ILHA DO MEL

località: ilha do mel
regione: paranà
stato: brasile (br)

Data inizio viaggio: lunedì 1 gennaio 2007
Data fine viaggio: lunedì 1 gennaio 2007

Dopo esser stato a Rosario e Cordoba, dove la protagonista del viaggio è stata la musica, ho fatto ritorno a Buenos Aires per prendere un aereo e "fare un salto" a Curitiba in Brasile nello stato di Paranà nel sud.

Sono andato a trovare un'amica che ha deciso di festeggiare il suo compleanno a la "ILHA DO MEL" (il nome un programma) ad un'ora di macchina e mezz'ora di barca da Curitiba. l'isola è incantevole e venire qui fuori stagione permette di godersi totalmente il paesaggio senza troppi turisti fra i piedi e rilassarsi a dovere sulle spiaggie di sabbia bianca o distesi nelle numerosissime amache delle posadas che punteggiano l'isola.

Considerando che la stagione estiva è passata ormai da tempo e per il resto dell'anno solitamente piove molto, devo dire che sono stato molto fortunato a trovare dei bei giorni di sole forte e un cielo incredibilmete blu. L'isola è un vero paradiso terrestre: per granparte della sua superficie (2700 ettari) è ricoperta da fitti boschi all'interno dei quali si possono incontrare tra i vari animali, rari tipi di pappagallo. l'intera parte verde è una riserva ecologica molto suggestiva.

Le posadas costruite in legno che danno ospitalitá ai visitatori, sono ció che piú di ha bisogno un corpo stressato dal lavoro o da qualsiasi altra forma di stress. Immerse nel verde della faresta, distanti l'una dall'altra piene di tentazioni e vizi.

A la Ilha du Mel il problema piú grande da risolvere é sciegliere se passare la giornata in riva al mare o tra le "mura di casa". Quello che mi ha colpito maggiormente delle posadas sono i dettagli e l'"esagerazione per il culto della lussuria": nulla é lasciato al caso, ovunque materassi, sofá, amache, divani. Piccoli soggiorni all'aperto con in ogni angolo una serie di oggetti che portano la mente ancora piú distante. Le posadas offrono la colazione al mattino, con molti frutti esotoci ed energizzanti. Per il pranzo e la cena ci sono i vari ristorantini dove il piatti migliori sono ovviamente a base di pesce. Fresco ed economico.

Purtroppo l'isola non offre molto musicalmente. Peró basta spostarsi in barca su un'altra isola fantastica chimata Guaraqueçaba per poter ascoltare l'affascinante Fandango: vedi www.ilcamminodellamusica.it.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...