Riviera Maya

località: coba, tulum, playa del carmen, xel-ha.
regione: yucatan
stato: messico (mx)

Data inizio viaggio: domenica 6 gennaio 2002
Data fine viaggio: lunedì 14 gennaio 2002

Akumal
Splendida spiaggia per full immersion in relax.

Coba (Cobà in Spagnolo)
Bellissimo sito archeologico Maya immerso nella macchia. La fondazione della città Maya è datata 300-600 d.c. e le modifiche strutturarie più importanti vanno fatte risalire al 1000-1450 d.c.
Oltre alle belle piramidi che proprio per i segni lasciati dal tempo rendono più affascinante la visita, il sito è da visitare per il campo da gioco Maya, dove facevano il Juego de Pelota.
La piramide Nohoch Mul è, con i suoi 42 metri, la più alta che possiamo trovare nello Yucatan. E’ composta da sette corpi con angoli arrotondati e due scalinate sul lato sud.

Tulum
Le rovine di Tulum si affacciano direttamente su splendide spiagge bianche Caraibiche. La bellezza del contrasto tra le rovine ed il mare rende questa visita memorabile.

Cenotes
Questa zona del Messico non ha fiumi o laghi in superficie in quanto la conformità del terreno non lo consente. I fiumi esistono, ma scorrono sotto il terreno.
Questo porta a creare sottoterra una miriade di anfratti in cui scorrono i fiumi o si formano dei veri e propri laghi con splendide grotte (i famosi Cenotes).
Assolutamente da fare, per chi non è subacqueo, l’escursione con maschere e pinne a Dos Ojos. La limpidezza dell’acqua è strabiliante. Sembra di essere sospesi nel vuoto. La temperatura dell’acqua è poi costante sui 24°C. tutto l’anno.

Playa del Carmen
Anticamente era un villaggio di pescatori. Adesso è un crocevia turistico dove oltre ad una bella spiaggia bianca (anche se preferisco la zona più a nord) si può passare la serata in uno dei tanti locali situati lungo le vie principali.

Xelhà
E’ un parco dove passare piacevolmente una giornata.
Possibilità di fare il bagno con i delfini e di fare snorkeling trascinati dalla corrente.
www.Xel-ha.com

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...