Vienna - una piacevole scoperta (1)

località: vienna
stato: austria (at)

Data inizio viaggio: giovedì 8 aprile 2004
Data fine viaggio: domenica 11 aprile 2004

Abbiamo scelto di andare a VIENNA per Pasqua 2004 solo perché con Trenitalia c'era una promozione a 39 euro per il viaggio in cuccetta e così ci siamo detti: "VIENNA non l'abbiamo mai vista, perché non ne approfittiamo?" Abbiamo fatto i biglietti poi abbiamo prenotato via internet due appartamentini per 3 notti al Gally apartment (www.Gally.biz) che abbiamo scoperto situato in una posizione strategica della città; poco fuori dal centro, vicino alla stazione Ovest e quindi collegato molto bene a qualsiasi zona di VIENNA.
L'idea che avevo di VIENNA era quella di una città rimasta legata ad un passato glorioso e per questo statica e antiquata, simile ad un museo ed invece ho trovato una città che ha saputo integrare perfettamente la grandezza e la maestosità dei suoi monumenti e palazzi imperiali, con l'architettura d'avanguardia ed ha saputo mantenere vivo l'interesse per la cultura, dagli Asburgo ad oggi. Così nella Stephenplatz, l'imponente duomo Gotico di S. Stefano si specchia nella Haas Haus, un moderno edificio dalle forme rotonde costruito agli inizi degli anni 90. Ed allo stesso modo, nella capitale della musica oltre al teatro dell'Opera con i suoi concerti e alle case-museo di compositori come Mozart, Schubert, Strauss e Beethoven, si trova il Museo della musica che consiglio caldamente di visitare. L'Haus der musik è un museo interattivo dove si può sperimentare il suono sotto tutti gli aspetti tramite cuffie, schermi interattivi, strumenti da provare, gallerie del suono, ambienti che riproducono il mondo sonoro della vita prenatale, i suoni del futuro e, cosa ancora più divertente, avrete la possibilità di dirigere virtualmente l'orchestra filarmonica di VIENNA. Provate poi a sedervi sulla "sedia sonora" dove ad ogni movimento di qualsiasi parte del vostro corpo corrisponde un suono!!! Noi ci siamo tutti divertiti un sacco, grandi e piccoli!!!
Visto che il tempo con noi è stato clemente, abbiamo visitato oltre all'Haus der musik solo un altro museo: il museo di storia naturale con enormi fossili, scheletri di dinosauri ed una varietà impensabile di fauna terrestre e marina!!
Non sono poi mancate le classiche visite alle residenze imperiali.
All'interno dell'Hofburg abbiamo visitato gli appartamenti del Kaiser e la Silberkammer; nel primo ci hanno sorpresi la camera della Principessa Sissi ma soprattutto la sua palestra (cosa alquanto bizzarra per l'epoca); nella Silberkammer abbiamo potuto ammirare l'argenteria di corte , gli utensili da cucina e la biancheria da tavola.
Con un altro biglietto abbiamo poi visitato la Schatzkammer cioè la camera del tesoro che annovera tra gli oggetti in mostra la corona degli Asburgo dal 1600 al 1918 e la corona del Sacro Romano Impero. Fuori dall'Hofburg, il Burggarten, uno dei tanti parchi di questa città, ospita l'ex serra di corte; una struttura in vetro e ferro all'interno della quale si trova la Casa delle farfalle (Schmetterlinghaus) con centinaia di farfalle che vivono, volano e si riproducono in una foresta tropicale. I 35 gradi e l'80% di umidità oltre ad avere appannato gli obiettivi di macchine fotografiche e telecamere, hanno letteralmente azzerato la nostra pressione, mentre sui bambini l'unico effetto è stato quello di suscitare stupore e divertimento. Comunque non disperate perché a fianco dell'edificio c'è uno stupendo caffè con i tavolini all'aperto, pronto a ristorarvi!!
La visita al Castello di Schoenbrunn, residenza estiva degli imperatori, può richiedere una intera giornata perché oltre alle stanze del palazzo (Tour corto 20 stanze - tour lungo 40 stanze) vi è un immenso parco che comprende il labirinto di siepi per intenderci in "stile Shining", i giardini del deserto, la Gloriette, lo zoo di VIENNA, i giardini giapponesi e altro ancora. La nota dolente è che nonostante l'accesso al parco sia gratuita, ogni area menzionata è a pagamento. Vengono comunque venduti dei Pass, ossia dei biglietti cumulativi che comprendono già l'ingresso (oltre alle stanze imperiali) ad alcuni di questi..... a voi la scelta.
SEGUE...

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...