Napule e dintorni

località: napoli, ischia, amalfi
regione: campania
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: giovedì 16 agosto 2001
Data fine viaggio: sabato 18 agosto 2001

Viaggio senza rispettivi fidanzati con un'amica per passare un paio di giorni insieme e per rivedere una regione molto amata:la Campania.
16 agosto: partenza di buon ora.Autostrada A16.Velocità di crociera intorno ai 100km/h e in tre ore circa con qualche sosta "fisiologica" si entra in città.Napoli è bellissima, soleggiata e anche trafficata.
Facciamo una panoramica dei luoghi più importanti e suggestivi: Posillipo, Santa Lucia,Marechiaro,Castel dell'ovo, la mitica piazza del Plebiscito e la residenza reale.Ci fermiamo in città fino a sera giusto in tempo per mangiare una tipica pizza napoletana, più spessa rispetto a quella preparata a Bari e con una caratteristica: piegata in quattro non si "buca", così ci spiega il solerte cameriere del ristorante in pieno centro che abbiamo scelto.
Dopo cena una passeggiata tra la piazza e la galleria Umberto I con i negozi e i bar ( buoni i gelati e i dolci tipici)Turisti parecchi, "indigeni" tanti, anche se siamo sotto Ferragosto. Ci spostiamo verso Pozzuoli dove abbiamo l'albergo.
17 agosto: di gran carriera verso il porto di Pozzuoli per prendere un traghetto verso Amalfi. Raggiungiamo la splendida cittadina via mare non prima di aver ammirato la costiera amalfitana e le sue bellezze dal traghetto.Anche il pranzo si fa a bordo ed è molto saporito anche se poco napoletano: pasta alla Norma!
Arriviamo ad Amalfi e rimaniamo presto rapite dalle viuzze della cittadina, dalla meravigliosa cattedrale di sant'Andrea con la sua enorme scalinata e anche dalle varie botteghuzze che vendono per lo più il mitico limoncello.
Rientriamo in serata sempre con lo stesso traghettostanche ma soddisfatte.
18 agosto: ultimo giorno. Con le nostre valigette ci dirigiamo ancora una volta al porto. Stavolta andremo ad Ischia!
il viaggio in traghetto è tranquillo, non altrettanto l'arrivo. Il porto è stracolmo di automobili, meno male che la nostra è a Pozzuoli! Il traffico è quello delle ore di punta di un qualsiasi giorno di marzo!!!!Prendiamo un autobus al volo tipo carro bestiame, stracolmo in ogni punto. Approdiamo a Forìo.Giro dei negozi as usual e assalto alle cabine ( il cellulare non prende!!!)per avvisare i fidanzati dell'imminente ritorno in serata. Visita all'incantevole giardino botanico con foto di rito tra la natura e infine ottima spaghettata con le cozze con frittura di pesce e sorbetto al limone in un ristorantino locale.
Dopo pranzo ci avviamo mestamente verso il traghetto. Anche il viaggio di ritorno ci vede compressi con un mare di turisti ma il panorama è impagabile. Arriviamo ad Ischia nel tardo pomeriggio per riprendere il cammino verso Bari. Alle 22 siamo in città.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...