CAPODANNO HOLLANDESE

località: amsterdam, utrecht, alphen aan den rijn, rotterdam, delft
stato: olanda (nl)

Data inizio viaggio: venerdì 31 dicembre 2010
Data fine viaggio: mercoledì 5 gennaio 2011

A novembre 2010 si è laureata la mia ragazza cosi visto che ci piace molto viaggiare ad entrambi e considerando il fatto che odio fare i classici regali,gli ho regalato un viaggio di 6 giorni in Olanda x capodanno, insieme a me naturalmente visto che sn stato già 4 volte in holland e nn ho mai visto niente a parte divertimento.Io sono calabrese e lei d urbino quindi ci siamo trovati il 30 sera a casa mia a bologna( io lavoro e lei studia a bo) x partire il 31 mattina.Naturalmente ho prenotato tutto online spendendo il meno possibile ma facendo qualche spostamento in più.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

aspettando il 2011

venerdì 31 dicembre 2010

Atterriamo a Bruxelles charleroi alle 12.00 del 31(Ryanair 25 euro a testa) e naturalmente per arrivare in Olanda è un po’ dura in quanto l’aeroporto d charleroi si trova ad un ora da bruxelles e bruxelles è a piu di un ora da Alphen aan den Riin (città di 80000 abitanti collocata a metà strada tra AMSTERDAM e ROTTERDAM, Sandton Hotel,un lussuoso 4 stelle ed ho pagato per 5 notti 220 in due che considerando il periodo e l’hotel sono davvero molto ma molto pochi.), quindi si dovrebbe prendere un bus fino a bruxelles e poi treno; ma come usciamo dal terminal vedo una coda d 50 mt per acquistare i biglietti dei bus,ci mettiamo in coda e vediamo partire subito il primo bus cosi lascio barbara in coda e faccio un giro per trovare una soluzione piu rapida( visto che volevo essere in hotel prima delle 17 per poi andare a cena ad AMSTERDAM per un orario decente); naturalmente sn tornato vincitore nel senso che ho trovato un taxi per sette persone a 70 euro x bruxelles…e visto che noi eravamo in due ho dovuto cercare altre 5 persone cn la mia stessa meta per spendere solo 10 euro,fatto sta che siamo arrivati a bruxelles prima dell’autobus che avevamo visto partire e spendendo anche d meno ;da bruxelles subito il treno x alpen aan den riin con un solo cambio a Leiden (16 euro a testa).
Arrivati in hotel alle 17 una bella doccia e via per AMSTERDAM dove ci attende la notte di capodanno….naturalmente il primo impatto con questa meravigliosa città e molto sconvolgente ‘vista la sua bellezza’,cosi facciamo un giro in piazza dam e poi subito alla ricerca di un ristorantino (nn sono riuscito a prenotare prima perché la cena del 31 dic in Olanda è una cena come ogni giorno….la fiesta arriva dopo ) ,ci ispira un ristorante argentino di cui nn ricordo il nome vicino leidesplein e vista la tanta fame ci fermiamo al volo li ( 2 antipasti,2 secondi carne 2 secondi di pesc,2 birre medie, 1 bottiglia di vino, pane acqua caffè e amaro 100 euro ).
A questo punto si che inizia la serata (le mie intenzioni erano d prendere l’anno in piazza dam e poi andare alla discoteca Escape verso l’una ma purtroppo nn sono riuscito a prenotare per la disco via internet ed è un grande problema visto che a capodanno nel 2005 sempre qui ho preso l’anno in piazza dam e poi ho girato tutta la notte cercando di entrare in qualche disco senza ottenere risultati a parte qualche piccolo disco pub e naturalmente coffee shop) cosi ci avviamo verso piazza dam …erano le 23.00 quando passiamo vicino l’escape x caso e noto che nn c’era coda per entrare e il biglietto costava ancora come le prevendite cosi senza pensarci ci buttiamo in disco dalle 23 fino alle 5 di mattina e naturalmente qui lascio solo immaginare il livello del divertimento. Il ritorno ad Alphen è stato devastante perché eravamo svegli da 24h ed avevamo fatto gli stravizi..però arrivare in quel paradiso di hotel e stato fantastico alla fine..l’ultima sigaretta e via nel mondo dei sogni per risvegliarci alle 19.00 dell’1 gennaio.

alphen aan den rijn

sabato 1 gennaio 2011

Naturalmente questo è stato un giorno dove nn c’è nulla da dire visto che ci siamo svegliati alle 19.00, cmq abbiamo visitato un po’ alpe aan den riin siamo andati a mangiare in un ristorantino greco e verso mezzanotte siamo tornati nel nostro confortevole hotel per smaltire gli ultimi residui della sera prima,scaricare foto e video sul pc per avere piu memoria nella fotoc. (purtoppo mi si scarica il pc è il mio caricatore con la classica spina italiana a 3 nn và bene e in hotel nn hanno doppie prese adatte e quindi resto senza pc,cmq decido di comprare una doppia presa a ROTTERDAM il giorno seguente ma purtoppo tra AMSTERDAM e ROTTERDAM ho girati 2 mediaworld e nn l’ho trovato) e anche perché il giorno dopo prima era il risveglio e meglio iniziava la giornata..

rotterdam e delft

domenica 2 gennaio 2011

Usciamo dall’hotel dopo un’abbondantissima colazione (pensate che sn riuscito a fare anche 10 panini iperfarciti di nascosto naturalmente, che abbiamo mangiato durante la giornata e poi ogni giorno stessa cosa), arriviamo a ROTTERDAM poco prima delle dieci e acquistiamo subito l’holland pass( e un pass k costa 35 euro a testa e conviene davvero tanto per girare nei musei,attrazioni,sconti nei negozi e nei ristoranti ecc.)...
Come si esce dalla stazione si capisce subito di essere arrivati nella piccola Manhattan europea,tantissimi grattacieli e palazzi costruiti in bello stile fanno di questa città un vero e proprio spettacolo.Penso che un appassionato di architettura moderna qui ha davvero pane per i suoi denti. Cominciamo a girare un po’ per il centro passando vicino a vari monumenti e vie di shopping davvero molto particolari e spesso ridotte ad area pedonale per fortuna, fino ad arrivare alle famose case cubiche che sono decine di appartamenti costruiti in modo particolarissimo che a vederli sembrano impossibile da abitare ma naturalmente dentro è tutto normale alla fine (visto che una di qst case e stata trasformata in un museo appunto per far render conto d come gli olandesi possano vivere li dentro), direi che anche se e tutta una mansarda li dentro nn sarebbe a fatto scomodo viverci.
Lasciate le cubic house ci dirigiamo verso il porto più grande d’europa e passiamo un paio d’ore a vagare osservando un po’ tutto ciò che ci circonda. Diciamo già di aver visto le cose piu particolari di ROTTERDAM (almeno per cm dice la guida) cosi ci dirigiamo verso la Euromast che è una torre panoramica alta 185 mt. Paghiamo 8 euro a testa e subito un ascensore ci porta nel mezzo dell struttura a circa 100 mt da terra dove troviamo ristorante e tante attrazione in alta quota costruiti in modo circolare..e già uno spettacolo vedere da ogni lato la città intera ed il porto ma per chi nn soffre di vertigini c’è un altro ascensore in vetro che sale fino alla cima. Noi naturalmente andiamo e subito inizia a parlare la guida ma nn abbiamo capito una parola cosi inizia la salita…è uno spettacolo la parete vetrata che ti porta fin su con un oblò sotto i piedi dove si vede la citta che si allontana sempre di più….arrivati su, questa specie di ascensore (che sale su facendo il giro a 360° come un cavatappi) inizia a fare dei movimenti molto ma molto bruschi e posso dirvi che a 180 mt di altezza anche se non soffri di vertigini un po’ di fifa ti viene ma mi rendo subito conto che erano tutti tranquilli e quindi immagino che era tutto sotto controllo e che magari la voce guida dell’inizio lo aveva anche detto cosi mi rilasso e mi godo il fantastico panorama.Ok ora abbiamo la visione generale di questa città tutto sommato, cosi ricominciamo a vagare per la città fino alle 19.00 Lasciamo ROTTERDAM e in mezz’ora nemmeno scendiam dal treno a DELFT,non e grande cm città,però e molto carine e segue il classico stile olandese invaae da ponti e canali…un ora e mazza è stata piu che sufficiente per vedere un po’ DELFT cosi ci dirigiamo verso la nostra alphen..cena dal turco perché io amo il kebap e alle undici rientro in hotel per un po’ di relax..

amsterdaaaaaam

lunedì 3 gennaio 2011

Arriviamo nella fantastica stazione centrale di AMSTERDAM verso le nove,colazione al Grenn House e subito dopo prendiamo un bus con pareti in vetro che gira tutta la città passando per tutti i posti piu noti di AMSTERDAM (molto utile in quanto c’era anche la guida in italiano), verso le 11.00 si ferma alla fabbrica dei diamanti che ci fanno visitare e ci offrono un aperitivo..finito il tour col bus verso le 12.00 ci dirigiamo verso NEMO il museo della scienza (non mi soffermo nei particolari perché è qualcosa di assurdo la tecnologia strana che si vede li dentro…è assolutamente da vedere…), passiamo un paio d’ore molto piacevoli a giocare cm 2 bimbi e via per le strade di AMSTERDAM a vagare per qualche ora, sono le 17 e la stanchezza un po’ inizia a farsi sentire,ultima tappa della nostra giornata è la casa di Anna Frank dove si può ammirare tutta quella che è la sua storia. Lasciata la casa di Anna Frank ci avviciniamo in zona stazione fermandoci per negozietti di souvenir, coffe shop e tutto ciò che rende le vie di AMSTERDAM unicheeeeeeee. Anche questa sera cena arrangiata tra un fast food e l’altro e alle 23.00 si ritorna in hotel.

amsterdaaaaaaaaam

martedì 4 gennaio 2011

Da bravi turisti alle nove siamo già nuovamente ad AMSTERDAM central (da alphen ci vuole piu o meno un ora e costa 10 euro andata e ritorno)..oggi è l’ultimo giorno nella capitale cosi preparo un programma che cerca di portare nei nostri ricordi le cose piu belle di amst visto che vedere tutto cm qualsiasi altro posto è impossibile in pochi giorni. La prima tappa è l’histirycal museum dove si può ammirare tutto il possibile ed immaginabile della storia di questa fantastica città negli ultimi 200 anni. Restiamo nell’historycal m. Per poco piu di 2 ore, dopodiché ci dirigiamo verso l’ICE BAR …cos’è l’ICE BAR??...beh vi rispondo che è qualcosa che non immagini possa esistere in unà città che si trovi lontana dal polo nord..(è un bar cn due sale principali…la prima sala ha lo stile è il servizio da bar normale adornato in stile glaciale dove si fa la prima bevuto, quando arriva il momento di entrare nella seconda ti mettono giubbini guanti e cappelli da eschimesi e si entra in un locale di max 50 mq ricavato da 35 tonnellate di ghiaccio lavorato e scolpito, tutto in ghiaccio ma seriamente tutto persino i bicchieri che se ti metti a parlare si allunga la bevanda, le sedie, sculture, davvero tutto, io nn riuscivo a crederci e la ciliegina sulla torta arriva quando la ragazza della guida fa partire un filmato in 3d con maxischermo e occhialini che ti fa pensare seriamente ‘ma dove arriviamo se la tecnologia avanza d questi passi?’….ESPERIENZA UNICA E INDIMENTICABILE.

Usciti dall’ice bar andiamo a visitare un’antica casa di lusso olandese con ticket 4 euri e di questa vi dico solo la parola LUSSO..alla faccia di chi paga il mutuo…ahah

Sono le 15.00 e finalmente per la mia ragazza ma purtroppo per me arriva il momento di andare al museo di Van Gogh. Non ci posso fare niente, capisco che è uno dei migliori pittori della storia ma per me ogni minuti li dentro era un vera tortura.. Poi la mia ragazza (molto appassionata del genere) ha guardato ogni singolo quadro nei dettagli e lascio solo immaginarvi il mio sclero..però posso dire di essere stato anche al museo di Van Gogh se mi capita. A Barbara Non gli do nemmeno il tempo di dirmi che aveva finito di visitarlo che siamo già fuori con la quinta e il nos acceso verso l’Heineken Experience. L’heineken experience è la fabbrica dove è nata la birra Heineken..e si può osservare tutto il percorso di nascita di questa birra facendo piccoli assaggini passo passo..inoltre ci sono tantissime esposizioni di tutto ciò che riguarda questo marchio e tante postazioni multimediali dove puoi lasciare il tuo ricordo in modo molto burlesco è inviarlo via email. UNO SPETTACOLO MARCHIATO HEINEKEN…Ah devo dirti anche che dall’heineken experience se nn esci proprio ubriaco esci sicuramente bello allegro. DA FARE ASSOLUTAMENTE. A suon di birra si fanno le 20.00 cosi usciamo e andiamo a mangiare (stasera essende l’ultima ristorante) e ci soffermiamo ad AMSTERDAM Damstreet tra una cosa e l’altra fino alle 23.00 quando a malincuore saluto quella che per me è la capitale delle capitali è gli dico A PRESTO

verso l'italia

mercoledì 5 gennaio 2011

Oggi il risveglio non è dei migliori visto che è l’ultimo giorno e alle 19.00 abbiamo il volo Dusseldorf Weeze (germania al confine volo ryan air 15 euri a testa) bologna. Cosi lasciamo il nostro splendido Hotel (ah dimenticavo che l’hotel è accanto alla stazione centrale di Alphen e vicino c’è un fantastico parcheggio di biciclette a più piani cn forma di mela ASSURDO DA VEDERE X 1 ITALIANO.) e prendiamo il treno per UTRECHT. Per strada dal finestrino si possono ammirare tantissimi tipici mulini a vento e credetimi tantissimi fiumi canali e piccoli laghetti in un’immensa pianure verde contornata dalla poca neve rimastA dalla settimana precedente. Arriviamo a UTRECHT in un oretta e iniziamo a visitare la città che è molto carina. Lo stile è il classico olandese con i canali ,ci sono vari monumenti ma spicca il duomo con una grande torre.Poco più di due ore sono più che sufficienti per visitare il centro cosi andiamo verso la stazione per prendere il treno per Nijgmen dove dobbiamo prendere una navetta per l’aeroporto.E si perché purtoppo la nostra vacanza è finita e si ritorna nella nostra bella italia che purtroppo sembre essersi fermata a guardare lo sviluppo delle altre nazioni.

Vuoi viaggiare sicuro? Scopri i servizi della e-CARD di Turistipercaso.it

SPESE PRINCIPALI X 2 PERSONE
VOLO :A/R: 80 EURI
NAVETTE AEROPORTO: A/R 50 EURI
HOTEL 5 NOTTI: 220 EURI
TRENI BELGIO Olanda: 35 EURI
TRENI Olanda: 40 EURI (solo la mia ragazza, io non l’ho mia fatto perché ormai sono esperto a dribblare i controllori olandesi visto che i treni sono a 2 piani)
HOLLAND PASS: 70 EURO (TUTTI i musei e le attrazioni tranne HEINEKEN EXPERIENCE che è costata 12 euri a testa rientravano nell’holland pass.)