Torino - Notte bianca

località: torino
regione: piemonte
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: sabato 18 febbraio 2006
Data fine viaggio: sabato 18 febbraio 2006

Pronti via e Trenitalia ci fa un fa un piccolo dispetto: i tanto reclamizzati biglietti on line a 10 euro A/R non sono disponibili per l'acquisto. Ci precipitiamo in stazione e riusciamo ad avere una prenotaione per25 Euro A/R per persona. Partiamo alle ore 20.00 dalla stazione di Como S.Giovanni e dopo avere preso la coincidenza a MIlano centrale rggiungiamo la stazione di Torino Porta Susa verso le ore 23.00. Il viaggio di andata è molto piacevole le carrozze di trenitalia sono tutte per noi. Percorriamo il viale a Sinistra passeggiando al riparo dei portici e costeggiando gli eleganti caffè e arriviamo direttamente a Piazza Statuto. Da qui, sulla destra parte il magnifico viale Garibaldi. Migliaia di persone prendono d'assalto il centro città. La ricettività è buona e il clima, l'aria che si respira sono stupendi. Solo, per chi si aspetta musica nelle piazze e offerta di stand eno-gastronomici come nelle notti bianche di altre città, ci sarà una piccola delusione. Ma anche questo è il carattere di Torino. Atttraverso piazza castello la Mole e via Po (ovviamente proibitive le code per visitare l'interno di un qualsiasi monumento) arriviamo poi ai casazzi sulle rive del fiume, zona di moderni o caratteristici locali notturni. E' quasi mattina e dopo una sosta in un locale per un minimo ristoro ritorniamo sui nostri passi perchè il treno delle 5.00 ci aspetta. Con noi non ci sono i pendolari dei giorni feriali ma migliaia di giovani per i quali sono pronte poche carrozze. Tutti in piedi fino a Magenta (ma l'è il so bel) e poi un pisolino fino a MilanoCentrale. Sono quasi le 8.00 e arriviamo a Como S. Giovanni, forse distrutti ma di certo molto soddisfatti. Resta il clima internazionale e olimpico, un'organizzazione che poteva essere migliore e una città magnifica e spesso sottovalutata.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...