raid in Transnistria

località: tiraspol
regione: transnistria
stato: moldova (md)

Data inizio viaggio: martedì 1 gennaio 2008
Data fine viaggio: martedì 1 gennaio 2008

Giunto con la mia Fiat Punto in Transnistria dalla frontiera con la Repubblica Moldava di Tighina, città divisa in due dal confine. La Transnistria è uno Stato fantasma, un Paese non riconosciuto da nessuno che batte moneta, ha un proprio Governo e frontiere blindate. Tra il confine moldavo e quello transnistro vigilano le forse russe di interposizione.Attraversiamo i confine non senza difficoltà e solo dopo aver dato qualche euro a un poliziotto.
Sulla strada per la "Capitale" tiraspol venivo fermato ad un posto di blocco permanente e pur non avendo commesso alcuna infrazione ero costretto ad elargire altri Euro. Raggiunta la moderna tiraspol facevo una breve escursione nel centro città per poi rientrare frettolosamente in Moldova visto che il nostro permesso di ingresso era per poche ore. Nonostante fosse Ottobre c'era un freddo pungente. Dalla frontiera di Tighina rientravo in Repubblica Moldava. La Transnistria pur avendo le prerogative di uno Stato è considerata a livello internazionale parte integrante della Repubblica Moldova. Qui si parla il russo e si scrive in carattere cirillico.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...