Nove bellissimi giorni in Kenya

località: malindi
stato: kenya (ke)

Data inizio viaggio: lunedì 1 settembre 2008
Data fine viaggio: mercoledì 10 settembre 2008

Abbiamo tanto desiderato andare in Kenya che quando l'aereo è atterrato a Mombasa non ci pareva vero! All'uscita dell'aeroporto ci attendeva l'operatrice della Francorosso (tour operator con cui abbiamo deciso di intraprendere questa grande avventura), che ci ha accompagnato al sea club Tropical Village di Malindi, ove arriviamo dopo ben due ore. Un posto stupendo, quasi incantato dove regna cordialità, simpatia, allegria e tanta pulizia. Il nostro soggiorno al Tropical è stato bellissimo: le camere sono belle ma sopratutto pulite e dotate di ogni comfort (i bagni sono stati rinnovati da poco, sono "davvero" puliti), tutti gli arredi si rifanno allo stile locale,splendida la sala pranzo come anche le sale relax, il giardino pullula di fiori e di profumi grazie ai suoi giardinieri vigili e attenti, zona piscina e spiaggia attrezzate e curate. Il personale (quasi tutti locali ma ottimi conoscitori della lingua italiana) sempre a tua disposizione, gentili e con un grande sorriso sulle labbra perchè hakuna matata (non c'è problema).Il servizio ristorante è strepitoso, siamo rientrati con diversi chili da smaltire; la cucina è variegata, saporita, abbondante e chi più ne ha ne metta. Il Tropical ha poi un'eccellente equipe di animazione (la capo animazione è italiana: Roxy, eccellente in tutte le attività), che propone un intrattenimento diurno e serale. Ma ecco che basta avvicinarsi alla spiaggia e si fa un altro gradito incontro: i beach boys; a me non piace definirli così, sono i ragazzi del posto che per procacciarsi un pò di lavoro vi propongono di comperare manufatti locali o che, per conto di agenzie sempre locali, vi propongono di effettuare con loro delle escursioni per conoscere meglio la realtà che vi circonda. Noi abbiamo deciso di affidarci a loro (le escursioni proposte in albergo hanno dei costi sicuramente maggiorati) e più precisamente a un giovane che si fa chiamare "Sceriffo" o forse sarebbe meglio dire che qualche irragionevole (passatemi il termine) italiano ha così denominato perchè magari incapace di pronunciare KASSIM SHARRIF. Con lui e con Alì siamo stati due giorni allo Tsavo est (parco nazionale), in un magnifico atollo (denominato Sardegna 2) che emerge con la bassa marea, a Watamu all'isola dell'amore, alle rovine di Gede e a Malindi. Il safari allo Tsavo è stato entusiasmante; vedere gli elefanti, i coccodrilli, gli ippopotami, le gazzelle, le antilopi, le giraffe, le leonesse, etc, nel loro habitat e a pochi metri da te ti fa sentire vivo e tanto "piccolo" di fronte a un mondo in cui i padroni incontrastati sono loro: gli animali. Abbiamo trascorso la notte al Ndololo camp, immersi nella savana; abbiamo dormito in tende, sicuramente molto spartane ma non si va alla ricerca del lusso, cullati dai barriti degli elefanti e dai ruggiti dei leoni. Ma ciò che ha sicuramente fatto breccia nel mio cuore sono stati i BAMBINI: quelli di Malindi, quelli dei villaggi vicini e lontani da Malindi, quelli che urlano "ciaooooo, caramella", che vanno a scuola e che gioiscono nel ricevere una penna, che ti parlano, ti accarezzano e a cui tu vorresti donare un'infanzia felice, una casa in cui abitare ma che purtroppo il più delle volte si devono accontentare solo di un semplice sorriso, che contraccambiano con occhi gioiosi e tristi. Il mio cuore è rimasto lì con loro!
Se mai deciderete di recarvi in Kenya a Malindi, il Tropical non vi deluderà; se vorrete una tour guide simpatica e attenta ai vostri desideri, contattate Sharrif mobile +254710397911 - email: kassimsharrif@yahoo.com.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...