Dal Kenya al Sud africa in Camion di Daniele Somenzi 3°parte

stato: tanzania (tz)

Data inizio viaggio: sabato 1 gennaio 2000
Data fine viaggio: sabato 1 gennaio 2000

Ogni notte io me la facevo sotto, sopraturro quando sentivamo il leone ruggire da lontano e anche l'ululato delle iene è paralizzante, ho dormito poco quelle 3 notti e ho sognato tutti gli animali cattivi. la seconda notte Sem era uscito verso le 22 dalla sua tenda per cacciare col suo bastone un'elefante gigantesco che era venuto a strappare con la proboscide le salcicce della sousage tree ad un metro della nostra tenda.Il grnde buco ai bordi delle radici dell'albero era abitato da un formichiere che ogni notte andava in cerca di termiti.

Il bagno nell'acqua tiepida dell'okavango lo facevamo 3 volte al giorno, Nicola ha anche provato a guidare il mokoro come Sem , non è cosi facile come sembra, infatti è caduto in acqua tutto vestito.

Ad essere sinceri non vedevo l'ora di tornare a Maun e dormire in un luogo sicuro.

Chiediamo a Sem se la passeggiata a piedi dell'ultimo giorno la possiamo evitare e in cambio facciamo safari un po + in là col mokoro. Penso che la cosa peggiore che ti possa capitare in quel posto nella natura è avere una colica renale o un'appendicite di notte. senza un motoscafo una radio per chiamare qual cuno ,di eliambulanze non se ne parla nemmeno.

quando siamo tornati, ho regalato il mio materassino di spugna a Sem che ha molto gradito, lui dormiva sempre in tenda perterra sul duro.

Tirando le somme qualche giorno dopo aver fatto quell'avventura, ho capito che la paura che avevo avuto ogni notte in tenda, invece era la parte piu bella e senza di essa il solo safari a piedi durante il giorno sarebbe stato non completo.

era proprio la notte il bello del tour.,A tutti coloro che leggeranno queste mie parole raccomando di fare questa esperienza,è incredibilmente emozionante.




Condividi questo articolo se ti è piaciuto...