Watamu, 3 volte in 1 anno ... : KENYA

stefy74kenya : africa : kenya : watamu, ndololo camp
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login
love

Diario di viaggio KENYA KENYA
Watamu, 3 volte in 1 anno ...

Watamu, Ndololo Camp

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Watamu, 3 volte in 1 anno ...

Località: Watamu, Ndololo Camp
Stato: KENYA (KE)
0

Data inizio viaggio: lunedì 21 settembre 2009
Data fine viaggio: giovedì 8 ottobre 2009

Può esserci un motivo se dopo solo 7 mesi si torna nello stesso posto senza esitazione né dubbio ? Sì, è il grande amore che ci unisce a questa terra magnifica e unica che è il Kenya.
C’è una frase del libro di Kuki Gallman ‘La notte dei leoni’ che descrive esattamente ciò che è l’Africa: ‘C’è un’Africa di tragedie e carestie, corruzione e guerra. E poi c’è il continente che ha evocato nei viaggiatori un’inesplicabile necessità di ritornare, il luogo che ha conservato ciò che la maggior parte del mondo ha perduto: spazio e radici, tradizioni, una bellezza eccezionale, panorami selvaggi, animali rari, gente straordinaria. E’ questa l’Africa …’
Con un'offerta solo volo British Airways, ripartiamo alla volta del paese dove ormai ci sentiamo come a casa, il Kenya., facendo 1notte a Londra e 1notte a Nairobi … hakuna matata ! e Malindi-Nairobi con volo Fly540 di 1h. Il nostro amato Thomas è lì ad aspettarci con Samuel, un altro nostro caro amico, ci abbracciamo forte, sembra sia passato così poco tempo dall’ultima volta quando ci salutammo a Mombasa ! Con il pullmino di Thomas andiamo a Watamu, tanta gente ci riconosce e ci saluta dalla strada. Alloggiamo di nuovo presso i Beach View Apartment in un appartamentino con una spaziosa camera da letto, un grande bagno, una cucina con frigorifero perfettamente funzionante e pulito, e un soggiorno. All’esterno la veranda per rilassarci e godere della brezza che viene dal mare lì di fronte con la meravigliosa Isola dell’Amore. Il tutto a un prezzo che a pensarci ci viene da sorridere. Per strada incontriamo tanta gente che ci saluta, ci stringe la mano dandoci il benvenuto di nuovo, karibuni tena ! Bello, bello, bello, non c’è niente da fare, quando un luogo ti conquista c’è un motivo, e il motivo sono loro, la gente, gli odori, i colori, il sole, l’atmosfera così magica che solo in Africa si riesce a respirare. In spiaggia tutti ci vengono incontro, ci circondano facendo mille risa e cantando le loro canzoni. Siamo senza parole. Tra tante persone riconosciamo altri nostri amici: Mr Blue e Shaggy e Salvatore e Bob Marley ! Quando Thomas è via per lavoro Mr Blue e Shaggy sono sempre con noi. Spesso siamo andati anche a Malindi. Nulla di organizzato ovviamente, con il primo matatu in partenza di fronte Mama Lucy, via verso Malindi insieme alla meravigliosa gente del posto, attraverso le cittadine di Timboni e Gede. Un pomeriggio scendiamo a Gede e anche qui la passeggiata in mezzo alla gente, ai negozietti di frutta, ai tantissimi bambini che tornano dalle scuole, lascia nelle nostre menti immagini ed emozioni che porteremo sempre nel cuore. Alla sua bancarella di bandiere del Kenya, oggetti con i colori rasta, cappellini e cianfrusaglie varie conosciamo Black Wadada che ci racconta quanto per lui sia importante la sua vita nonostante sia caratterizzata praticamente dal nulla, solo dall’Amore e dalla credenza in Dio, il suo ovviamente, una presenza che lo aiuta ad andare avanti, a svegliarsi tutte le mattine ringraziando solo di esistere. Malindi è caotica, piena di matatu, tuc tuc, camion, moto che vanno avanti e indietro, bisogna stare sempre attenti quando si attraversa ! Assaggiamo anche delle cose buonissime africane: samousa, kababu e delle frittelline di patate squisite. A Watamu bisogna tornare entro le 19h00, orario in cui i matatu finiscono le loro corse, l’orario è 19h00/20h00, in Africa nulla è di preciso ! Andiamo a trovare i nipotini di Thomas, Sienna Bella e Anthony, che anche questa volta siamo strafelici di trovare bene, sorridenti e con tante cose da raccontarci, la scuola, la loro vita, i loro giochi, i loro amici. Ci abbracciano forte, è una gioia immensa, anche per la mamma di Thomas, che ci ritrova lì, consapevole che non li abbiamo dimenticati. Portiamo loro tante cose che abbiamo messo in valigia da Roma, si radunano anche tanti altri piccoli bambini che non smettono un attimo di osservarci con i loro grandi occhi.
Insieme ad altre 2 ragazze che alloggiano al Jacaranda, con Thomas trascorriamo una giornata in visita ad altri luoghi spettacolari vicino Malindi. Andiamo al grande Baobab dove ci arrampichiamo fino in cima, all’Isola di Robinson dove un fantastico quanto mai artista traghettatore ci porta in un punto dove il tempo sembra essersi fermato, costruito interamente in legno, dove il muoversi degli alberi provoca un suono particolarissimo. Mangiamo con i piedi nella sabbia un pranzo tutto a base di pesce e granchi, riso al latte di cocco e frutta. Dopo pranzo un pò di relax su lettini in legno, uno squisito caffè africano e via in direzione di Marafa, luogo meglio noto come Cucina del Diavolo. Avevamo visto delle foto su internet ma quando questa depressione della terra appare ai nostri occhi, rimaniamo senza fiato ! E’ metà pomeriggio e la temperatura non più caldissima ci consente di scendere all’interno del canyon con un ragazzo che ci fa da guida e che ci dipinge le facce con i vari colori di questa terra. Alla fine del nostro percorso è ormai il tramonto e, seduti su una roccia, osserviamo un sole maestoso che tramonta all’orizzonte, davanti a noi l’Africa ! Beh sono sicura che ognuno di noi abbia pensato in quel momento a qualcosa che nessuno mai potrà scoprire … La magia è tutta intorno a noi. I giorni trascorrono tranquilli, relax, vita quotidiana a Watamu. A cena andiamo a mangiare nei chioschetti lungo la strada principale di Watamu, e ogni sera è contraddistinta da tante chiacchierate che ci facciamo dal ns amico Shaba allo ‘Spuntino’.
Con Thomas riprenotiamo il safari di 1nt al Ndololo Camp e siamo felicissimi di tornare in quel posto magico. Lo Tsavo si presenta subito al meglio: appena entrati, 12 leoni sembrano aspettarci, hanno abbattuto un bufalo e sono tutti lì ! Elefanti, zebre, facoceri, scimmie, bufali, antilopi, kudu, struzzi, ghepardi ci osservano al nostro passaggio. Quando torniamo a Watamu con Thomas organizziamo una fantastica festa sulla spiaggia di Garoda con tanti amici per il compleanno di Massy. La felicità è a mille, facciamo tutti insieme un fantastico bagno nelle acque turchesi di questa meravigliosa parte di Parco Marino e un superbo barbecue sulla spiaggia. La spiaggia di Watamu si popola ogni giorno di nuovi turisti che, dopo i primi timori, si fanno conquistare da questa splendida gente, le maree vanno e vengono con una puntualità che nessuno potrà mai interrompere, il sole splende in Africa caldo e imponente, gli animali come la gente lottano tutti i giorni per la sopravvivenza ma mai nessuno potrà portare via loro una cosa su tutte, forte come l’inesorabilità di tutti i destini: l’Africa e la sua gente vuole vivere, per farlo ha molto poco ma la dignità e la consapevolezza della loro condizione li rende forti contro ogni cattiveria e ingiustizia. L’ultimo giorno del nostro viaggio raggiungiamo Malindi aeroporto in matatu e anche questa volta la gente ci riempie di sorrisi e umanità indimenticabili. Un minuscolo volo Fly540 ci riporta a Nairobi, da lì partiamo per l’Italia, la nostra quotidianità, il nostro lavoro che, per la 3a volta sarà riempito da migliaia di ricordi che porteremo nel nostro cuore fino al giorno in cui, prestissimo, riprenoteremo un volo Roma-Nairobi-Malindi.
Per contattare Thomas: Thomasmby@yahoo.co.uk, +254-73-6334392
Il mio contatto: stef_angeli@yahoo.it

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali



Tramonto

Malindi

Watamu

Watamu

sul grande Baobab



con Thomas alla spiaggia dorata

tutti insieme alle saline

Isola di Robinson

Isola di Robinson

Cucina del Diavolo

Tramonto magico

compleanno a Garoda Beach

Garoda Beach, Parco Marino

Pieter e Thomas

Stefania e Peter

sul matatu con Shaggy

acque trasparenti a Garoda Beach

Tsavo


eccole ... bellissime

savana

con Thomas nella savana

leoncini

con Thomas e Abu

vista dai Beach View
Loading...

Pensiero di gilambe pubblicato il 05/12/2009 12.52.47

Ho aperto la cartolina del giorno ed ho trovato questo vostro ritorno in Kenia.
Della vostra descrizione mi ha colpito la frase tratta dal libro di Kuki Gallman ‘La notte dei leoni’, in particolare ove afferma che l'Africa è il luogo che ha conservato ciò che la maggior parte del mondo ha perduto: spazio e radici, tradizioni...
Qualche settimana fa ho conosciuto dei tuareg che vivono in Italia e su di loro è andato in onda anche un servizio RAI un paio di giorni fa, intervistando proprio la persona alla quale avevo posto la domanda... cosa vi manca di più della vostra terra.
La prima risposta è stata... gli spazi del deserto, i silenzi del deserto, l'inesistenza del concetto tempo come lo viviamo noi, con i nostri frenetici ritmi.
Solo dopo una breve pausa ha aggiunto... la nostra gente, la semplicità del vivere, i sorrisi, l'accomunarsi per una vita in simbiosi con la natura, le abitudini, le tradizioni, ecc.
E' stato un bellissimo incontro, anche triste per il loro stato in Italia, ma nello stesso tempo a me gradito per l'esprimere un concetto di vita che noi abbiamo perso e che tento di ritrovarlo anche con il semplice buongiorno allo sconosciuto incontrato per strada.
Non so se riuscirò mai ad andare in Africa perchè... lo spirito è giovane, ma gli anni sono 66 ed accompagnati da problemi fisici che non posso sottovalutare in ambienti dove potrei trovarmi a rischio.
Certo che l'Africa la penso e proprio in Kenia aiutiamo chi vuol studiare ma non può per condizioni familiari disagiate.
Vi auguro di ritrovare sempre la felicità che è ben espressa dai sorrisi sui volti delle persone che avete incontrato nei vostri viaggi.
Giancarlo
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: stefy74kenya

  • stefania angeli
  • Età 14789 giorni (40)
  • roma

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>