Tra l'isola, i fumetti e il pesce fresco: una giornata a Spotorno

località: spotorno
regione: liguria
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: sabato 16 giugno 2012
Data fine viaggio: sabato 16 giugno 2012

Nell’inquadratura delle nostre foto che ritraggono il vivace litorale di Spotorno, se fosse stato possibile scattarle qualche centinaio di anni fa, avremmo visto il colorato viavai di gente che caricava la merce sui lembi, le tipiche imbarcazioni con a bordo equipaggi a volte anche di trenta persone che partivano alla volta della Francia, della Sicilia e della Sardegna. Dove oggi c’è Piazza della Vittoria, avremmo potuto assistere al varo di eleganti brigantini, ovvero dei bellissimi velieri dotati di due alberi che venivano costruiti nel cantiere.
Oggi Spotorno è una delle mete turistiche preferite della Riviera Ligure di Ponente, e il fascino della città deriva, oltre che dalla sua splendida posizione geografica, anche dal suo grande patrimonio storico che affonda le radici nell’antica cultura marinara. Il litorale di Spotorno fu nel 1953 set del film La Spiaggia, diretto da Alberto Lattuada.
La nostra passeggiata ci porta a scoprire molte testimonianze dei secoli passati, spesso costellati da dure guerre, come ad esempio quella del 1226 quando la vicina Noli, alleata con Genova, invase e saccheggò Spotorno. A ricordare queste ed altre battaglie, sono oggi i ruderi del Castello, più volte distrutto e ricostruito, sulle alture da cui si apre una splendida vista sulla costa, ma anche le torrette di avvistamento costruite verso la fine del Cinquecento per controllare il mare e prevenire gli attacchi dei pirati.
In passato Spotorno era nota perfino all’estero per l’intensa attività di produzione di calce, come testimoniano tuttora alcune antiche fornaci che si possono osservare in città.
Girando nel coloratissimo centro storico, caratterizzato dai tipici caruggi liguri, giungiamo nei pressi della Biblioteca Civica, dedicata al poeta ligure Camillo Sbarbaro, dove notiamo delle piastrelle con divertenti disegni dedicati alla città: si tratta delle opere realizzate per le scorse edizioni di SpotornoComics, rassegna di satira e fumetti che ogni anno ha il suo momento clou nel mese di Agosto, durante la Notte delle Vignette.
Durante il nostro giro visitiamo anche alcune bellissime chiese, tra cui la Parrocchiale della Santissima Annunziata, con al suo interno delle opere risalenti al Seicento. Sulla sua facciata campeggia una delle più belle meridiane della città, concepita secondo l’uso italico, (diverso dal metodo degli orologi solari francesi), per mostrare agli agricoltori quante ore di luce rimangono a disposizione.
Dopo questa bella passeggiata, decidiamo di coronare la giornata con una cena in autentico stile marinaro, presso il Ristorante Cantinone Mare, sulla Via Aurelia. La location è meravigliosa: dal nostro tavolo si apre una vista mozzafiato sulla vicina Isola di Bergeggi, che secondo la leggenda sarebbe stata traghettata vicino alla costa dai Santi Eugenio e Vendemiale. Appena arriviamo, i bambini si fiondano nell’ampio parco giochi allestito accanto alla sala, da cui riusciamo facilmente a tenerli d’occhio. “Per noi è molto importante mettere a loro agio anche i bambini, e in Italia è raro trovare nei ristoranti uno spazio dove possano giocare”, ci racconta il signor Cesare che gestisce il locale da diciotto anni insieme alla moglie Sherida e lo staff. Dopo la stagione estiva a Spotorno, il loro lavoro continua ogni inverno in Brasile, paese di origine della signora.
Iniziamo con un antipasto misto di pesce crudo, e con degli antipasti misti caldi e freddi di mare. Assaggiamo anche uno sfizioso sformatino di melanzane in salsa di formaggio, oltre ai fantastici gamberoni di Oneglia, disponibili sia crudi che cotti. Proseguiamo con dei ravioli di pesce caserecci, con vongole, pomodori e pinoli. Gustiamo anche dei tagliolini all’astice fresco, degli spaghetti al cartoccio e un bel risotto ai frutti di mare. Tutta la pasta è fatta in casa, fresca. Annaffiamo queste bontà con dell’ottimo Pigato, Vermentino e Rossese dell’azienda Lupi, ma assaggiamo anche alcuni buonissimi vini di altre regioni, come il Prosecco Spagno docg Valdoca, la Ribolla gialla e il Chardonney Braide Alte dell’azienda friulana Livon. Tra i secondi piatti non rinunciamo certo a una ricca frittura mista di pesce con verdurine croccanti, così come a dei branzini e orate liguri al sale. Alcuni di noi scelgono il rombo al cartoccio e delle grigliate miste di pesce.
Infine, cediamo volentieri alle dolci tentazioni come la tarte tatin casereccia, servita con una pallina di gelato alla crema, il budino del pescatore, sorbetti di vari gusti tra cui alle pere Calvados e al fico d’India, oltre alla Crema dell’Isola, uno spettacolare flambé di ispirazione spagnola, dedicato all’Isola di Bergeggi.
Spotorno fa rima con “ritorno”, e infatti, torneremo presto qui per passare altre belle giornate tra mare, arte e buona tavola.

Francesca Bertha

PER INFORMAZIONI:
www.comune.Spotorno.sv.it
www.ristorantecantinonemare.com
Ristorante Cantinone Mare
Via Aurelia, 1 Spotorno (SV)
Tel.: 019/741317

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...