Da Cape Town al Kgalaghadi

località: cape town
stato: sud africa (za)

Data inizio viaggio: sabato 14 novembre 2009
Data fine viaggio: domenica 29 novembre 2009

Un bellissimo viaggio organizzato da sola in compagnia di un gruppo di amici alla scoperta di una parte del Sudafrica, un paese bellissimo, con un infinità di cose da vedere e di paesaggi stupendi e diversissimi fra loro a seconda delle zone visitate. Dalla costa piena di spiagge bianche al deserto del Kalahari, più di 5000 km percorsi e migliaia di foto scattate. Un viaggio intenso e indimenticabile.
Costo totale viaggio poco meno di 2000 € (compresi Volo Emirates da € 730 circa, 4 gg di safari con guida autista e 2 jeep e il noleggio di 2 auto Toyota Corolla x 13 gg, benzina, pasti, pernottamenti, ingressi , souvenir, ecc....)


ITINERARIO SUDAFRICA PROGRAMMATO (poi leggermente modificato causa perdita bagaglio e altro..):

14-nov nel pomeriggio partenza x Malpensa. Ritrovo in aeroporto ore 19 circa volo ore 21.15 con Emirates Airlines

15-nov Arrivo a Città del Capo ore 16.15 - Ritiro bagagli e consegna auto presso banco della BUDGET (enoleggioauto). Partenza x la cittadina di Hermanus, sulla Walker Bay, una baia rinomata per la possibilità di osservare le balene australi e altri cetacei (km. 113 circa tempo stimato ore 1.17 facendo la strada + diretta) Se riusciamo a partire entro le 18 faremo una strada leggermente più lunga ma molto + bella prendendo sempre la N2 poi svoltiamo a destra sulla panoramica R44 x Kogel Bay costeggiando il mare fino a Stony Point dove faremo una sosta x qualche foto xkè c'è una grandissima colonia di pinguini (vedi foto a destra n. 2) e una splendida vista della Table Mountain -ottimo sarebbe se arrivassimo li all'ora del tramonto- poi proseguiamo x Betty's Bay (circa 80 km in circa 50 minuti poi da qui ad Hermanus altri km. 50 km circa 45 minuti ) e infine arriviamo ad Hermanus . Sistemazione e pernottamento in un appartamento di Hermanus Esplanade in Marine Drive 63 ovvero sul mare e vicinissimo al centro e ai migliori ristoranti e locali (arrivo previsto ore 19,30/20,00 - arrivare al massimo entro le 20.30). Cena prevista in appartamento oppure al Fisherman's Cottage (pesce) o al Marimba Cafè (cucina africana) poi un salto al Zebra Crossing (locale tipo pub molto famoso)

16-nov Sveglia all'alba tempo a disposizione x avvistamento balene (foto n. 3) e colazione o viceversa poi eventuale sosta al market x approvigionamenti e/o partenza ( max ore 8) con breve sosta a Grotto Beach (vedi foto n. 4) poi proseguimento lungo la strada costiera via Gansbaai (sosta x foto alla famosa e bellissima Pearly beach -vedi foto- ed eventualmente anche a di Die Dam - vedi foto- con la sua bella spiaggia e le dune ) x Cape Agulas - vedi foto del faro -, vero punto più a sud dell'Africa dove si incontrano i due oceani, (Km. 160 circa percorso panoramico tempo stimato 3 ore) poi proseguimento x Arniston (km. 63 tempo stimato 50 minuti) dove se non li abbiamo già fatti al mattino a Hermanus faremo qualche acquisto alimentare e sosta x il pranzo poi proseguimento x Mossel Bay (km. 296 tempo stimato circa 3 ore via Bredasdorp-Swellendam N2 ...). Pernottamento da decidere a Mossel Bay o dintorni.

17-nov sveglia e partenza prestissimo destinazione Addo National Park (km. 464 - h. 4.32 da Mossel Bay) con sosta a plettenberg bay - vedi foto a fianco- (da Mossel Bay km. 155 - h.1,30) e/o jeffreys bay (da plettenberg bay km 182 -h.1.40) e arrivo all'ADDO Elefhant entro le 18.00 sistemazione nei bungalow e cena al ristorante del campo oppure volendo usando la cucina in comune (se possibile faremo il safari serale/notturno)

18-nov Sveglia presto. Ore 6 safari coi ranger (vedi http://celtis.sanparks.org/parks/addo/tourism/activities/default.php ), rientro, colazione secondo safari in mattinata e/o quello delle 12, pranzo e partenza x il nord direzione N10 pernottamento a Middelburg al Karoo Country Inn Hotel (http://www.karoocountryinn.co.za ) o simili oppure ad Hanover al Hanover lodge hotel o simili oppure a De Aar alla The Guesthouse ( http://www.sleeping-out.co.za/member_details-MemberID-12972.html ) o alla Dorpshuis Guest Accommodation ( http://www.sleeping-out.co.za/member_details-MemberID-9799.html ) o altre

19-nov Sveglia ore 5 colazione e partenza x Witsand Nature reserve - vedi foto a fianco - (km. 586 tot. Tempo di percorrenza stimato 6.20) fino a Groblershop N10 (km. 486 -h. 4.22) da Groblershop fino alla riserva circa 100 km di cui gli ultimi 45 in sterrato

20-nov mattinata nella riserva pranzo e partenza x Upington (km. 200 circa h. 3.00) sistemazione presso la De Duine B&B di Dantes e compere x la cena e x i pranzi dentro al Kgalagadi

21-nov partenza x safari con Dantes al Kgalagadi Transfrontier Park -

22-nov safari

23-nov safari

24-nov safari fino a metà giornata poi rientro a Upington con sosta a villaggio Khomani (sun tribe) se si arriva in tempo acquisto viveri per il giorno successivo e per la cena pernottamento a Upington alla De Duine B&B

25-nov mattina colazione e partenza x Augrabies Fall ( Km. 125 h.1.15) sosta x vedere le cascate, pranzo e partenza x Springbok (km. 316 h. 3.00) pernottamento al Okiep Country Hotel and Narap Lodge o similare (vedi www.roomsforafrica.com) oppure in caso ci sia tempo proseguimento oltre Springbok e pernottamento dove capita.

26-nov colazione e partenza x Cape Town (km. 606 .- 5.30) con eventuale sosta con deviazione alle dune di Atlantis - vedi foto a lato - (km. 567 da S. h. 5.20 + km 60 h.0.40 x CT) sistemazione in città al st. Bedes Terrace e passeggiata nel waterkant o altro a seconda del tempo a disposizione. Cena in casa oppure in uno dei ristoranti del waterfront tipo l'Ocean Basket

27-nov colazione salita alla table mountain con funivia se possibile e visita del Capo di buona speranza e di boulders beach per colonia di pinguini (vedi foto ) ecc.. Cena al ristorante tipico Mama Africa http://www.mamaafricarest.net prenotato per le 20.00

28-nov mattinata a disposizione x eventuali compere o visita del castello (vedi foto) o dei giardini, oppure spiaggia ecc. Pom riconsegna delle auto in aeroporto ore 15.30 circa e volo x Italia ore 18.15

29-nov arrivo a malpensa ore 12.45

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

FINALMENTE SI PARTE!

sabato 14 novembre 2009

Eccoci qua.. dopo tanti mesi di progettazione, di letture, di decisioni da prendere, di prenotazioni da fare, di incontri con gli altri partecipanti x definire il tutto, ecc.. finalmente è arrivato il momento della partenza. Io Cristina e Gigi partiamo in treno x Milano e raggiungiamo Malpensa con lo shuttle dove abbiamo appuntamento con gli altri 3 nostri amici e compagni di viaggio Massimo, Anna Paola e Silvia che invece arrivano dal Piemonte. Siamo emozionatissimi e felicissimi di rivederci e soprattutto di iniziare questa avventura di cui così tanto a lungo abbiamo parlato. Inpacchettiamo quindi subito i borsoni e facciamo il check in poi andiamo a mangiare qualcosa e finalmente alle verso le 21 ci imbarchiamo.
L'aereo della Emirates al contrario delle mie aspettative non è il massimo.. e il mio video non funziona nemmeno... che stress!! abituata al super lusso degli ultimi voli fatti con la qatar sono decisamente delusa... e annoiata perchè non riuscendo a dormire granchè la prospettiva di non aver niente da fare x così tante ore mi angoscia abbastanza.. va bè.. pazienza ..l'importante è partire!!!

CONTINUAZIONE VIAGGIO

domenica 15 novembre 2009

Dopo 5 ore e mezza di volo finalmente facciamo scalo a Dubai e subito rimaniamo sbalorditi dalla grandezza dell'aeroporto. Passiamo le ore di attesa curiosando nei negozi e sonnecchiando nelle scomodissime sedie dell'area imbarchi poi finalmente arriva l'ora della partenza ma poi in realtà partiamo molto in ritardo e ci fanno aspettare prima a terra e poi un'eternità dentro all'aereo senza poter far nulla... che palle!! Inoltre vista la durata del volo pensavamo di avere un aereo molto più grande e nuovo invece siamo sempre li.. questa volta il video mi funziona ma hanno un programma di intrattenimento veramente scarso e antiquato con pochi film i quali iniziano e finiscono quando decidono loro come nei primissimi voli fatti secoli fa... non me lo sarei mai aspettato da una compagnia come la Emirates!!
Ad un certo punto finalmente si parte e bene o male riesco a farmi passare il tempo fino all'arrivo a Cape Town ovviamente in ritardo e ...cigliegina sulla torta il mio bagaglio non c'è.. non ho parole.. Emirates decisamente bocciata.. Con una certa incazzatura trattenuta sbrigo le solite formalità x la denuncia bagagli e poi andiamo a ritirare le auto. Visto il fatto che l'impiegata dell' ufficio bagagli smarriti sostiene che il bagaglio è rimasto a Dubai e probabilmente arriverà domani decidiamo di modificare l'itinerario e rimanere 2 notti a Hermanus anzichè una in modo da poter lasciare un recapito esatto x la consegna in quanto x la seconda notte non avevamo nulla di prenotato perchè volevamo fare più strada possibile e dormire dove capitava x recuperare un po' di tempo.
Finalmente dopo aver perso un sacco di tempo x tutte queste cose riusciamo a lasciare l'aeroporto e ci dirigiamo verso Hermanus che è a circa 120 km.. Essendo ormai l'ora del tramonto e ovviamente molto in ritardo coi tempi rispetto al nostro programma scegliamo di non fare la strada costiera come previsto ma quella più diretta x non dover viaggiare troppo col buio. Il primo impatto con la guida a sinistra nonostante non fosse la prima volta non è stato proprio dei migliori soprattutto xkè l'auto che mi sono ritrovata a guidare è decisamente molto più grande di quello che mi aspettavo xkè avevamo prenotato un auto tipo yaris e invece di hanno appioppato 2 Toyota Corolla berline bianche e nuovissime quindi ci ho messo un po' a prenderci le misure.
Nonstante tutto grazie al navigatore e alle radioline che ci siamo portati da casa siamo riusciti a raggiungere la nostra sistemazione di Hermanus abbastanza velocemente e senza perderci. Ormai è buio pesto già da un po' quando parcheggiamo sul lungomare davanti al complesso Hermanus Esplanade dove avevo prenotato un appartamento mesi fa ma non ci sono problemi perchè ero già daccordo che mi avrebbero lasciato le chiavi al custode che ci fa fare il giro dell'isolato x mettere dentro le auto nel cortile recintato e poi ci mostra la casa. Almeno questa non è una delusione.. veramente carina, su due piani con al piano terra un piccolo cortile interno e una grande sala con cucina, bagno, sala e salotto uno di seguito all'altro e di fronte un grande terrazzo con cancello che da sulla strada e oltre la strada c'è il mare. Al secondo piano invece ci sono 2 stanze da letto, una matrimoniale e una con 4 letti. Approfittando del fatto che in sala c'è un altro letto lasciamo la stanza matrimoniale x l'unica coppia ovvero Massi e AP, noi 3 ragazze ci prendiamo la quadrupla vista oceano e Gigi si sistema di sotto. Appena sistemati vista l'ora tarda usciamo subito alla ricerca di uno dei ristoranti che mi ero segnata ma non ne troviamo nessuno.. la città è deserta, non c'è un anima in giro.. sarà perchè è tardi?! mah.. siamo un po' sorpresi..pensavamo ci fosse un po' più di movimento..passiamo davanti al Zebra Crossing segnalato dalla Lonely come un pub molto carino e vivace ma è chiuso e dopo aver girovagato un po' decidiamo di mangiare nell'unico ristorante che ci sembra abbordabile e soprattutto aperto che troviamo ovvero il MARIMBA CAFE', un ristorante con cucina tipica afriana segnalato dalla Lonely. Il posto è carino e vivace anche se non c'è molta gente. Il menù è su una lavagna e non conoscendo i piatti alla fine decidiamo di farci portare un piatto misto con diverse specialità africane che alla fine risulta essere abbastanza commestibile. .. A questo punto tuttosommato soddisfatti della cena decidiamo di rientrare e decisamente piuttosto stanchi andiamo a dormire .

inizia la scoperta del Sudafrica...

lunedì 16 novembre 2009

ore 7 circa... mi sveglio e guardando fuori dalla finestra x vedere com'è il tempo ecco subito una fantastica sorpresa.. proprio davanti a noi nella baia vedo una balena!! incredibile.. pensavamo di non riuscire a vederne nessuna visto il periodo e invece eccola qua.. avviso subito le altre e scendo giù e guardando bene ci accorgiamo che la balena non è affatto sola... ce ne sono diverse che giocano e gironzolano x la baia!! che emozione...le mie prime balene!!! troppo belle..
Devo dire che la scelta della sistemzione è stata davvero azzeccata.. avere le balene di fronte a casa è troppo forte!!
Continuiamo ad osservarle e a fotografarle mentre ci beviamo un caffè sulla veranda e facciamo una micro colazione con quel po' che abbiamo poi a malincuore decidiamo di partire... abbiamo molte cose da vedere oggi e il tempo vola!!!
Prima tappa.. la colonia di pinguini africani a Stony point che avremmo dovuto vedere il giorno prima... posto trovato subito senza difficoltà nonostante non sia molto frequentato infatti ci sono solo un paio di persone e ci possiamo godere in pace i pinguini e il paesaggio .. peccato però che tira un vento bestiale, tanto che fai fatica a non muoverti quando scatti le foto!! e oltretutto è pure gelido quindi nonostante il sole fa un freddo cane!! Dopo aver gironzolato un po' decidiamo di andarci a scaldare nel bar li vicino con un bel caffè e attirati dal menù finiamo col fare un abbondantissima colazione a base di uova, verdure, pane e marmellata!! sono quasi le 11 e ci stava proprio!!! A pancia piena decidiamo di ripartire e tornare verso Hermanus dove facciamo una sosta nella splendida Grotto Beach e poi proseguiamo fino a Cape Agulhas fermandoci di tanto in tanto x vedere altre spiagge (tra cui Pearly beach) e per scattare qualche foto agli splendidi panorami che incontriamo. Finalmente verso le 16.15 arriviamo al punto più a sud del continente africano dove si incontrano i 2 oceani... Anche qui il vento è fortissimo e scattiamo qualche foto poi andiamo a scongelarci nel bar che c'è al faro. Dopo una breve sosta e nonostante l'ora tarda decidiamo di arrivare fino al villaggio di Arniston .. il satellitare però ci fa fare una strada molto più lunga rispetto a quella che volevo fare io quindi alla fine arriviamo piuttosto tardi e ci fermiamo solo qualche secondo x scattare un paio di foto alle dune in lontananza della riserva De Hoop (che avremmo voluto visitare ma abbiamo dovuto rinunciare ad inserirle nell'itinerario perchè la strada x raggiungerle ci avrebbe fatto perdere troppo tempo. Lasciamo così Arniston e ci fermiamo lungo la strada in un grande supermercato per fare un po' di rifornimento viveri x i prossimi giorni. Alla fine nonstante non volessimo girare di notte rientriamo a Hermanus che è buio pesto già da un bel po' tanto che quando usciamo x cenare troviamo già tutti i ristoranti con la cucina chiusa e dobbiamo accontentarci di mangiare qualcosa al Zebra Crossing. Della mia valigia nessuna traccia e ormai non contavo più di ritrovarla quando verso le 22.30 esco di casa x prendere una cosa lasciata in auto e mi si avvicina la guardia notturna dicendomi che all'entrata c'è un corriere con la mia valigia!!!!!! Non ci potevo credere... era proprio il mio piccolo caro borsone.. mi sarei baciata anche il corriere dalla gioia .. anche stavolta mi è andata bene.. meno male... stanchi ma felici del ritrovamento dopo esserci fatti caffè e the e aver chiacchierato un po' andiamo a letto. Domani sveglia prima dell'alba!! ci attende una lunga giornata con tantissimi km da fare x raggiungere l'Addo Elephant park dove abbiamo prenotato x una notte.. A domani..buonanotte!!!

Da Hermanus all'Addo Elephant Park

martedì 17 novembre 2009

Sveglia prestissimo e poco prima dell'alba ovvero poco dopo le 5.00 siamo pronti per partire .. approfittiamo del fatto che c'è poco traffico e che siamo freschi e riposati e facciamo una mega tirata fino a Mossel Bay dove ci fermiamo in una specie di autogril e ci prendiamo un bel caffè mangiando qualche biscotto che il mitico Gigi aveva portato dall'Italia e soprattutto ci sgranchiamo un po' le gambe!! Dopo un po' riprendiamo il viaggio e sempre in contatto via radio decidiamo di fare una sosta in un punto panoramico lungo la costa x scattare alcune foto ad una bellissima spiaggia vista dall'alto poi ci fermiamo in un altra spiaggia e vista l'ora tiriamo fuori anche il necessario x farci i panini ... alla fine mangiamo più che altro della gran sabbia visto il vento che tira ancora fortissimo e scattiamo alcune foto... bel posto..peccato x il vento che è davvero micidiale! visto che li in zona non c'è niente e noi abbiamo voglia di un caffè riprendiamo le auto e ci avviamo lungo la strada e al primo bar ristorante che ci ispira facciamo una sosta. Il tempo scorre veloce ma x fortuna anche i km e cercando di limitare al massimo le soste finalmente verso le 16.30 arriviamo all' Addo Elephant National Park. I nostri rondawell sono veramente carini e come previsto si affacciano sulla pozza che però è deserta.
Ci informiamo subito se è possibile prenotare il safari serale o notturno ma l'unico in cui c'è posto è quello del mattino dopo alle 6.00 quindi prenotiamo quello e visto che manca ancora un'oretta alla chiusura dei cancelli decidiamo di fare un giretto x il parco con le nostre auto. Armati di cartina vado avanti io e mi dirigo subito ad una pozza ma non c'è niente...Il primo impatto col parco è un po' deludente perchè nonostante il paesaggio sia bello la strada da percorrere nel parco è asfaltata e x me è una vera indecenza portare l'asfalto in una riserva naturale e oltretutto degli animali non se ne vedono granchè ...incontriamo subito un paio di elefanti che però si infilano subito tra la boscaglia e spariscono, qualche struzzo, i soliti Kudu e dei simpatici suricati. Il tempo a disposizione purtroppo non è molto quindi non ci allontaniamo troppo e rientriamo entro le 18.30 ....speriamo che domani si riesca a vedere qualcosa di più! Tornati ai nostri alloggi l'idea era quella di cucinarci qualcosa nella cucina comune ma quando andiamo a vederla notiamo che non c'è un granchè a disposizione e che tutti gli sportelli sono chiusi a chiave così decidiamo di mangiare al ristorante del campo poi restiamo un po' fuori dai nostri rondawell a guardare la pozza ma a parte un paio di rinoceronti non si vede granchè... nonostante tutto però sono felice ..finalmente mi sento in Africa ..la mia cara amatissima africa con le sue notti stellate ... i profumi i colori e gli animali nascosti nel buio della savana.. solo ora x me inizia il vero viaggio!!

ADDO ELEPHANT NATIONAL PARK

mercoledì 18 novembre 2009

Sveglia ore 5 circa.. è ancora buio ma sta già schiarendo anche se è tutto nuvoloso e fa un freddo cane!! Ci prepariamo un caffè e ce lo beviamo guardando la pozza ovviamente deserta poi andiamo alla reception pronti per il safari delle 6. Siamo parecchi e noi 6 ci fanno salire sulla più grande delle 2 camionette (ovviamente aperte) e poco dopo partiamo.. nonstante le molte maglie indossate fa un freddo bestiale ...speriamo di non congelare!! Passati i cancelli iniziamo con la zona che avevamo già visto noi ieri da soli e non c'è niente di interessante..i soliti kudu..struzzi e facoceri poi ci addentriamo in una zona del parco più lontana e troviamo finalmente delle strade sterrate (x fortuna che qualcuna almeno l'hanno lasciata così.. vedere l'asfalto in una riserva è una vera schifezza!!) anche qua niente di particolarmente interessante.. troviamo un paio di elefanti che mangiano gli arbusti ai lati della strada e più avanti un branco di bufali.. proseguiamo ma in questo punto la vegetazione è abbastanza fitta e alta quindi se un animale non è proprio sulla strada o appena ai lati non lo vedi proprio.. passano così quasi 2 ore e sono praticamente ibernata e decisamente delusa poi all'improvviso sentiamo il ranger parlare alla radio probabilmente con l'altra jeep (c'eravamo divisi subito) e sentiamo la parola magica x le mie orecchie: "lions"!!!! Immediatamente cambiamo percorso e poco dopo raggiungiamo gli altri e seguendo i loro sguardi immediatamente vediamo un bel branco di leoni seduti e/o sdraiati a pochi metri dalla strada in una piccola radura.. finalmente .. quasi non ci posso credere .. che fortuna!!! sono davvero belli ... ogni volta che me li trovo davanti è sempre come la prima volta.. l'adrenalina sale e rimango affascinata dalla loro possenza e bellezza. Ormai purtroppo però sono le 8 passate e i ranger ci lasciano appena un po' di tempo x scattare qualche foto poi ci riportano al campo, nel frattempo ha anche iniziato a piovere.. che schifo di giornata e che freddo!! Tornati al campo visto quanto siamo congelati decidiamo di andare a fare una bella colazione a base di uova bacon e caffè bollente al ristorante... ci voleva proprio... ci sembra passata un'eternità dal momento in cui ci siamo alzati forse anche grazie alle tante cose viste e alle intense emozioni provate e invece sono solo le 8.30!!! che bello abbiamo ancora un bel po' di tempo x girare x il parco! purtroppo però mentre facciamo colazione inizia a diluviare quindi aspettiamo un po' che diminuisca prima di tornare alle nostre stanze a prendere i bagagli e quindi perdiamo un po' di tempo. Dopo aver prepararto i bagagli e i panini per il pranzo lasciamo le stanze e finalmente verso le 10 siamo di nuovo dentro al parco ..subito incontriamo una bella e grossa tartaruga africana lungo il bordo della strada.. proseguiamo ..la nostra intenzione è tornare dai leoni ma sono passate quasi 2 ore da quando li abbiamo lasciati e infatti quando arriviamo in zona non ci sono più ...continuiamo a cercarli scrutando ogni cespuglio ogni albero ogni piccola radura ma niente... la zona purtroppo ha una vegetazione piuttosto fitta e alta quindi potrebbero semplicemente essersi spostati di qualche metro lontano dalla strada e noi non li vediamo più.... peccato.. davvero.. comunque siamo stati fortunati ad averli visti almeno stamattina perchè i leoni sono stati introdotti da poco nel parco e ce ne sono pochissimi ...mi sembra 7 o 8 e noi ne abbiamo visti ben 4!! mentre ad esempio degli elefanti ce ne sono a centinaia e ne abbiamo visti solo 4 anche di loro!! continuiamo a girare in lungo e in largo fino alle 14.30 passate ma dei leoni più nessuna traccia solo facoceri struzzi kudu zebre bufali e un solitario eland vicino ad una pozza... prima di raggiungere i cancelli del parco nonostante sia vietato scendiamo un paio di volte dall'auto per togliere delle tartarughe da in mezzo alla strada... ce ne sono tantissime.. non pensavo.. Usciti dal parco facciamo una sosta al campo x un caffè e io e Massimo andiamo a fare il pieno alla pompa... ci aspettano parecchi km fuori dal parco prima di sera se vogliamo raggiungere Middelburg come previsto per la notte. Dopo un po' finalmente riusciamo a partire ...siamo un po' in ritardo sulla tabella di marcia ma una volta ripresa la N10 i km scorrono veloci grazie all'ottima strada e allo scarso traffico. Quando inizia a tramontare il sole siamo ancora lontani da Middelburg ma non tanto perciò ci fermiamo un attimo per fare qualche foto perchè il paesaggio è stupendo .. nella pianura circostante ci sono delle splendide colline a cono alcune con la cima piatta e le nuvole attorno tanto da sembrare dei vulcani in eruzione soprattutto visto il fatto che il tramonto ha tinto tutto di rosa e viola..davvero bello... Quando arriviamo a Middelburg è buio pesto ma x fortuna l'hotel in cui avevo pensato di cercare alloggio ovvero il Karoo Country Inn Hotel rimane sulla strada principale e lo troviamo subito. Scendiamo in 2 x vedere se c'è posto lasciando gli altri a guardia delle auto perchè il posto non ci ispira molto.. la signora alla reception è gentilissima e ci fa un buon prezzo per 3 doppie, ci dice di fare il giro dell'isolato per portare le auto nel cortile interno al sicuro e poi che se vogliamo cenare nel ristorante attiguo possiamo già andare perchè è aperto.. portiamo le auto dentro ci sistemiamo al volo nelle stanze e poi scendiamo a fare bancomat che è proprio li vicino.. Gigi e Silvia col loro non riescono a prelevare ma noi non abbiamo problemi ..male che vada glieli presteremo.
Fatto questo andiamo al ristorante e mi faccio, tanto per cambiare una bella bisteccona con patate e cipolla fritta.. veramente ottima!! Alla fine riusciamo ad assaggiare anche il dolce tipico del Sudafrica il Malva Pudding che al contrario di quello che pensavo è veramente ottimo.
Dopo aver chiacchierato un po' e deciso di svegliarci prestissimo anche il giorno successivo visto i tanti km che mancano per raggiungere la prossima meta ovvero la Witsand Nature Reserve andiamo a letto. Le camere sono un po' tetre e arredate in maniera molto antiquata ma i letti sono comodi e noi siamo stanchissime quindi dormiamo da Dio!

Da Middelburg alla WITSAND NATURE RESERVE

giovedì 19 novembre 2009

Sveglia alle 4.15 un caffè al volo (x fortuna c'è il bollitore in camere e anche qualche bustina di caffè!!) e poi scendiamo .. fa fresco ed è anche nuvoloso... non ne posso più del freddo cavolo .. siamo in africa non al polo!! x fortuna stiamo andando verso nord e la dovrebbe essere più caldo...speriamo bene!! Lasciamo Middelburg.. i km scorrono veloci.. ci ritroviamo in montagna ..c'è nebbia e spioviggina.. sembra di essere nelle dolomiti.. che strano questo sudafrica.. è incredibile come cambia in continuazione il paesaggio ! Superiamo una specie di passo..la strada è solo a due corsie e ci sono molti camion ma x fortuna ogni tanto hanno aggiunto una seconda corsia lunga un centinaio di metri x dar modo ai veicolilenti di spostarsi e lasciar passare gli altri e... incredibile... tutti lo fanno !! questo è un altro aspetto dei sudafricani che mi ha colpito molto... al contrario di quello che mi avevano detto guidano in maniera fantastica sono gentilissimi tutti quelli che vanno piano si spostano x farti passare poi è usanza suonare il clacson per ringraziare e loro ti lampeggiano... è la prassi.. lo fanno veramente tutti.. incredibile.. proprio come in Italia!!!!!! Dopo un paio d'ore di viaggio il tempo inizia a cambiare ed esce il sole..alla prima indicazione di un paese usciamo per vedere se troviamo un bancomat x dar modo a Silvia e a GIgi di riprovare ma ci ritroviamo in un paesino semifantasma dall'aria un po' inquietante e l'unica banca che c'è è chiusa e sembra anche da molto tempo.... decidiamo così di ritornare sulla strada principale e riprovare a quello dopo. Nel paese successivo ci fermiamo ad un distributore x prenderci un caffè e fare benzina poi ci fermiamo al bancomat li vicino ma non riescono a ritirare nulla nemmeno qua..mi sa che sono proprio i loro bancomat che hanno dei problemi. Nel frattempo l'aria ha iniziato a scaldarsi e si sta molto meglio.. è una bellissima giornata e decidiamo di proseguire e di fermarci al prossimo paese x dar modo a loro di entrare in una banca a cambiare visto che non riescono a ritirare e che questa è ancora chiusa perchè è presto. Finalmente dopo un po' nei pressi di Groblershoop troviamo un agglomerato di case e negozi con anche una banca e ci fermiamo. Visto che anche noi abbiamo parecchi soldi dietro decidiamo di cambiare un po' tutti e poi finalmente ripartiamo alla volta di Witsand svoltando subito x la R64 ..anche questa è una bella strada molto larga e con pochissimo traffico.. ad un certo punto vediamo un cartello sulla sinistra che indica witsand Reserve ma ovviamente Massimo che è davanti da retta al navigatore e prosegue.. noi rallentiamo ma ormai sono troppo distanti e non ci sentono perchè la ricetrasmittente non prende più ...pazienza ...prenderemo la prossima... Lungo la strada ogni tanto ci sono delle piazzole di sosta con tavolo e paletti tipo sgabelli dove sedersi così ne approfittiamo e ci fermiamo x il pranzo ...apparecchiamo la tavola con tutto ciò che abbiamo ovvero pane nutella crackers biscotti salamini e ovviamente caffè... tira ancora molto vento ma il sole scotta e si sta proprio bene finalmente.. Dopo esserci rifocillati ripartiamo e dopo un po' svoltiamo a sinistra in una strada sterrata e da qui in poi il paesaggio è sempre più bello soprattutto perchè non c'è più l'orrido asfalto che rende tutto più triste. la strada nonstante sia sterrata è abbastanza in ottimo stato e proseguiamo abbastanza veloci... attraversiamo zone collinose e pianure.. la terra in certi punti è rossissima in altri meno... c'è molta polvere ovviamente e le nostre auto ben presto non sono più belle bianche come una volta!!! Ad un certo punto vediamo anche un bellissimo stenbok piccolino con 2 grandi orecchie che lo distinguono. Verso le 16.30 eccoci finalmente ai cancelli della Witsand Reserve.. in lontanaza si vedono già le mitiche dune bianche... bellissimo posto davvero!! Parcheggiamo e andiamo alle reception ..a parte uno dietro al banco e un altro ragazzo nel negozietto di fronte non c'è un'anima in giro... mah... x fortuna hanno la nostra prenotazione e mostrandoci una cartina ci indicano la strada x raggiungere i nostri bungalow che sono nella zona del campeggio. E' stata dura prenotare una notte in questo posto perchè non hanno mai risposto a nessuna delle e-mail che gli ho mandato e non sapevo proprio come fare poi ho trovato un sito di prenotazioni in tutto il sudafrica che aveva anche questa e ho fatto tramite loro... noi volevamo uno chalet da 6 ma ci hanno che avevano solo 3 bungalow da 2 nella zona campeggio quindi con bagni e cucina in comune e a noi sono andati benissimo. Arrivati nella zona da loro indicata troviamo solo 2 dei nostri 3 bungalow e di questi 2 uno è chiuso a chiave e della chiave nessuna traccia e il secondo è aperto ma ancora da sistemare. Non capisco se sono poco svegli in questo posto o se semplicemente non sono molto organizzati. Prendo la macchina e torno alla reception.. il tipo molto gentile fa una telefonata e ci dice che manda subito qualcuno a vedere così torniamo la e dopo un po' con calma ovviamente arrivano le donne delle pulizie e mentre ci sistemano le stanze andiamo a vedere la piscina e la zona dell'area comune ma è tutto chiuso e non c'è nessuno .. peccato.. chissà perchè.. forse è bassa stagione o forse abbiamo beccato semplicemente un giorno con poca gente infatti c'è solo un altra coppia oltre a noi nel bungalow di fianco ... d'altronde è anche vero che questa zona qui è un po' tipo campeggio e magari gli ospiti sono tutti negli chalet che si trovano in un'altra zona... dopo un po' finalmente ci sistemiamo.. dimenticavo nel frattempo abbiamo trovato anche il 3° bungalow che era inboscato dietro a un altro fra gli alberi. Non si può certo dire che siano di lusso e siamo un po' strettini ma lo sapevamo dall'inizio che qui le sistemazioni erano spartane e ci adattiamo senza problemi. Finalmente qua fa decisamente caldo e ne approfittiamo per lavarci anche i capelli e cambiarci .. finalmente abbandoniamo i pile e i jeans e ci mettiamo in tenuta estiva con pantaloni leggeri e canotta.. fantastico!!! Ripuliti e profumati prendiamo le auto e cartina alla mano iniziamo a girovagare x il parco poi decidiamo di andare subito nella zona delle famose dune. Lungo la strada incontriamo diversi springbok. Arrivati al punto indicato dalla mappa scendiamo dalle auto e ci arrampichiamo su per una duna... una fatica bestiale perchè il sentiero non è sulla cima della duna ma sul fianco e quindi affondi e poi è ripidissimo.. arriviamo in cima che non ho più fiato e sono distrutta ma il paesaggio vale veramente la fatica fatta... è splendido.. con dune e cespugli verdi..bellissimo!! scattiamo un po' di foto poi scendiamo.

WITSAND NATURE RESERVE continuazione

giovedì 19 novembre 2009

... Ormai non manca molto alle 18, ora di chiusura del negozio, così ci avviamo velocemente perchè vogliamo comprare la carne x fare il BBQ ma pur arrivando alle 18 meno un minuto il negozio è già chiuso e non c'è più nessuno in giro.. pazienza ci faremo un piatto di pasta...A questo punto visto che c'è ancora il sole andiamo a vedere un altro punto panoramico. Qua troviamo un tavolo con le panche e ci sediamo un po' a goderci il panorama con le dune all'orizzonte..io curiosa mi avvio x un sentierino li vicino ma poi visto il terreno pieno di rocce e cespugli mi arrendo e torno indietro x paura dei serpenti velenosi. Il tramonto decidiamo di andarlo a vedere dalle dune dietro ai ns bungalow ma quando arriviamo la il sole è già dietro alle dune più alte e non vediamo granchè. Ci accontentiamo di fotografare le dune e il cielo pieno di nuvole tinte di rosa o arancione a seconda delle posizioni e del momento... Tornati indietro ci prepariamo la cena ovvero spaghetti col tonno e mangiamo tutti insieme nella stanza dei ragazzi. Dopo cena ci fermiamo un po' fuori al buio ad ammirare le stelle e vediamo un sacco di stelle cadenti.. davvero un posto magico!!!!!!
ovviamente essendo in mezzo alla natura ci sono anche parecchi animaletti poco graditi tipo grossi ragni scarafaggi vermetti stricianti ecc quindi anche se siamo affascinati dal cielo ogni tanto accendiamo la pila x dare un occhiata attorno ai ns piedi x asicurarci che non ci salga niente su x le gambe... oltretutto nel buio continuiamo anche a scorgere poco lontano da noi diverse paia di scintillanti occhietti che ci osservano ma quando puntiamo la pila non vediamo niente... forse sono i babbuini .. comunque non siamo molto tranquilli e stiamo in guardia. Dopo un po' comunque decidiamo a malincuore di ritirarci anche perchè sono tutti molto stanchi ...io sarei rimasta all'infinito a guardare quel cielo ma da sola non me la sono sentita.. e mentre mi avvio verso il mio "bungalow" mi prendo un accidente xkè sbuca fuori all'improvviso un animale da dietro il bungalow di Massi e Gigi e corre via velocissimo ... proprio non me l'aspettavo comunque era solo uno springbok o qualcosa di simile.
A questo punto vado in camera sperando di non trovare insetti sgraditi nel letto e mi addormento quasi subito.

dalla witsand reserve a Upington

venerdì 20 novembre 2009

Oggi niente sveglia all'alba... non abbiamo fretta di muoverci xkè dobbiamo solo arrivare a Upington entro sera ma sono solo circa 220 km di cui la metà di sterrati quindi ci vorranno 2 ore e mezzo 3 se ci fermiamo spesso a fare foto quindi ne approfittiamo x riposare un po' di più. Facciamo colazione come ieri sera nel bungalow dei ragazzi poi andiamo di nuovo in giro x la riserva x tutta la mattinata.. vediamo un nuovo punto panoramico molto bello da cui scorgiamo anche un gruppo di orici poi torniamo al punto panoramico visto la sera prima quello da cui hai accesso alle dune e lasciamo le macchine x fare una passeggiata sperando di avvistare qualche animale ma l'unico che incontriamo da vicino è un enorme tartaruga.. torniamo alle auto e facciamo una sosta alla reception dove diamo un occhiata veloce alla riserva botanica poi verso mezzogiorno decidiamo di partire (dopo aver girato un po' x ritrovare Gigi che avevamo perso!!)
Lasciamo a malincuore questa splendida riserva con le sue dune bianche e rosse e decidiamo di fare una strada diversa rispetto all'andata x vedere il più possibile di quella bellissima area e abbiamo fatto bene xkè abbiamo visto dei paesaggi fantastici con dei colori stupendi ... difficile descrivere la bellezza di questi paesaggi africani.. bisogni vederli coi propri occhi e portarli nel cuore!!
A metà pomeriggio arriviamo ad Upington e rintracciamo subito la guest house "De Duine" B & B di Dantes ( il proprietario della Kalahari tours & Travel con cui avevo prenotato i 4 giorni di safari)dove avremmo dovuto alloggiare ma quando arriviamo scopriamo che è già occupata dai parenti in visita x il matrimonio del figlio quindi ci sistema presso l'altra sua Guest House Mazurka Water B &B.
In realtà siamo stati molto fortunati perchè la seconda è molto più elegante e lussuosa rispetto a quella scelta da noi più economica e non ci fa pagare la differenza xkè è stata una scelta sua. Appena arrivati ci sistemiamo subito nelle nostre stanze che sono dei mini appartamenti con tanto di cucina e salotto e poi andiamo a fare un giro al vicino supermercato x fare scorta di acqua e viveri x i giorni successivi. Cena presso il ristorante adiacente il market con tanto x cambiare una bella bisteccona (questa volta di struzzo) ai ferri con patate veramente buona.. rientriamo alla nostra guest house e ci prepariamo x il safari del giorno dopo!!

si parte x il safari al Kgalagadi Transfrontier Park

sabato 21 novembre 2009

Sveglia presto come sempre e dopo una bella colazione preparata x noi in casa di Dantes finalmente si parte x il safari. Lasciamo le nostre toyota qui e proseguiamo il viaggio con 2 bei fuoristrada guidati, uno da una guida esperta e l'altro da un assistente di Dantes ..purtroppo quest'ultimo non ci può accompagnare come previsto a causa del matrimonio.
Lungo il tragitto ci fermiamo prima x osservare un recinto con degli emu che non sono propriamente tipici di questa zona e poi ai bordi di una specie di lago salato. Poco prima di entrare nel parco ci fermiamo anche in un bellissimo hotel x una sosta caffè e infine eccoci qua al famoso e tanto desiderato Kgalagadi Park. Appena entrati ci sistemiamo subito nel nostro bungalow e poi via subito in giro x il parco alla ricerca degli animali!! Come inizio non siamo molto fortunati infatti vediamo solo una marea di springbooks orici e gnu ,,, niente felini... speriamo di essere più fortunati doman!!
Rientrati al campo ci preparano la cena che consumiamo fuori dal ns bungalow circondati da una marea di insetti svolazzanti e vermoni neri ... non proprio una gran bella compagnia... x fortuna ci sono anche delle simpatiche manguste gialle che si mangiano gli insetti che buttiamo x terra.
Dopo cena rimaniamo fuori al buio a guardare lo splendido cielo africano e dopo un po' sentiamo il ruggito di un leone.... che emozione.. adesso si che ci sentiamo in africa!!!
Ma le sorprese non sono ancora finite infatti poco dopo siamo testimoni di un evento stranissimo x pochi secondi il cielo si illumina a giorno tanto da illuminare anche i nostri visi e poi come si è acceso si spegne velocemente... noi rimaniamo senza parole e tuttora non sappiamo spiegarci cosa sia successo... una delle tante emozioni che solo l'africa ti può dare! rimaniamo fuori ancora a lungo nella speranza che succeda di nuovo e sperando anche di sentire nuovamente il leone ma poi a malincuore andiamo a dormire... pronti x una nuova avventura del giorno dopo!!