"Cara" Copenhagen

località: copenhagen
stato: danimarca (dk)

Data inizio viaggio: mercoledì 13 agosto 2008
Data fine viaggio: sabato 16 agosto 2008

Come sempre il viaggio è completamente "fai-da-te". In questo breve resoconto, cercherò di dare delle informazioni utili per il soggiorno a Copenhagen, evitando i commenti storici che si possono trovare in tutte le guide turistiche.

Viaggio
Organizzato su internet, tramite Air One ed Expedia. Ho acquistato separatamente volo ed albergo perché ho trovato una buona offerta per il volo Air One da Roma a Copenhagen, mentre l'albergo l'ho acquistato su Expedia.

Albergo
Siamo stati al Comfort Hotel Esplanaden (http://www.comfortinn.com/ires/en-US/html/HotelInfo?hotel=DK007) della catena Comfort Hotel. Devo dire che il rapporto qualità-prezzo è pessimo: per una doppia per 3 notti SENZA colazione abbiamo pagato 400€. Ma vi assicuro che ho cercato su internet altre soluzioni ma senza grande successo. L'albergo è posizionato nella zona nord di Copenhagen: si trova vicino alla Sirenetta, vicino al Palazzo Reale a 3 fermate di autobus dal centro storico della città. La zona non è molto servita da caffé, ristoranti, pub...locali...è un zona "in" e i pochi locali che ci sono non hanno prezzi economici (e per dirlo a Copenhagen significa che i prezzi sono proibitivi!)

Mezzi pubblici
Perfetti. Dall'aeroporto c'è la M2, la linea della metropolitana. Ci sono due linee della metro a Copenhagen, ma ci sono anche tanti treni che che effettuano i percorsi urbani. Per non parlare delle linee di autobus (in particolare quelle con il suffisso "A" che effettuano percorsi molto lunghi e panoramici).
Prezzi: un biglietto per 2 zone costa 20 DKK e dura 1 ora (si possono fare tutti ci cambi che si vogliono tra metro-bus-treno all'interno delle 2 zone).
Con 2 zone state all'interno della città di Copenhagen. Dall'aeroporto le zone salgono a 3 e quindi si pagano 30 DKK. Ci sono deu biglietti cumulativi di 10 corse che per 2 zone costano 125 DKK e sono molto comodi perché potete utilizzare la striscia di 10 biglietti anche in due persone.
Non farei la Copenhagen Card oppure abbonamenti più lunghi se non avete intenzione di fermarvi a lungo in città. I mezzi pubblici passano tutta la notte ma se non ricordo male, dopo una certa ora si paga un po' di più.

DKK
La Corona danese ha un cambio pari a 7,40 DKK = 1€. Potete cambiare i soldi all'aeroporto oppure nei numerosi uffici di cambio oppure in banca. Attenzione alle offerte: spesso vaneggiano cambi stratosferici ma sono cambi di "acquisto di corone" e non di vendita e nascondono commissioni alte a meno di cambiare tanti soldi. Consiglio anche il prelievo con carta di credito attraverso le ATM locali.

Carta di credito
Cambiate poco, la carta di credito viene presa ovunque. Usatela tanto, è l'unico modo per avere cambio fisso e niente problemi di contanti. Attenzione solo a qualche furbo, soprattutto nel centro: applicano, senza dirvelo, delle commissioni sul prezzo finale se pagate con carta. Voi chiedete prima. A tal propsito SCONSIGLIO di andare al Café Europa, Amagertorv 1. Su 96 DKK di conto hanno applicato quasi 6 DKK di commissione...l'ho segnalato alla Mastercard, è un atteggiamento scorretto che non ti aspetti da un Paese che vanta una moralità e serietà senza eguali.

Clima
Ad agosto abbiamo trovato 18-20° C di giorno e 14-15°C di notte. Ha piovuto 2 mezze giornate e abbiamo trovato sempre vento (sembra essere una costante a Copenhagen). Portatevi sempre un ombrello, anche se vedete un tempo splendito. Il tempo cambia rapidamente, MOLTO rapidamente!

Lingua
L'inglese lo parlano tutti, anche i vecchietti di 80 anni. La televisione trasmette in lingua originale con sottotitoli in danese, quindi tutti imparano (anche non volendo) l'inglese. Dovremmo prendere spunto...

Pericoli
Non ne ho visti sinceramente. C'è qualche imbecille ubriaco la sera che magari fa il cretino, oppure piscia nei vicoli. Ne ho visti diversi nella zona centrale di Copenhagen, molti erano per la verità inglesi...

Costo della vita
Fuori logica. E' una città (ma direi una nazione) veramente molto cara. Si paga sempre e si paga piuttosto salato. Alcuni numeri: una birra Carlsberg (1 pinta) 45-55 DKK, un caffé con un dolce 55-65 DKK, pranzo (piatto unico con bevanda) 80-110 DKK, cena (intesa all'italiana!) 150-200 DKK, entrata museo 60 DKK. Per mangiare vi sconsiglio di andare nei bei risoranti danesi: fanno tutti nouvelle cusine, si paga non meno di 80-90 euro a testa. Andate nei pub oppure nei caffé: a pranzo ci sono dei menù speciali che per circa 15€ vi permettono di mangiare "tipico" a cena arrangiatevi in caffé oppure in pub. Ci sono anche due posti "speciali" che fanno l'offerta buffet (vedi oltre).

Offerte Buffet
Se la sera (o il giorno ovviamente) non sapete dove andare a mangiare vi segnalo due posti a Copenhgen dove potrete saziarvi oltremodo, mangiando a buffet. Solitamente l'offerta è molto consistente in centro città: tanti ristornati fanno il prezzo a forfait ma vorrei dirvi che il migliore (anche a detta dei danesi residenti) è Riz Raz (Kompagnistrade 20): la sera offre buffet a 69 DKK a testa con tante pietanze tutte ottime e fresche. C'è tanta gente (molti del posto) e ovviamente potete anche ordinare alla carta (prezzi soliti di Copenhagen!). Altro locale è Samos (Skindergade 29) ristorante greco dove c'è un buffet ottimo e anche grandiosi menù greci ( tra 99 e 120 DKK). Ne vale la pena.

Smørrebrød
E' il piatto tipico per il pranzo danese. Una fetta di pane su cui viene adagiata aringa affumicata, gamberette/uova, uova di lompo, salmone...insomma quello che volete. Il pane è di segale (normalmente) e il costo varia molto: dai 50 ai 110 DKK a seconda del posto e della farcitura. All'apparenza sembra uno spuntino, ma la consistenza della farcitura vi sazierà. Attenzione ai sapori: tutti molto decisi, quindi se non vi piace il sapore del pesce "marinato" optate per la carne.

Nyhavn
E' l'antico porto di Copnhagen, molto bello e caratteristico. Girate quanto volete, bevete una birra in uno dei numerosi locali ma non mangiate. I prezzi sono alti e si tratta di trappole per turisti. Se volete fate un giro nei canali di Copenhagen con un battello. Io segnalo l'unico tour che fa il giro con guide in Italiano: si chiama "Linda" e parte ogni giorno alle 17.45 dal molo di Nyhavn. Trovate vicino al molo una ragazza/signora con bandiera italiana e cappellino con tricolore per la vendita dei biglietti (15€ cad. prendono anche gli Euro).
Il giro dura 65 minuti e permette di vedere agevolmente la città con vista dai canali. Molto carino. Attenzione perché nei pezzi ove i canali sono aperti il vento vi bagnerà molto! In ogni caso il battello ha anche una parte coperta e quini non avrete problemi nemmeno in caso di pioggia (possibile!)

Colazione
Fare colazione è veramente difficile fuori dal centro. I bar (ovvero i café danesi aprono molto tardi e nessuno sembra essere interessato al breakfast se non i pub irlandesi!). Vorrei suggerire un buon posto: si chiama Amadeus - Store Kongensgade 62. Si può fare colazione con un caffé e un dolce (fatto nel loro forno) e soprattutto si può anche la mattina preso (verso le 8). Ve lo segnalo perché fare colazione prima delle 10 fuori dalla zona centrale è stato veramente difficile. Ed in albergo ci hanno chiesto 115 DKK a testa...

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

Altre indicazioni

mercoledì 13 agosto 2008

Gite
Abbiamo fatto una sola gita fuori dalla città: a Frederiksborg slot (Castello di Federico) nella cittadina di Hillerød. Raggiungerla è facile con il treno (si può prendere in qualsiasi stazione dei treni della città, da quella centrale alle stazioni della zona nord). Il treno passa ogni 10 minuti per 35-40 minuti di viaggio Prezzo del biglietto 180DKK (oltre 8 zone) a testa. Ad Hillerød irrinunciabile la visita al Castello (60 DKK) e la gita sul lago (prezzo 25DKK). Con un solo biglietto potete scendere e salire dove volete ed evitare una lunga camminata per arrivare ai giardini. Con il prezzo del biglietto è offerto anche il caffé al bar dei giardini. Inoltre, i due pensionati che gestiscono il servizio meritano la visita, sono eccezionali.