Castello di Serralunga d'alba

località: serralunga d'alba
regione: piemonte
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: domenica 1 giugno 2008
Data fine viaggio: domenica 1 giugno 2008

Serralunga dAlba si trova a poca distanza da Alba, nel cuore delle Langhe piemontesi, qui' si trova uno dei castelli piu' belli e piu' particolari del Piemonte: il Castello "Militare" di Serralunga. Il Castello è dei conti Falletti di Barolo (dove sorge un'altro castello), sorge su un'altura e padroneggia dall'alto tutta la collina.
Ha una costruzione atipica e strana per il periodo, è stretto, alto e tipicamente militare. La costruzione turistica colpisce molto lo slancio e la verticalità della sua architettura gotica, si vede da lontano e appare inespugnabile. E' attorniato da cortiletti lastricati, all'interno non si conserva arredamento, è spoglio ma molto interessante da visitare. La visita si puo' effettuare in gruppo ed è guidata, la guida abita nella parte di struttura accanto al castello, originaria dell'epoca. La visita non ha un prezzo fisso, a seguito del tour si lascia un'offerta libera alla guida. L'intera visita si effettua in circa un'ora, i piani del castello sono visitabili fino all'ultimo, che è stato ricoperto dal tetto e ristrutturato in tempi recenti.
La fortificazione ha due torri asimmetriche, una tondeggiante e una quadrata, ed una torretta pensile.
Il castello ha subito poche ristrutturazioni anche grazia al fatto che non ha subito mai gravi danni portati da combattimenti e guerre.
L'intera struttura è in mattoni a vista, all'interno solo qualche camino e un affresco in una piccola cappella. Il fossato oggi non è più visibile.
Il castello è di proprieta' dello stato dagli anni '50. Arrivarci non è semplice ma si trovano buone indicazioni lungo le strade della langa.
A Serralunga poi vi sono ottimi locali per mangiare e un hotel, molti negozi per acquistare prodotti tipici e vini pregiati. Interessante anche il centro storico del paese.
Il castello piu' alto del Piemonte?? Probabile. Serralunga, Langhe, Piemonte....solita storia: si mangia benissimo ed è pieno di castelli, siamo in collina, in mezzo alla natura, ottimo paesaggio.... Arriviamo a Serralunga e il Castello è segnalato, parcheggiamo nella piazzetta del paese e facciamo un giretto a piedi, ci fermiamo in un ristorantino a fare un boccone, ottimo! Alle 14:00 inizia la visita al Castello di Serralunga, un castello molto strano, stretto e alto, posto sulla cima della collina sembra ancora piu' alto... Spoglio, ben conservato, in mattoni rossi, antico e bellissimo nonostante non abbia arredi e non abbia affreschi e stucchi, per forza, è stato concepito come fortezza militare, la bellezza non era di certo la loro prima preoccupazione.
Di fianco al castello, passando un cortiletto in ghiaia, c'è una casetta antica e risalente al periodo del castello, successivamente restaurata un po'.... proprio li dentro abita la signora che fa da custode e guida per le visite in castello.
Il delizioso balconcino che spinta dalla casetta in mattoni, è in legno ed è...pieno di gatti!!
Il tour non ha prezzo, si lascia un'offerta alla fine del tour, il castello è di proprieta' del Comune quindi sicuramente ha sovvenzioni statali e regionali.....
Si entra nel cortile e dietro al castello ci sono piccoli cortiletti aperti con qualche aiuola verde e panchine in legno.
Il castello è altissimo da far impressione, ottimo per fotografie e a guardarlo dal basso da' un'impressione di potenza, di luogo di protezione, di imposizione sul paese e sulla vallata.
La guida è simpatica e molto disponibile, accetta gruppi e singoli, molto alla buona, una signora sui 50 anni molto professionale ma in un modo ipnotico, visita davvero iper interessante e da fare!!
Due ingressi, due arcate in mattoni, piccole e strette, i segni che indicano che centinaia di anni fa c'era un ponte levatoio.....e un fossato che oggi non c'è piu'.
Seconda entrata, la sicurezza non era mai troppa qui...... Il castello non ha mai subito danni da battaglie e guerre quindi è in ottimo stato di conservazione. La guida ci parla della storia del castello, che fu dei Falletti di Barolo (piu' o meno questi signori Falletti sono stati padroni incontrastati di un sacco di castelli della Langa, beati loro).
Le prime stanze (cortiletti chiusi) che incontriamo sono iper spoglie, solo le mura e qualche finestra, buco, grata, porta....... il castello è davvero molto stretto e molto alto, ci arrampichiamo su per la prima scala stretta ed alta e arriviamo al primo piano, prima stanza, probabilmente era una sorta di cucina, o comunque una stanza molto usata, pavimento piastrellato con mattonelle sul rossiccio, due camini, una finestra alta, una piccola cappella in un angolo, unico punto affrescato del castello, non si sa da chi fu affrescata ma l'affresco è (oltre che chiaramente religioso), ristrutturato da poco a colori vivi. Un orinatoio aperto in mezzo al muro portante della stanza (si diceva per le emergenze)..... pratici sti Falletti no?
passiamo in un'altra ripida scala......altra stanza interessante. qui' troviamo sulla parete antichi disegni a carboncino con loghi, simboli probabilmente della famiglia o di chi, in passato occupo', anche solo brevemente il castello. Dal momento che il castello per anni e anni è stato abbandonato, non si esclude che qualche piccolo esercito straniero sia stato li per ripararsi o nascondersi.....lasciando qualche flebile traccia......piccolissime iscrizioni quasi invisibili ormai, testimonianza di un passato non troppo recente. Ultima salita, ultima corsa...ultima scala......ripidissima. Arriviamo cosi' sul tetto o meglio su quello che una volta era il tetto, con il camminamento di ronda ecc..... la torretta tonda e la torretta pensile dall'altra. Da non molto (unico lavoro di restauro fatto in castello), questo tetto è stato chiuso con un tetto vero di tegole, i muri son stati alzati e il camminamento di ronda è diventato una grandissima stanza, un enorme open space con finestre basculanti a parete per osservare da lassu' la Langa e non solo. E' un bel posto, questo spazio cosi' grande, dove non c'è nulla ma ti fa sentire sicuro e curioso, sbirci dalle finestre e ti rendi conto che tanti anni fa, chi era li sopra, era davvero il re del mondo....cosi' in alto, con quella visuale bellissima, da li si vede il castello di S.Vittoria d'Alba, Grinzane e altri.
Scendiamo soddisfatti e nel cortiletto incontriamo i cuccioli della gatta della signora che ci ha guidato nella visita, lascio il mio contributo, la mia offerta, la visita è stata interessante ed è durata un'ora. Il gruppo si dilegua......è ancora preso, cosi' corriamo alla scoperta di altri castelli fiabeschi o militari in zona.
Impressione ottima, interessante e ben organizzata. Esco da questo castello con 120 fotografie all'attivo!!
Ps. Novità di questo castello legata alla toilette: erano talmente avanti che furono quasi gli unici a creare una toilette interna nel castello, che non scaricava allesterno ma in una intercapedine interna del castello. Un vero bagno chiuso in una mini stanzetta.pero, deriveranno da li tutti i nostri bagni di casa???

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...