Meraviglie della Valle d'Aosta

località: courmayeur, aosta
regione: valle d'aosta
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: domenica 31 luglio 2011
Data fine viaggio: domenica 7 agosto 2011

Questa settimana è stata, come è facile immaginare, all' insegna del trekking, delle bellezze naturali e del buon cibo. E' una regione davvero stupenda, l'unica pecca sono i prezzi spesso veramente esagerati! Attenzione a percorrere tratti delle Autostrade Valdostane, somo carissime.
I ristoranti erano spesso oltre la nostra portata e ci siamo un po' dovuti arrangiare.

I sentieri purtroppo sono spesso segnalati male, quindi è essenziale una cartina dettagliata!

A Courmayeur consiglio il ristorante "Le Vieux Pommier"(Piazzale Monte Bianco 25), i prezzi sono in linea con la zona però abbiamo mangiato molto bene.
Un altro ristorante inaspettatamente buono lo abbiamo trovato a Bard: "Ristorante Bar Henry Beyle" (Piazza Cavour).

In località Saint Pierre c'è un supermecato di prodotti tipici dove abbiamo acquistato formaggi, salumi e liquori da portare a casa.

Per quanto riguarda i pernottamenti ci siamo trovati piuttosto bene:
-tre giorni abbiamo alloggiato all'Hotel Meublè Emile Rey (La Saxe-Courmayeur): è situato in una zona davvero pittoresca della cittadina e il personale è molto gentile.
-una notte siamo stati al Rifugio Bonatti, è situato in località Malatrà e si raggiunge con un'ora e mezzo di cammino dalla localita Lavachey. Dormire in rifugio è un'esperienza che consiglio, siamo stati d'incanto!
-gli ultimi tre giorni li abbiamo passati ad Aosta presso il B&B Augustus, è comodo perchè situato nel centro storico però è soltanto una stanza in un condominio e la colazione deve essere fatta al bar con un buono.

Durante il nostro soggiorno a Courmayeur abbiamo preso la funiva del Monte Bianco fino a l'Aguille du Midi (costo esagerato ma la vista è davvero spettacolare!!).
Aosta non ci è sembrata niente di che però essendo centrale è un ottimo punto di partenza per gite giornaliere: noi siamo stati a Cervinia, al Castello di Fenis, nel Parco del Gran Paradiso.
Prima di rientrare a casa abbiamo fatto sosta al (bellissimo) Forte di Bard.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...