La Romania di Daniele Somenzi

stato: romania (ro)

Data inizio viaggio: sabato 1 gennaio 2000
Data fine viaggio: sabato 1 gennaio 2000

Romania
Con la mia fiat 126 blu, che ho ereditato da mia mamma, prima avevo la fiat 500 che ho venduto ad uno in Olanda, sono andato con Sergio fino ai bordi della Romania entrando dall'ungheria, avevamo preparato questo viaggio da tempo portando anche sulla capote della 126, due biciclette graziella da poter regalare a qualche rumeno che ne avesse avuto bisogno, noi qui in versilia le troviamo accanto ai bidoni della spazzatura, a volte anche in buine condizioni, una pitturata una gonfiata e via. al confine però ci dicono che bisogna pagare per entrare in Romania, e visto che noi 2 andavamo, come dire, per fare beneficienza, non mi sembrava il caso di pagare per far del bene. dunque questa volta, non posso dire di esserci stato anche se quando alla frontiera mi son fermato con l'auto ero dalla parte di là del cartello Romania,
Ho voluto citare questo episodio per la Romania, ma in realtà in Romania ci sono stato per davvero, e citando il mio viaggio piu corto, avevo delle miglia aeree in scadenza e piuttosto che perderle, mi sono inventato un tocca e fuggi, partito in aereo da Pisa per Roma con coincidenza per Bucharest, la capitale Rumena, arrivato e sceso dal 'MD 80, ho comperato un souvenirs, pioveva e gli aerei della Tarom erano tutti in fila ai parcheggi,Dopo una mezzoretta il volo per Roma, apriva l'entrata a bordo e son risalito, ho toccato il suolo Rumeno, non ho visitato niente , sarà per un'altra volta, non ero preparato psicologicamente per starci qualche giorno, la Hostess, rivedendomi a bordo, ha spalancato gli occhi, e si è fatta una risatina, dopo che gli ho detto che la Romania non mi è piaciuta e torno, naturalmente era una battuta, Fa conto che abbia portato dei documenti a qualcuno. A sera ero a Pisa già di ritorno. ciao

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...