Orient 2001

stato: polonia (pl)

Data inizio viaggio: sabato 4 agosto 2001
Data fine viaggio: sabato 18 agosto 2001

In questa mia prima visita nell’Est europeo i miei compagni di viaggio sono stati Tecio,Louise,Tisio e Dario.
Affittata in luglio una Peugeot 306 station wagon il mattino del 4 Agosto siamo quindi partiti verso il vicino oriente europeo..
Dopo una piacevole serata a Maribor nelle prime ore del pomeriggio del 5 ci trovavamo già sul deludente lago Balaton in territorio ungherese. Su questo lago molto rinomato e popolare abbiamo trascorso 3 notti in compagnia di turisti ungheresi e tantissimi tedeschi. Praticamente i tedeschi vengono a trascorrere le loro vacanze sul vicino lago Balaton per ubriacarsi e degenerare dato che il costo della vita è inferiore rispetto alla loro Germania.

Via da questo grande lago ci siamo diretti verso Budapest.
Nella capitale ungherese ci siamo sistemati per 4 giorni in centro città all’Hostel VASARHELYI(1111 Budapest XI Krusper U. 2-4) e l’unica nota negativa è stato il dover dare 100.000 Lire ai poliziotti per non farmi ritirare la patente dato che ci avevano fermato ed io che guidavo ero risultato positivo alla prova del palloncino.
Ricordo ancora che mi hanno portato in caserma con 2 poliziotti che mi parlavano in ungherese (io naturalmente non capivo nulla) ed un altro che brandiva uno sfollagente.. mi sono venuti in mente strani film su gente arrestata all’estero..
Fortunatamente con i soldi in quei tempi si risolveva tutto(o quasi tutto..)…ora non so…
A parte questa parentesi negativa Budapest rimane una stupenda città.

La nostra avventura dopo aver attraversato il piccolo stato slovacco è proseguita in territorio polacco…siamo giunti a Cracovia e ci siamo sistemati all’Youth hostel SCHRNISKO MLODIEZOWE situato in ulica Oleandry 4. !!
Cracovia è una stupenda città!!! In tutti i sensi!! La sua piazza, il suo centro storico,i suoi dintorni e le sue belle ragazze!!
Questa è una delle poche città in cui mi sono sentito un re!! Facevo proprio quello che volevo… praticamente qui se volevo qualcosa…me la prendevo!! Che bel posto!! Che bei ricordi!!

Cracovia offre molto al turista. Da visitare sia in città che nei dintorni c’è molto.
Visto che eravamo automuniti una giornata l’abbiamo obbligatoriamente dedicata alla visita di Oswiecim molto più famosa con il nome di Auschwitz..
Questo luogo ove all’ingresso vi è la scritta in tedesco "Arbeit macht frei" penso non abbia bisogno di presentazioni o descrizioni…

La nostra permanenza nella città di Papa Wojtyla si era prolungata più del previsto ed è stata interrotta solo perché Louise si è fatto scippare il marsupio con all’interno la macchina fotografica ed il suo passaporto.
Abbiamo dovuto quindi attraversare tutta la Polonia per arrivare a Varsavia dove vi è il consolato italiano…



Condividi questo articolo se ti è piaciuto...