Indonesia,Bali & Gili Islands

località: bali,
stato: indonesia (id)

Data inizio viaggio: domenica 27 giugno 2010
Data fine viaggio: domenica 11 luglio 2010

)Eccoci appena tornati dal nostro viaggio estivo dietro langolo…. questanno è stata lIndonesia la nostra meta . Questa meraviglia si trova nella zona sud-orientale dell'Asia (con una parte in Oceania, la Nuova Guinea) ed è uno dei Paesi più vasti e popolati del Continente.<br />La caratteristica geografica che salta subito all'occhio guardando una qualsiasi cartina su internet sono le migliaia di isole di ogni forma e dimensione, alcune delle quali divise con altri Stati e oltre metà del territorio è dato da foreste equatoriali.<br />Diciamo che questo è laspetto che ci ha particolarmente colpito quando come sempre io e la mia dolce metà ci siamo messi a giocare spostando il dito sullo schermo da una località ad unaltra mentre stavamo preparando il nostro viaggio !!!!<br /><strong>balistrong> per molti aspetti è il gioiello più prezioso nellarcipelago indonesiano ed è proprio da qui che comincia il nostro viaggio .<br />Siamo partiti da Venezia il 27 giugno 2010 con Lufthansa via Francoforte per Jakarta , un viaggio di c.a. 18 ore se si considera lo scalo tecnico a Singapore .<br />Per fortuna gran parte del tempo abbiamo volato di notte , o per lo meno con la non consapevolezza di cambiare velocemente i vari fusi orari ; il confort dei vecchi Boeing 747 tedeschi non è il massimo e sarà mia cura per i prossimi viaggi accertarmi oltre al prezzo anche della tipologia dellaeromobile che si utilizza per questi voli lunghi .<br />La percezione avuta per questo volo intercontinentale di Lufthansa è che si tratta di una compagnia sicura, puntuale ,economica ( il biglietto via web lo abbiamo pagato 560 euro a testa a/r ) , con staff gentile ma con sedili scomodi e con servizi non al passo con la concorrenza ( il 747 vola da più di 20 anni e sedili stretti e monitor per i film al centro del corridoio anziché su ogni sedile fanno scegliere altre compagnie ) speriamo nel A380 .<br />Da Jakarta ( terminal 2 ) siamo transitati al terminal 3 dove la nostra tanto amata lowcost Airasia ci ha fatto volare sino a Denpasar ( 230 euro in 2 a/r via web ) .<br />Per la cronaca , anche questanno Airasia ha vinto il premio come migliore low cost !!!!!<br />Dopo aver visto salire e scendere il sole diverse volte finalmente a <strong>balistrong> , il tempo per una doccia e poi una cena al Nero <strong>balistrong> a Kuta , località che abbiamo scelto come base per visitare lisola , il sonno poi ha avuto il sopravvento .<br />Nei 3 giorni seguenti di buona mattina abbiamo deciso di lanciarci alla scoperta di <strong>balistrong> , abbiamo scelto di prendere una macchina a noleggio con autista ( 30 euro al giorno in due ) e di uscire al più presto dal caos di Kuta .<br />Mai visto un traffico così incasinato , qui le strade sono strette e basta unauto parcheggiata male per rimanere incastrati per ore , le alternative sono lo scooter a noleggio o , seconda scelta che consiglio , vivamente evitare Kuta ma scegliere unaltra città come base, io ad esempio per una prossima visita a <strong>balistrong> sceglierei Ubud .<br />Prima tappa Jimbaran , una località molto rinomata per gli spettacoli di barong dance, una danza dove gli artisti cadono in trance , è il nostro primo veloce assaggio sullarchitettura sacra balinese , da qui si può ammirare infatti il pura Ulun Siwi, un bellissimo tempio fatto di mattoni.<br />I nostri occhi facevano a gara guardando a destra e sinistra come un tergicristallo impazzito questa bellissima civiltà, questi colori , questi paesaggi che cambiano e si susseguono rapidamente.<br />Prima di arrivare ad Ubud ci fermiamo a Thopati per vedere la lavorazione dei noti Batik, poi Celuk un luogo meraviglioso per chi e' interessato alla lavorazione di oro ed argento, ed infine Mas famoso per la lavorazione del legno. Viaggiando con un autista le tappe sono abbastanza veloci e abbiamo la massima autonomia nel decidere tempi e luoghi , decidiamo quindi di proseguire con la visita del tempio di Gunung Lebah, il famoso Palazzo Reale di Ubud che risale al XVI secolo, costruito dalla famiglia Reale Tjokorda nel periodo del dominio Majapahit. Il Palazzo Reale eancora la reggia nonchelattuale abitazione della famiglia Reale Tjokorda, ed è stata unesperienza interessantissima scoprire come essi vivono.... <br />Ubud è molto bella , piccola ,sviluppata lungo una strada dove 1000 negozi di artigiani la rendono colorata ,unica …. Non avendo il mare vicino molti resort lo hanno creato con giochi magnifici fatti da piscine e sculture , i ritmi insomma sono sicuramente molto più lenti rispetto a Kuta e la sensazione di vivere <strong>balistrong> qui sicuramente è meno turistica rispetto alla rimininense Kuta .<br />Il nostro tour di <strong>balistrong> continua , prosegue verso il tempio di Gunung Kawi per visitare le tombe reali della dinastia Syailendra scolpite nella roccia, strada facendo intanto ci dirigiamo verso il Vulcano Batur al villaggio di Kintamani. Pranzi in ristoranti tipici, le vedute sono fantastiche di volta in volta ...quella del vulcano Batur , del Lago Batur, delle risaie a terrazza e poi due importantissimi templi di <strong>balistrong>. Il primo e' il Tempio Reale di Taman Ayun nel villaggio di Mengwi, circondato da un fossato con fiori di loto, ed il secondo il famoso tempio di Tanah Lot costruito su una roccia nel mezzo alle acque dell' oceano Indiano....questa nostra escursione si conclude con una romantica cena a base di pesce con aragosta al ristorante Melasti situato proprio davanti al tempio di Tanah Lot e di fronte allOceano !!!<br />Altra meta veramente da non perdere Ulu Watu Temple ( da vedere al tramonto ) con il suo spettacolo di Kecak danceveramente un posto incantevole .<br />Un po stanchi e supportati dallaria condizionata della nostra auto noleggiata, dopo le nostre escursioni self-made si torna nel caos di Kuta, tra clacson che suonano ,ragazzi australiani alla ricerca della loro ennesima birra , turisti che fotografano il monumeto eretto dopo l'attentato, venditori ambulanti di souvenir enon solo “…… La musica a palla si interrompe dalla costante parola che a Kuta eccheggia nelariatransport” … la parola più usata per offrire un trasporto in moto a pagamento !!!!!<br />Terminata la nostra veloce ma intensa avventura tra le varie realtà che <strong>balistrong> regala ai suoi visitatori siamo partiti verso unaltra metà indonesiana, una meta di relax circondati da mare sole e relax..le isole Gili !!!!<br /><br /><br /><br />

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

Gili...

venerdì 2 luglio 2010

Partiti di buon mattino con un servizio impeccabile di Blue Water Express dal porto di Benoa siamo arrivati a Gili Trawangan dopo circa 2 ore di navigazione veloce a bordo di una barca con due motori da 300 cavalli !!! I servizi sono stati prenotati tutti via web (www.bwsbali.com) e , compreso nel prezzo (120 euro a testa) &232; incluso anche il trasferimento da e per lhotel oltre alla pastiglietta per il mal di mare ( .. colorata come il Viagra fa una sonnolenza pazzesca ) !!!!!!
Larrivo a Gili Trawangan &232; unemozione unica..si sbarca alla Robinson Crusoe sulla spiaggia , piedi in acqua e la vista a 360 gradi regala subito immagini di palme , acqua turchese , Lombok in lontananza….
La bellezza vera di queste isole , Trawangan ha due sorelline Gili Meno e Gili Air , &232; la totale assenza di auto e scooter .
Un ritorno alla natura , una vera oasi di pace, queste isole infatti utilizzano solamente il cidomo un carro trainato da un pony per il trasporto terrestre ( 5 euro c.a. ) oltre alle biciclette .
Saliamo su uno di questi carretti e ci facciamo portare al Dreamvillagequi Angelo uno dei proprietari ci aspetta.. ci da il benvenuto e ci fa subito sentire a nostro agio !!!
Una delle emozioni forti infatti che abbiamo portato con noi da questo viaggio &232; stato il fatto di esserci sempre sentiti come a casa nostra in questo lontano paesela gente , la natura i ritmi lenti ma in perfetta sintonia con la vacanza sono stati veramente un toccasana dopo un lungo periodo stressante di lavoro !!!
Chi &232; Angelo…. Angelo &232; un personaggio , una persona mite , che dopo molte avventure ed esperienze in giro per il mondo ha deciso di stabilirsi da Genova alle Gili offrendo ai propri ospiti quello che lui avrebbe voluto trovare sempre nei suoi viaggi !!!
La sua scimietta Lul&249; &232; conosciuta in tutto il mondo….
Come tutti gli italiani incontrati qui , &232; una persona che ama il suo paese lItalia , solo che non ha trovato i giusti equilibri per poter realizzare i propri sogniqui a Trawangan il Dreamvillage &232; appunto la realizzazione del suo sogno !!!
Il resort &232; bello , la posizione &232; ottima (appena fuori dal caos) ,&232; pulito e offre servizi mirati ma di buona qualit&224; ( non ha la TV ) … il connubio prezzo-servizio non &232; perfettamente in equilibrio se paragonato ad altre strutture , ma io mi ci sono trovato bene !!!!
Lisola o meglio le isole sono circondate da acque turchesi , Gili Trawangan &232; la pi&249; popolata e facinorosa , Gili Meno &232; stata la mia preferita e Gili Air .. la via di mezzo !!!
Due volte al giorno un servizio traghetto raggiunge le tre isole da Trawangan ..il mitico publiccon circa 2 euro a testa si va da una parte allaltra percorrendo circa 10 minuti di navigazione a tratta , le barche sono in legno e il salvagente &232; considerato optional mai visto !!!
Il mare &232; meraviglioso , ma attenzione la corrente &232; veramente fortenonostante la distanza tra unisola e laltra sia breve non si deve mai tentare di attraversare a nuoto questo tratto di mare
La vita qui &232; una vita di mareci si diletta a fare il bagno nelle calde acque turchesi ( 27 gradi ) , si fanno passeggiate lungo le bianche e isolate spiagge …. La gente locale &232; cordialissima e i bambini sanno regalare emozioni uniche con il loro sorriso !!!!
Tra i vari punti di riferimento noi abbiamo scoperto due meravigliose realt&224; : il Blu dAmare e il Danima Resort.
Due resort gestiti da italiani rispettivamente da Alessandra il primo e da Daniela e Pancrazio il sceondo .
Queste persone oltre a regalare ci&242; che la natura gi&224; offre ai visitatori , ci hanno regalato momenti meravigliosi
Alessandra cucina molto benesoprannominatail Generale” &232; una donna che da sola si &232; trasferita in questa nuova realt&224; e se consideriamo che lIndonesia &232; il paese mussulmano pi&249; popolato al mondodi coraggio il generale ne ha da vendere !!!!
Ottima la sua torta del giornoper non parlare dei gnocchi fatti rigorosamente in casa !!!!
Altra realt&224; Daniela e Pancraziodue ragazzi di Vigevano , due amici che hanno materializzato un amore che durava da anni verso questo paese costruendo il Danima Resortuna struttura veramente bella con camere spaziose e un servizio di primo ordine
Sembra che tutti gli italiani qui siano grandi cuochi…. Sta di fatto che le linguine del Danima le abbiamo ancora nei nostri pensieri da quanto erano buone !!!!!
La vita marina di queste isole &232; molto viva e io da buon scuba-diver ho scelto di avvalermi dei servizi del Trawangan Diveuna centro per immersioni curato e ben organizzato !!!
Nei fondali le tartarughe e gli squali pinna bianca sono molto comuni cos&236; come le creature pi&249; piccole come i cavallucci marini , i pesci pipa e molti crostacei !!!!
Bellissimo lincontro con i serpenti marini bianchi e neri…. Non sono affatto pericolosi se non molestati , il serpente marino infatti ha una apertura della bocca molto piccola che non gli permette di mordere come gli altri cuginetti terrestri quindi il morso da parte di questi splendidi e sinuosi animali avviene solo se luomo va a cercarselo !!!!!
Tra i vari siti dimmersione segnalo Deep Halik , deep Turbo , unimmersione in corrente da panico ….Hans reef e Hidden reef nonch&233; Shark point e Sunset !!!!
La parte orientale delle tre isole &232; la parte migliore sia per le immersioni sia per prendere il sole , mentre la parte occidentale &232; la meta per ammirare il tramontologicamente accompagnati da una Bintag ghiacciata !!!
Dopo 15 giorni di spensierato relaxla nostra avventura finisce , regalandoci emozioni uniche e una calma apparente che ci fa riflettere !!!!
Siamo quasi stupefatti per esserci riappropriati della nostra serenit&224; , per aver visto un sorriso sempre presente nei nostri volti…. Forse la vita frenetica che viviamo nel nostro paese o forse la gioia di queste persone incontrate in Indonesia..chi lo sasta di fatto che prima o poi noi lici torneremo !!!!