magica praga

località: praga
stato: repubblica ceca (cz)

Data inizio viaggio: sabato 28 dicembre 1991
Data fine viaggio: sabato 4 gennaio 1992

praga é davvero una città magica....architettonicamente e per l'atmosfera che vi ritrovi sempre più di Parigi (la città europea che più di ogni altra amo)...turisti a parte!
L'ho vista la prima volta per passarci la fine dell'anno, quindi in inverno: in macchina da Milano con un gruppo di amici con cui abbiamo affittato due appartamenti: qualche peripezia per alcune strade non in perfetto stato e ghiacciate ma tutto é stato superato senza danni.
La vacanza é costata davvero poco, i praghesi sono molto ospitali ed all'epoca (con ancora la cortina di ferro in vita) per arrotondare i magri salari affittavano le loro case, facendosi ospitare a loro volta da parenti.
Ci sono tornata a distanza di 13 anni con mio marito ed il fascino é rimasto intatto (sempre i troppi turisti a parte): a differenza del '91 dove eravamo in centro questa volta siamo stati su uno dei sette colli su cui la città é adagiata perché seppur un pò fuori mano (la metropolitana funziona benissimo) l'albergo é costato sensibilmente meno che in centro. Da vedere tante cose:
- la piazza più suggestiva di praga è Piazza della Città Vecchia, conosciuta anche come la Piazza dell'Orologio. Intorno al monumento centrale del riformatore religioso Jan Hus si susseguono chiese barocche e gotiche; il simbolo della piazza è l'Orologio astronomico che spicca sulla torre del Municipio; a stupire da quattro secoli i turisti è la processione di Apostoli che esce ad ogni ora dai quadranti blu e oro e si offre alla piazza;
- il Castello (Prazsky Hrad) sorge su un'altura sulla riva sinistra della Moldava. La maestosa fortezza - rimodernata da Maria Teresa d'Austria alla fine del Settecento - è praticamente una città nella città che comprende numerosi edifici, tra cui il Palazzo Reale, residenza dei sovrani della città, e la maestosa Cattedrale di San Vito, che dei governanti raccoglie le spoglie;
- altro emblema di praga è il Ponte Carlo che congiunge le due sponde della Moldava ed é sempre affollata da venditori e turisti: per tutta la sua lunghezza ci sono una trentina di statue e temina da un lato e dall'altro con due possenti torri;
- il quartiere di Malastrana;
- l'Isola di Kampa, piccolo lembo di terra circondato dalle acque del ruscello del Diavolo e da quelle della Moldava con ancora un vecchio mulino funzionante.
Città vivace e culturalmente molto attiva praga é bella in ogni stagione: non perdete l'occasione di scapparci anche per un week end.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...