Marano Lagunare

località: marano lagunare
regione: friuli venezia giulia
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: giovedì 1 settembre 2005
Data fine viaggio: giovedì 1 settembre 2005

La nascita di Marano, e di conseguenza il nome, si ricollega alle origini di Aquileia. Aquileia fu fondata nell’anno 181 a. C. da una colonia di 300 soldati romani ai quali si sono aggiunte più tardi nel 169 d. C. circa 1.300 famiglie romane, mandate in questa zona per impedire le invasioni barbariche. Ad alcune di queste famiglie vennero assegnate le località più importanti e strategiche da presidiare. Dal nome di queste famiglie derivarono alcuni nomi di paesi friulani come Cervignano «Ceveniano», Ontagnano «Antoniano», Clauiano «Claudio»... La famiglia, alla quale fu affidata la nostra zona, era quella di Mario. Questo fatto è ancor oggi ricordato dall’antica piazzetta centrale «Marii», che vuol dire «...di Mario». Ben presto il centro abitato si chiamò «praedium Mariani», cioè fondo o presidio di Mario. Il nome «Mariano» durò a lungo, tanto che lo troviamo citato sia nel primo documento riguardante Marano (la notizia del Sinodo, che ci viene da Paolo Diacono), come in un documento del 1239.
Con il passare dei secoli, la «i» di Mariano scomparve e così restò Marano, nome che maggiormente rendeva l’idea di una località vicina al mare. L’aggiunta lagunare è del secolo scorso. Con l’unità d’Italia infatti si rendeva necessaria una specificazione, per non confonderlo con altri Marano, che frattanto erano sorti in Italia. Questa origine romana di Marano trova la sua convalida nei resti archelogici trovati in laguna e che ora si conservano al Museo del Castello di Udine ed al Museo Municipale di Marano, dove esiste una piccola, ma importante raccolta. Un’altra testimonianza romana di Marano è costituita dai resti della via Annia, antica strada romana che congiungeva Concordia con Aquileja. Tale strada passava nella zona lagunare.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...