Relax a Marsa Alam

località: marsa alam
stato: egitto (eg)

Data inizio viaggio: sabato 1 novembre 2008
Data fine viaggio: sabato 15 novembre 2008

Tour Operator: Karambola
Volo: Neos (massima puntualità ed efficienza!! Servizio ottimo!!)
Villaggio: Blue Reef
Costo totale: 914 euro

La vacanza è stata organizzata all'insegna del relax più totale! Io e il mio Mauri abbiamo infatti deciso di rinviare la
visita ai siti archelogici che l'Egitto offre ad un'altra occasione, magari nel corso di una crociera organizzata
ad hoc! Il villaggio è apparso ad entrambi molto confortevole e carino, sarà anche per l'ottima visuale dalla camera,
in ogni caso, abbiamo molto apprezzato l'ospitalità e il cibo offertoci! Altro punto a favore di questo villaggio, l'assenza
di pontile per l'accesso alla barriera corallina. Prima di partire, sia io che Mauri temevamo che questo ci avrebbe
creato qualche problema e invece, con enorme soddisfazione, abbiamo potuto constatare la possibilità, anche
per noi, privi di qualsiasi esperienza in merito e anche un po' imbranati, di fare tante e tante uscite in mare in compagnia
di pesci meravigliosi senza alcuna difficoltà. Che meraviglia non dover essere costretti ad avere sempre sotto gli occhi
quelle orribili strutture!
Insieme alle uscite in mare, le nostre giornate sono state dedicate a lunghe passeggiate lungo le infinite spiaggie (si
raccomanda l'uso di scarpette di gomma!), peccato la presenza di rifiuti di ogni genere abbandonati con la più totale incuranza,
si spera non dai turisti.
Considerato il fatto che la nostra doveva essere una vacanza all'insegna del riposo, abbiamo optato solo per due escursioni:
una a Sharm En Luli e l'altra nella Baia del dugongo. Consiglio a tutti la visita a Sharm En Luli che, come potrete vedere
dalle foto, rappresenta i Caraibi dell'Egitto, almeno per me! Distanza dal villaggio circa un'ora e mezza (euro 25 compreso
pranzo e bibite). Fondali stupendi, un'infinità di pesci multicolori e assenza quasi totale di vento per la sua posizione
protetta. Quanto alla Baia del Dugongo...premesso che ci avevano garantito l'assenza di vento che, al contrario, quel giorno
mi è sembrato soffiare più forte che al nostro villaggio, devo dire che, a parte il piacevole avvistamento di alcune
testuggini marine, il resto dell'escursione si è subito rivelata al di sotto delle nostre aspettative per una serie di motivi:
il numero consistente di persone...direi l'affollamento più totale che impedisce di godere di ogni singolo avvistamento di
pesci e quant'altro e, soprattutto di fotografare; possibilità di ricevere "spinnettate in faccia" se non si mantiene la
debita distanza..., i sub che scandagliano il fondo rendono l'acqua in superficie torbida....i fondali non hanno nulla a
che vedere con quelli del nostro Blue Reef...e per concludere, nessun avvistamento del dugongo! A noi è andata così, per non
scoraggiarvi però devo ammettere che altri che ci avevano preceduti erano stati più fortunati parlandoci tra l'altro molto
positivamente di questa baia!
Personalmente, non sono mai stata in Egitto e mi avevano messa in guardia dalla presenza di forte vento, tuttavia, devo dire che se fosse
mancato sarebbe stato un problema stare al sole visto che picchia forte almeno fino alle 15! L'unica nota dolente è infatti
il sole che tramonta molto presto, ma questo non si può evitare!
Auguro Buon Viaggio a TUTTI, al prossimo racconto!

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...