagione. Molte attrazioni sono simili a Gardaland, ovviamente più "alla grande". Alcune attrazioni di Epcot sono carine, altre mi sono sembrate banali, e comunque è necessario conoscere l'inglese.
Questo è stato il mio viaggio di nozze, e non lo dimenticherò mai!

New York - 1° giorno

Atterriamo al Kennedy nel primo pomeriggio e veniamo accolti dall'assistente della "Caleidoscopio", per il trasferimento collettivo, ben pagato, fino al nostro hotel. Questa è l'ultima volta che acquisto un trasferimento collettivo; a quel prezzo mi sarei pagato un bel taxi, senza dover aspettare quasi un'ora tutti gli altri passeggeri.
Una volta sistemati presso il Jolly Madison, carissimo e bruttino, con una mini stanzetta un po' vecchiotta, unico vantaggiola posizione, proprio di fronte all'Empire State Building, decidiamo di andare a fare un primo approccio della città. Ci incamminiamocosì verso Time Square; è qui che si comincia a vedere la vera New York, fatta di grattacieli, strade immense, luci e fiumane di gente.
Ceniamo in una specie di "Ciao", dove la particolarità è che tutto quello che prendi viene pesato allo stesso prezzo, e si paga in base al peso.Noi ci siamo abbuffatti con 12 dollari in due. Il bello di N.Y. è che puoi scegliere di mangiare con 5 dollari o con 200 dollari.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

martedì 2 maggio 2000 . New York - 2° giorno

Questa mattina abbiamo appuntamento con una guida per fare un breve giro orientativo di tutta la città; ne è valsa la pena, perché in poco temposi riescono a vedere molte cose. Fa un gran freddo e tira un'aria gelida dal mare. Prima tappa al Rockfeller Center sulla 5° strada; subito a fianco il famoso Tiffany; è su questa strada chesi trova la più alta concentrazione al mondo di negozi lussuosissimi. Attraversiamo poi tutta Manhattan passando da Central Park, con le case dei ricconi, quindi Little Italy, China Town, per arrivare fino alla punta più a Sud, a Battery Park, dove si gode una bellissima vista sulla baia e sulla Statua della Libertà. Il tour finisce poi al Pier 17 (South Street Seaport), il molo più famosodella città; un vero colpo d'occhio, con una vista a 360° gradi emozionante: il ponte di Brookling e un veliero verso il mare, e i grattacieli splendenti verso la città.Quindi iniziamo a girovagare per i fatti nostri e ne approfittiamo per fare una crocerina super economica (gratis), nella baia di N.Y., con il traghetto dei pendolari che daManhattan porta fino a Staten Island. Il traghetto passa a fianco di Ellis Island e alla Statua della Libertà, e offre una vista indimenticabile su tutta Manhattan, che dal mareè impressionante. Il giro dura un'oretta (andata e ritorno), certo non è la lussuosa crociera con cena nella baia, ma visto il prezzo...
Proseguiamo con una passeggiata a Wall Street, quindi torniamo in Hotel con la metropolitana. Per la sera, scegliamo un ristorantino con servizio al tavolo, e non mangiamo affatto male, anche se in un unico piatto, viene servita pasta (discreta), e carne con contorno (ottima). Spendiamo in tutto una trentina di dollari in due.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

mercoledì 3 maggio 2000 . New York - 3° giorno

Giornata spendlida con cielo blu, una rarità penso; il freddo di ieri è un lontano ricordo, e una camicia è più che sufficiente per girare. Ne approfittiamo così per salire sull'Empire. La vista è impressionante, unica al mondo direi.Si vede tutta la sconfinata città e tutta la baia, e riconosciamo i posti visti il giorno prima. La vista migliore si ha guardando verso il porto, dovesi alzano i grattacieli più alti, tra qui le torri gemelle. Una volta scesi, torniamo al Rockfeller Center per una visita più approfondita; una verà citta nella cittàcon tunnel sotterranei dove ci sono negozi e ristoranti, e una serie di grattacieli tutti uguali, vicinissimi l'uno con l'altro, che quasi non fanno filtrare la luce del sole.Visitiamo poi la Cattedrale, molto europea e molto bella, sebbene moderna. La cosa strana è che da noi una chiesa, all'esterno, sembra imponente,mentre qui è una delle costruzioni più basse della città. Ultima tappa una passeggiata a Central Park, vero polmone della città, con i suoi laghetti, i fiori, gli scoiattoli; quasi non si sente più il rumore della metropoli. La sera ceniamo in uno di quei locali "a peso", ma finiamo in uno gestito da Vietnamiti, dove non riusciamo a mangiare niente e siamo costretti a buttare tutto quello preso. Ci ritroviamo così a mangiare una squallida pizza nella stazionecentrale di New York, e il mio pensiero è: ma come, con tutto quello che ho speso sono qui a mangiare una pizza, fredda, unta e in piedi; capita anche questo!!!
Ci sarebbero tante altre cose da vedere a N.Y., musei, quartieri, negozi, ma il tempo stringe, e domani si riparte...

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


New York

New York

New York

Vista dal ferry per Staten Island

dall'Empire

Time Square


Central Park

incontri a N.Y.
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: macgreg

  • ALBERTO GREGORI
  • Età 16446 giorni (45)
  • CASTIGLIONE D'ADDA

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>