Namibia in fuoristrada

località: windhoek, otjiwarongo, halali, kunene, sesfontein, ugab river, swakopmund, sesriem
stato: namibia (na)

Data inizio viaggio: mercoledì 8 agosto 2007
Data fine viaggio: mercoledì 22 agosto 2007

Viaggio itinerante di otto persone più due guide italiane su 4 fuoristrada noleggiati sul posto ed equipaggiati con tende sopra ed attrezzature da campeggio.
Atterrati a Windhoek di prima mattina abbiamo ritirato i nostri fuoristrada e ci siamo diretti a nord. Per due giorni abbiamo visitato il parco nazionale Etosha vedendo zebre, antilopi, giraffe, elefanti, rinoceronti, leoni, ghepardi ed altri animali (indimenticabile!).
Viaggiando ancora a nord abbiamo percorso una pista piuttosto impegnativa che costeggiava il fiume Kunene al confine con l'Angola fino alle cascate Epupa.
Da allora siamo scesi a sud passando per i villaggi Himba del Kaokoland, fermandoci ai graffiti rupestri di Twyfelfontein, la valle dell'Ugab River, girando attorno al massiccio del Brandberg ed infine arrivando all'oceano Atlantico sulla Skeleton Coast.
Ancora a sud lungo la costa per vedere la riserva marina di Cape Cross con tantissime otarie. Ci siamo fermati due giorni a Swakopmund e abbiamo fatto un po' di guida su sabbia sulle dune che incontrano l'oceano a Walwis Bay.
Ultima tappa a Sesriem per le altissime dune del Sossusvlei dove abbiamo visto l'alba prima di tornare di nuovo nella capitale Windhoek per fare gli ultimi acquisti prima della partenza.
Il viaggio è stato piuttosto impegnativo ma eccezionalmente bello per la varietà di cose da vedere. Abbiamo percorso 3650 Km con tappe da 100 a 450 Km al giorno. Abbiamo dormito 7 notti in tenda e le rimanenti in albergo o in lodge.
Le temperature minime di notte sono andate dai 9 ai 13 °C e le massime di giorno dai 16 ai 29 °C, Umidità dal 20 all'89%.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...