WEEK END A MONTECARLO

località: costa azzurra
regione: monaco principato
stato: monaco (mc)

Data inizio viaggio: venerdì 10 giugno 2005
Data fine viaggio: domenica 12 giugno 2005

Almeno una volta nella vita bisogna concedersi il lusso di fare anche un solo week-end in COSTA AZZURRA, questo posto cosi vicino alla nostra costa ligure ma cosi diverso.
Il viaggio è stato tutto organizzato dal mio ragazzo, è stato il regalo per il mio 22° compleanno stile vacanza romantica (grazie amore!!!! Kiss kiss). Abbiamo passato un solo week end, ma è bastato per farci assaggiare i panorami bellissimi e decidere presto di ritornarci.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

venerdì 10 giugno 2005

10 giugno 2005
Dopo quasi 3 ore, arriviamo a destinazione, l’albergo è situato a Roquebrune Cap Martin un paesino a soli pochi km dal principato di Monaco il mare ha colori bellissimi, l’acqua è molto trasparente.. peccato che l’aria, ancora molto fresca di giugno, non ci permette di poterci fare un bagno..
Nel pomeriggio raggiungiamo Monte Carlo, una sola parola SPLENDIDA, è veramente splendida sembra un dipinto di un bravissimo pittore, tutto è perfetto.. casinò, giardini, grattacieli, un porto ordinatissimo di barche o meglio yacht. Sembra o meglio e’ la città perfetta, dove tutto sembra filare liscio senza alcun intoppo, altro che Milano…
Sinceramente la immaginavamo una città per soli ricchi, invece ci siamo accorti che si, di ricchezza e di splendore ce n’e’ tantissimo come non mai nessuno abbia mai visto ma e’ anche una cittadina all’altezza dell’uomo “normale” del semplice impiegato tanto per rendere l’idea.
La cosa che sinceramente mi ha impressionato come non mai e’ stata la presenza massiccia di polizia locale che la notte tappezzava anche a piedi la cittadina..non c’era angolo della città in cui non trovavi un qualcuno in divisa…fantastico, ti dava una sensazione di sicurezza incredibile…potevi girare tranquillamente e sicura…come Milano praticamente JJJ..scherzo ovviamente..tutto l’opposto…

La sera optiamo per una cena romantica e per gustarci al meglio (non il cibo perché ci sembrava un aperitivo.. J) ma il panorama serale decidiamo un ristorante proprio sul porto
…Sembrava una scena da film … e poi via per la Monte Carlo by nigth
Ancora più bella la sera, tutta illuminata, tappa d’obbligo al casino e foto di rito!!
Abbiamo deciso di entrare nel Casino “per tutti”, dico per tutti perchè infatti ce ne sono 2 proprio a 50 metri l’uno dall’altro e la differenza la si nota all’ingresso..in uno troviamo delle macchine super lussuose parcheggiate al suo ingresso con maggiordomi che dopo averti fatto scendere dall’auto ti accompagnano all’ingresso per poi tornare a parcheggiare l’auto, l’ingresso e’ ovviamente selezionato e nello spazio antistante l’ingresso si accalcano decine e decine di turisti a bocca aperta nel vedere quelle auto lussuosissime e magari riuscire a beccare anche qualche vip…noi neanche a dirlo entriamo nell’altro casino dove si, fanno caso all’abbigliamento ma diciamo che e’ un po’ come una sala giochi chic dove tentare la fortuna…la nostra che ci ha fatto vincere 90 Euro!! Sempre con i nostri numeri fortunati!!
(Montecarlo la visiteremo meglio il 3° giorno)
Si è fatto tardi, è già passata la mezzanotte ci aspettano ancora due giorni su e giù per le strade più belle…
Quindi via a nanna

sabato 11 giugno 2005

Sveglia ore 7.30 il cielo è ancora coperto.. ma non ci dobbiamo abbattere, la costiera ci aspetta… Prima tappa, Cannes .. arriviamo nella caratteristica zona del Vecchio Porto, dove si trovano caratteristici locali che proseguono fino al vicino quartiere di Le Soquet
Il lungomare di Cannes è la principale attrazione di questa città sul mare… e una passeggiata sullo splendido Boulevard de la Croisette ci fa sentire meglio.. Alla fine del viale si trova il Palazzo del Festival e dei Congressi, famoso perché ospita il celebre Festival del Cinema a settembre.
Per mancanza di tempo decidiamo di non imbarcarci nel traghetto con destinazione l’Arcipelago delle Lerins, (proprio di fronte a Cannes) una serie di isole ideali per chi desidera, magari solo per qualche giorno, staccare con la mondanità e l’affollamento della città. Facilmente raggiungibili anche via traghetto o con imbarcazioni private, St. Marguerite e St. Honorat che offrono spiagge e calette dove godersi un po’ di sole e di mare in tranquillità.

Per pranzo scegliamo una buonissima baguette preparata al momento da un venditore nelle piazzette sul lungomare e poi in spiaggia.. perché finalmente si intravede il sole!
La spiaggia è molto affollata il mare un po agitato.. tira molto vento (freddo) l’unico modo per resistere è sdraiarsi sul telo.. e rilassarsi..
Altra destinazione a pochi minuti da Cannes dirigendosi verso Nizza, si incontra Antibes –Juan le Pins , località di villeggiatura estiva con tanti negozi, ristoranti caratteristici, belle spiagge deserte.. e un porto in cui attraccano yacht e barche, la città è interessante anche dal punto di vista culturale, infatti ospita il Museo Archeologico e il Museo Picasso ( ma non li abbiamo visti).
Antibes e Juan les Pins sono un paradiso per gli amanti del mare come noi, hanno spiagge di sabbia fine e baie soleggiate che si estendono per circa 24 chilometri. Cinque porti sono pronti ad accogliere le barche più grandi e lussuose del mondo; il porto di Vauban e la sua banchina sono per questo motivo detti "dei miliardari".
Le spiagge, pubbliche o private, sono lunghe distese di sabbia fine e offrono paesaggi sempre diversi: la città vecchia, Cap d'Antibes, i massicci alpini sullo sfondo della città.
Una delle attrazioni di Antibes è il suo grande parco marino. Milioni di turisti vengono ogni anno ad ammirare i suoi maestosi mammiferi.
Antibes è anche la capitale mondiale della rosa, merito del favoloso parco che un parigino eccentrico realizzò nel XIX secolo piantandovi le specie più rare e profumate; la città oggi è completamente circondata da questo fiore rutilante e magnifico che profuma il Mediterraneo.
Sempre in direzione Nizza, raggiungiamo Villefranche sur Mer …
le nuvole sono tornate a farci compagnia : (
Si torna in albergo.. dopo una lunga giornata in COSTA AZZURRA..
La sera decidiamo di mangiare in un ristorante a Montecarlo…e visto che non si capita spesso a Montecarlo decidiamo di mangiare una sera da vip e scegliamo il ristorante che si trova nella famosissima curva delle piscine (nota ovviamente agli amanti della F1)…praticamente dove eravamo seduti poche settimane prima sfrecciavano le monoposto della formula uno e davanti a noi uno scenario fantastico…volete sapere cosa c’era?…yacht, yacht e solo yacht che visti in prospettiva sembrano essere uno sopra l’altro….
Abbiamo mangiato divinamente e quando abbiamo chiesto il conto ci siamo accorti che effettivamente pagare 86 euro…1 primo allo scoglio, 1 primo al salmone, 1 fritto misto, 1 bottiglia d’acqua e ½ litro di vino bianco lo si può fare raramente nella vita…cosa credete?
Finita la cena abbiamo ripreso la macchina per andare a fare un’altra tappa al casino, ma prima volevamo goderci un tour automobilistico nella Montecarlo piena di luci…non a caso imbocco un rettilineo in cui mi rendo subito conto di essere in quello che e’ il rettilineo d’arrivo del Gran Premio di Montecarlo e quindi ci facciamo un bel giro come le monoposto…sembrerà strano ma e’ bellissimo…subito dopo il rettilineo alberato parallelo al porto, sali per il casino, scendi sotto nella affascinante chicane del Mirabeau (prende appunto il nome dal maestoso hotel) e poi via abbassando un po’ a dire il vero il piede sull’acceleratore per il tunnel cittadino che praticamente sbuca di nuovo al porto, via per le piscine e poi si e’ di nuovo sul traguardo…un giro tranquillo ma nel quale si ammira tutta la Montecarlo “marina”.
Parcheggiata l’auto in un parcheggio antistante il casino, anche per questa sera entriamo dentro ma a differenza della serata precedente questa volta la fortuna ci volta le spalle…pazienza…l’importante e’ non esagerare mai, ma divertirsi con poco, che a volte ripaga abbastanza!!!

domenica 12 giugno 2005

Ultimo giorno.. come avevamo gia detto lo dedichiamo a Monte Carlo
Una località che subito fa venire in mente parole come Principato - Casinò e Gran Premio di F1,
ma in realtà c’è dell’altro come il Museo Oceanografico, ideato da Jacques Cousteau con le sue avventurose ricerche oltreoceaniche.
Altra tappa consigliata sono i giardini giapponesi, realizzati per soddisfare un desiderio della principessa Grace, e ancora la Cattedrale di Monaco, completamente ricostruita, e la Torre dell’Orologio del Palazzo del Principe in pietra bianca di La Turbie, dedicata all’Immacolata Concezione. Gli appartamenti ufficiali del sontuoso palazzo del principe sono aperti al pubblico. E naturalmente il Casinò.
Non si può dire di essere stati a Monte Carlo
se non si e’ visitata la "cittadella"
del gioco d’azzardo tra le più famose al mondo.
Il panorama dal Palazzo Ranieri è fantastico…
Che posto bellissimo sembra di vivere in una favola.. il principato è cosi….si ama…
Più tardi decidiamo di andare al Museo Oceanografico
non ci sono parole per descrivere l’interno..
Usciti dal Museo proprio di fronte ci aspetta un giro interessantissimo a bordo del trenino Monaco –TOUR passa nei posti più nascosti e belli di Montecarlo…bellissimo…se a Roma avrebbero intenzione di fare un ROMA – TOUR posso immaginare quante macchine si mettono a suonare per strada al trenino che ovviamente a velocita’ molto basse…qui invece regna anche in questo la calma…le macchine si accodano al trenino e quando ne hanno la possibilita’ sorpassano senza inveire, ne’ suonare o magari mandarti a quel paese…

Il nostro week end è quasi finito… si parte direzione Italia… ma prima di entrare in Autostrada decidiamo di fermarci a Mentone, splendida cittadina sul mare con tantissimi negozietti e artigianato, anche qui il mare ha dei colori bellissimi…per il resto posso solo dire che in tutto si sente l’aria dell’Italia molto vicina, sembra infatti una cittadina stile Diano Marina, stile Ventimiglia tanto per intenderci….
Arrivederci COSTA AZZURRA
Selene e Luca