RUSSIA 2006 - POLONIA

località: wieliczka (miniera di sale), cracovia, cestocova
stato: polonia (pl)

Data inizio viaggio: mercoledì 28 giugno 2006
Data fine viaggio: giovedì 27 luglio 2006

La Russia……… un paese che ci ha sempre affascinato, che però non potevamo e non volevamo visitare da soli, questa nazione, purtroppo non è ancora pronta per i viaggi “fai da tè” , non ci sono aree di sosta attrezzate per camper e tantomeno campeggi, c’è ancora troppa burocrazia ai confini, si perdono ore ed ore, la segnaletica è in cirillico poche volte abbiamo visto scritte in inglese, la polizia ti può fermare per niente e se non paghi la tangente, alle volte basta solo una bottiglia di vino, ti fa molto tribolare con notevole perdita di tempo, pochissime persone parlano l’inglese, a loro, per ora, il turismo non interessa.
Per questo viaggio c’eravamo gia iscritti quattro anni fa al CC La Granda, che è stato uno dei primi club di camperisti ad organizzare viaggi per questa meta, purtroppo mi sono accorto all’ultimo che il mio passaporto era in scadenza e non avevo il tempo per rinnovarlo.
Quest’anno dopo tanti rinvii, ci siamo decisi: ci siamo rivolti all’agenzia con la quale siamo stati in Libya, la Girocamper, la spesa era abbastanza elevata di € 3.460, partenza ed arrivo Tarvisio, durata 30gg.
Dopo aver inviato l’acconto e poi in giugno il saldo, 15 gg prima della partenza l’agenzia ci avverte che non avendo raggiunto il numero minimo di partecipanti il tour non si farà, ma ci dirotta presso il corrispondente russo (sanpietroburgo.it) che, raccolto tutti i vari spezzoni di altri club o agenzie, riesce a completare il numero necessario per effettuare il viaggio.
Anziché Tarvisio, la partenza sarà a Terespol al confine Polacco/Bielorusso e la fine sarà Narva al confine Russo/Estone, solo in questo tratto saremo seguiti ed assistiti da guide: un italiano parlante russo ed una bielorussa parlante italiano e russo, il tutto al prezzo di € 1.750, praticamente la metà, abbiamo subito accettato, l’itinerario prima e dopo la Russia lo faremo da soli visitando egualmente i luoghi indicati nel programma del Girocamper.

Questo viaggio l’ho suddiviso per nazioni, , la Polonia con Wieliczka e Cracovia all'andata e Cestocova al ritorno, la Slovacchia, la Bielorussia, la Russia divisa tra Mosca ed Anello d'Oro e Sanpietroburgo con le residenze ed infine l’Estonia


Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

mercoledì 28 giugno 2006

0/539 - Vienna - Autogrill OMS in direzione Bratislava

Partenza ore 7.30
Autostrada ad Osoppo e non ne siamo ancora usciti.
Principessa, come al solito, ha vomitato alla partenza e Schizzo si è imboscato sotto il sedile anteriore di Tina ed è uscito dopo 100 km. Poi si abituano e tornano tranquilli e fanno delle grandi dormite.
Al confine con l’Austria acquisto vignette per 10 gg a € 7.60
Traffico normale con deviazione prima di Graz su strada normale per circa 40 km in strada di montagna, bellissimo il panorama ma con curve e controcurve, tempo afoso intervallato da piovaschi e tempesta, gli austriaci molto diligenti quando piove vanno a 80 km/orari, ora siamo fermi per la notte in un’autogrill della OMS, dopo aver fatto rifornimento di gasolio e benzina (oggi il condizionatore ha funzionato senza interruzione) ci siamo sistemati nel posto riservato alle roulotte, cena con pasta al pesto: prima di partire ho raccolto tutto il basilico e seguendo una ricetta ho riempito due vasetti di questo meraviglioso condimento.

giovedì 29 giugno 2006

329/868 - Dolny Kubin - Monti Tatra - Parcheggio in piazza

Notte tranquilla ma afosa.
Si riprende la A4 all’inizio trafficata poi più libera, uscita n° 43 in direzione Bratislava, strada normale, l’autostrada la stanno costruendo a lato, al confine si paga la vignette ( sk.150 = € 3.50), cambiati € 50.00.
Arrivati a Bratislava quasi impossibile parcheggiare in centro, abbiamo trovato un parcheggio sotto al castello, vicino al capolinea dei bus, comodo sia per il centro che per visitare il castello.
Sotto una pioggia fitta e persistente visitiamo il bellissimo centro storico, piccolo ma molto interessante, rientriamo in camper per pranzo con l’idea di visitare il castello al pomeriggio, alle 15 visto il persistere del brutto tempo e l’impossibilità di vedere quei magnifici panorami dall’alto dei bastioni, rinunciamo e ripartiamo, oltretutto mi fa male il piede e non me la sento di camminare, mi è bastata la sfacchinata di questa mattina.
Si lascia Bratislava ripassando il ponte e riprendendo la E75 in direzione Nitra/Trencin/Zelina poi sulla E70 in direzione Martin/ Kralovani, in autostrada all’inizio poi su strada normale a due corsie, impossibile sorpassare, un’incidente fra tre macchine tamponate ha bloccato il traffico per parecchio tempo, malgrado la pioggia si può ammirare dei bellissimi boschi in un susseguirsi di monti e colline.
Ora siamo fermi in una piazzetta di Dolny Kubin, posto molto tranquillo, abbiamo cenato con spaghetti al sugo di pesce, preparato prima di partire e messo in vasetti sigillati, pomodorini in insalata, frutta e per finire dei dolcetti.

176/1044 - Cracovia - Parcheggio

venerdì 30 giugno 2006

Ieri sera molto stanchi alle 22 eravamo già nel mondo dei sogni, questa mattina partenza alle 6.30, strada di montagna tra boschi e piccoli paesini, passato il confine, senza problemi, con la Polonia il panorama cambia: meno piante, più prati, strada tutta tappezzata, una vibrazione continua….
Dopo il confine non trovando una banca per il cambio, siamo costretti rifornirci di gasolio con gli euro, qui il benzinaio ha imbrogliato: ci ha fatto un cambio 1 a 3 quando poi in verità era di 1 a 4.
Prima di Cracovia visitiamo Wieliczka con la sua miniera di salgemma ( 40+40+10 per foto), molto interessante, la visita dura due ore, le guide sono solo in polacco o inglese, qui le foto si sprecano, ho fatto circa 60 scatti, molte poi le dovrò eliminare, si fa la fila per prendere il biglietto, poi si aspetta l’orario indicato per entrare in gruppo con la guida e poi si aspetta molto tempo per risalire nei due ascensori sovrapposti dei minatori del tempo, mi domando……. in agosto quando ci sarà più traffico: come faranno ???
Tra i vari turisti abbiamo incontrato due coppie che faranno il giro in Russia con noi, al pomeriggio li abbiamo lasciati al parcheggio, ci rivedremo più avanti, è loro intenzione visitare i campi di concentramento di Auchwitz, luogo che non mi attira.
Cercavamo il campeggio segnalatoci dai nostri nuovi amici, ma, non trovandolo, ci siamo sistemati in un parcheggio (90 sl. per 24 ore) a ridosso del castello di fronte all’Hotel Sheraton in riva al fiume, posto molto bello e vicinissimo al centro.

104/1148

sabato 1 luglio 2006

Ieri sera ad un certo punto il parcheggio si è svuotato ed abbiamo passato una notte tranquilla, questa mattina con ombrelli e giacca a vento ci siamo avventurati sotto una fitta pioggia verso il centro, città molto bella con dei siti caratteristici e molto interessanti, al museo Czartoryskich (33 sl.) abbiamo potuto vedere ed ammirare “La Dama con ermellino” di Leonardo da Vinci, all’entrata oltre ai biglietti o dovuto pagare per la fotocamera, è stato inutile in quanto non si può usare il flash ed i vetri che coprono i quadri più importanti riflettono e ti impediscono di fare la foto.
Sulla grande piazza era allestito un palco dove si sono esibiti dei bravissimi bambini/e con dei magnifici costumi in balletti folcloristici.
Dopo pranzo, senza la pioggia, visita al castello ( sl.) con la sua imponente cattedrale.
Al ritorno, partenza dal parcheggio con un piccolo problema: al momento del pagamento (90 sl.) l’addetto ci chiede il biglietto di entrata, all’arrivo non c’era stato dato, probabilmente per una dimenticanza loro, dopo una piccola discussione ha accettato i 90 sl. senza darci ricevuta e siamo partiti alla volta di Terespol.
Rifatto il ponte in senso inverso dell’arrivo, si gira a dx dove si trovano i cartelli indicatori per Terespol, ad un certo punto un cantiere con le sue deviazioni e la mancanza di indicazioni ci ha fatto perdere la strada, dopo tanto girovagare ci indicano la strada giusta. Strada a volte rappezzata alternata ad asfalto liscio ma sempre con i solchi dei mezzi pesanti.
Ci fermiamo per la notte in un piazzale di un distributore di benzina.

395/1543 - Terespol - Camping Pod Deboni (40 sl.)

domenica 2 luglio 2006

Notte movimentata, prima una compagnia di giovani fracassoni e poi un’autotreno con un carico molto rumoroso di mucche.
Continua la strada a sobbalzi, ad un distributore faccio il pieno di gasolio ed acqua, riscontrata poi di pessima qualità. Tempo bello.
Lungo la strada troviamo aperto un supermercato (LIDL) anche se domenica, ci siamo riforniti di frutta, verdura e scatolette dei mici, c’era di tutto: insalata del sud Italia, pesche della Romagna, vino dei Castelli e tante altre cose ad un prezzo irrisorio, era inutile fare grandi scorte prima della partenza, qui si trova di tutto.
CONSIGLIO: fate rifornimento di alimentari in Polonia, si spende un ¼ che in Italia e c’è di tutto.
Ad un parcheggio troviamo altri tre equipaggi che fanno parte del gruppo, decidiamo di proseguire assieme e di non andare direttamente al parcheggio indicato dalla Sanpietroburgo.it ma di fermarci al campeggio alle porte della città. Posto tranquillo in un prato con grandi pini, attacco della corrente, acqua, non fidandomi di quanto avevo caricato in precedenza ho svuotato i serbatoi, lavati e riempiti nuovamente, cenato tutti assieme sotto un capanno e buona notte.

6/1549 - Terespol - Parcheggio (40 sl.)

lunedì 3 luglio 2006

Dopo aver sistemato i camper, fatto pascolare i gatti, si raggiunge il parcheggio per l’incontro con tutti gli altri, con carico /scarico, corrente ed acqua, al nostro arrivo ci sono già altri tre camper, purtroppo uno di questi ha già avuto una brutta esperienza: al parcheggio, dove siamo stati anche noi, a Cracovia, ha subito un furto al camper, dopo aver forzato la porta gli hanno asportato fotocamera, telefonino e PC……comincia male il giro per loro !!!
Durante la mattinata sono arrivati diversi camper, all’inizio ci siamo allarmati, ci sembravano troppi, poi è stato chiarito il fatto, i gruppi sono due, dieci fanno parte di un club che andranno con una loro guida ed avranno un giro differito dal nostro, il nostro gruppo è di 15 camper, verso sera arriva Hugo, la nostra guida, che ci spiega in dettaglio l’itinerario ed i vari problemi ai quali andremo incontro e le regole comuni che dovremo rispettare per il buon andamento del tour, a sorte assegna i numeri di colonna, a noi è capitato il numero uno, domani saremo i primi e dopodomani gli ultimi, si andrà a rotazione.
A noi ed ad altri due equipaggi iscritti al Giro Camper chiede una differenza di 110 €, perché le cene prestabilite sono state quantificate con tale cifra a persona e non a coppia, noi accettiamo di buon grado l’errore, sapendo che queste cene o pranzi alle volte non sono delle migliori ma lo stare assieme ed in compagnia ripaga la scarsa qualità o quantità del cibo servito.
Oggi tempo bello.

10/1659 - Brest - Parcheggio Hotel Intourist

martedì 4 luglio 2006

Partenza prima delle 8 in dogana alle 8.30 entrata in Bielorussia alle 14.30, tutto il tempo sotto un sole cocente, ho acceso il generatore per il condizionatore per avere un pò di refrigerio più che tutto per i gatti che con le loro pellicce non era il massimo, a pranzo scatolette in quanto si doveva partire da un momento all’altro.
Per la dogana Hugo ci ha chiesto tutte le fotocopie dei documenti, alcuni non le avevano e lui prontamente è riuscito a farle.
CONSIGLIO: fate almeno 5 copie di tutti i documenti, passaporto, libretto di circolazione, patente internazionale e normale ed eventualmente documenti sanitari degli animali.
Dopo il confine abbiamo fatto conoscenza con Alessia ragazza bielorussa che aiuterà Hugo nell’accompagnarci in questo giro.
5 km ed il primo rifornimento di gasolio, paga tutto Hugo per ci farà la nota spese

Quì il viaggio prosegue su "BIELORUSSIA"

513 / 6298 – ITALIA – Majano – CASA

giovedì 27 luglio 2006

Dopo il primo tratto ancora in costruzione a Vienna riprendiamo l’autostrada che ci porterà a casa velocemente, l’interruzzione trovata all’andata non c’era piu.
Il viaggio da e per la Russia è finito, è stata una bella esperienza, abbiamo visitato paesi e luoghi interessanti, della Russia, una nazione così grande e vasta ne abbiamo visto solo una parte, mi auguro che in futuro si possa visitarla agevolmente in lungo ed in largo senza tanta burocrazia e vincoli vari.




COSTO TOTALE del VIAGGIO

Agenzia “sanpietroburgo.it” € 1.750
Controllo mecc. Olio, filtri 138
Gasolio 755
Gas 88
Gomme (2 ant) 70
Alimentari 747
Ristorante 124
Cartine, guide 68
Giornali 24
Autostrada 20
Souvenir 160
Entrate musei ecc. 80
Parcheggi 48

TOTALE € 4.072