Dalle mongolfiere all'arte contemporanea: una giornata a Gallarate

località: gallarate
regione: lombardia
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: venerdì 2 marzo 2012
Data fine viaggio: venerdì 2 marzo 2012

Una bella giornata fuori porta, in una città d’arte sulle rive dell’Arno e con vista sulle vette innevate delle Alpi? Anche questo è possibile, e senza nemmeno dover trascinare le Alpi in Toscana: basta andare a Gallarate, nella provincia di Varese, a circa mezz’ora di strada da Milano. Certo, l’Arno è il torrente, detto anche Arnetta dai gallaratesi, ma le Alpi sull’orizzonte sono quelle originali e col bel tempo offrono un panorama mozzafiato. Avvicinandoci alla città, notiamo da lontano le catene montuose che si confondono con l’azzurro del cielo, ma è facile veder spiccare il bianco delle montagne dietro un’antica chiesa o un palazzo storico anche in centro.
Sarà anche per la bellezza di quell’orizzonte che i gallaratesi sono da secoli attratti dal volo, campo in cui vantano numerose eccellenze. Ai tempi delle mongolfiere c’era chi, nei comuni vicini, li prendeva in giro bollandoli come “brusabalun”, ovvero bruciapalloni. Ma ciò non ha certo impedito loro di decollare: già nel 1910 era presente in città l’importante industria aeronautica dell’ingegner Gianni Caproni, e dei piloti come Gustavo Moreno, Oronzo Andreani e il famoso aviatore Francesco Baracca. Un tempo Gallarate veniva chiamata la città delle cento ciminiere, ma anche qui, come a Busto Arsizio, l’industria più importante era quella tessile.
Oggi Gallarate, il cui nome deriverebbe dai galli, è una città moderna, e gli edifici di recente costruzione e le vie dello shopping convivono in modo naturale con i palazzi Liberty e con le antiche chiese, come la Basilica di Santa Maria, la cinquecentesca Chiesa di S. Antonio Abate o la Chiesa di San Pietro, che risale al XI secolo e per un periodo fu adibito perfino a falegnameria e dopo a macelleria.
Ma anche l’arte della nostra epoca riveste un ruolo sempre più importante in questa città: il Museo Arte Gallarate, detto MA-GA, inaugurato nel 2010, è un polo per l’arte contemporanea prestigioso e funzionale, che è subito riuscito a calamitare l’interesse del grande pubblico con mostre come “Il mistico profano”, dedicata alla ricerca pittorica di Amedeo Modigliani.
Dopo questa passeggiata nella storia gallaratese, decidiamo di fermarci presso il Ristorante Alla Contrada, il cui nome continua a farci pensare alle antiche tradizioni della città.
Ci accomodiamo nell’elegante e luminosissima sala, arredata in stile moderno, e iniziando a studiare il menù, lasciamo che la nostra fantasia decolli compiendo un viaggio gustoso fino al mare. Alcuni di noi decidono subito per le pizze, scegliendo la Pizza della Contrada, con pomodoro, cozze, vongole, gamberi, scampone e gamberone. Anche la pizza ai frutti di mare fa proseliti, oltre alla vegetariana e alla pizza con gamberi e rucola. Il resto del nostro gruppo non resiste invece alle specialità del ristorante, iniziando con un ricco antipasto di mare: la tartara di tonno, il carpaccio di tonno con rucola e pomodorini freschi, le code di gamberi in salsa e il polipo caldo con patate. Un paio di nostri amici “carnivori” restano invece sui piatti di terra, gustando un carpaccio di filetto con rucola e grana. Proseguiamo con gli spaghetti allo scoglio, e le fantastiche bavette con mezzo astice. Tra i risotti scegliamo quello al nero di seppia e quello con le capesante e gli scampi. Gli amanti delle specialità di terra optano per il risotto ai porcini e crema di tartufo, continuando con la tartara di filetto, la tagliata ai carciofi e il filetto ai funghi porcini. La nostra cena marinara prosegue invece con delle succulente grigliate di pesce: totanetti, filetti di tonno e di orata, oltre al filetto di spada alla siciliana.
Concludiamo cedendo alle dolci tentazioni dei dessert al carrello, e rientriamo nella nostra città con i colori azzurri del cielo gallaratese negli occhi, arricchiti di una bellissima esperienza che siamo certi di ripetere presto.

Francesca Bertha

PER INFORMAZIONI:
www.comune.Gallarate.va.it
www.allacontrada.com
Ristorante Pizzeria Alla Contrada
Via Croci, 1 Gallarate (VA)
Tel.: 0331/786793

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...