Girovagando in Val d'Aosta

località: st.vincent, chatillon, courmayeur, la salle
regione: val d'aosta
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: venerdì 22 maggio 2009
Data fine viaggio: domenica 24 maggio 2009

Un weekend lungo in Val d'Aosta. Ci arriviamo lasciando in anticipo l'autostrada e salendo con il pullman fino a 1700 metri per godere uno splendido panorama. Visita a St.Vincent, con le sue chiese e il famosissimo casinò. Sosta a Chatillon, dove visitiamo la chiesa e passeggiamo nel parco antistante.
Poco prima di Courmayeur scopriamo La Salle, piccolo comune dal municipio che sembra da solo un monumento, costruito nella tipica pietra grigia, con i tetti ricoperti dalle "lose" lastre di pietra dalla forma romboidale obbligatorie in Val d'Aosta sopra i 600m di altitudine. Curiosità: scorgiamo un tronco sramato di larice, con la bandiera valdostana, rossa e nera alla sommità, che troviamo in quasi tutti i paesi e che si pianta davanti alla casa del Sindaco, che pare richiami l’albero giacobino della libertà.
Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco, sebbene dal centro della cittadina sia impossibile vederne la vetta, è l'ultimo comune italiano che si incontra prima di arrivare in Francia tramite il Traforo del Monte Bianco (uscendo a Chamonix); importante centro turistico e per gli sport invernali, è attraversato dalla Dora Baltea, in questi giorni gonfia d'acqua.
Scopriamo che in Val d'Aosta si parla il " patois" (patuà) una lingua francoprovenzale.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...