Aruba by born2travel.it

località: oranjestad
stato: aruba (aw)

Data inizio viaggio: mercoledì 1 marzo 2017
Data fine viaggio: domenica 5 marzo 2017

se vuoi saperne di più o vedere tutte le foto visita: www.born2travel.it

20 marzo oranjestad (Aruba)

Arriviamo di buon mattino nella bella isoletta di Aruba… il colore dell’acqua del mare comincia a diventare sempre più trasparente quando entriamo nel suo porticciolo.
La bandiera azzurra con la stella rossa sventola orgogliosa su un pilone…

Aruba è considerata come la “perla” delle Piccole Antille; è un’isola alle dipendenze della corona olandese ed è situata a 30 km dal Venezuela.
Rinomata per le sue spiagge dalla sabbia bianca, è favorita da un clima tropicale molto piacevole.

Anche se l’olandese costituisce la lingua ufficiale, ad Aruba si parla il “papiamento”, un creolo-portoghese con influssi spagnoli, africani ed olandesi.
Vista la meravigliosa giornata, ne approfittiamo per fare subito un salto in quella che è considerata una delle più belle spiagge al mondo: Eagle Beach!
Il bus “Arubus” viaggia lungo la costa ed in meno di 10 minuti ci porta in questa spiaggia da cartolina!

Sabbia bianca finissima, palme di cocco che donano un po’ d’ombra, un mare così trasparente che si può fare snorkeling quasi senza indossare la maschera.
Ci godiamo questa mattinata in relax con i nostri bimbi ed è proprio divertente giocare con loro sulla battigia mentre si guardano intorno, con occhi sgranati e stupiti!

Nel pomeriggio facciamo un breve tour dell’isola con Javier. Il nostro autista ci racconta un po’ di storie ed aneddoti sull’isola mentre ci inoltriamo nella sua anima più nascosta.

Dall’alto della “Roccia Casibari” abbiamo una veduta quasi a 360° di Aruba, da capo a capo, ricordiamo che questa è la più piccola delle ex Antille Olandesi.
In giro con il nostro van abbiamo l’opportunità di vedere dove e come vivono i locali, la vera Aruba, quella lontana dai resorts 5 e 6 stelle della costa.

Mi colpisce molto un sentiero tra grosse piante grasse e spinose che porta alla piccola chiesetta “Alto Vista”, ai cui lati ci sono tutte le varie stazioni della Via Crucis e dall’alto del quale si gode di un magnifico panorama sul Mare dei Caraibi.

La pittoresca cappella di “Alto Vista”, una remota chiesa risalente al 1750 e presente ora su tutti i francobolli.

[ continua su: www.born2travel.it ]

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...