S. Pietroburgo, Mosca e Anello d’Oro a 1.000 euro…si può!

stato: russia (ru)

Data inizio viaggio: giovedì 4 agosto 2011
Data fine viaggio: domenica 14 agosto 2011

Cupole scintillanti che si stagliano nel blu del cielo, palazzi da favola dove si respira la fastosa atmosfera dell’epoca degli zar, piazze enormi che hanno vissuto splendore ed orrori della storia russa, chiese finemente decorate, gloriosi Cremlini da cui è stato governato il Paese più grande del mondo. Un piccolo pezzo di Russia non è forse sufficiente per conoscere una nazione così grande e così ambigua, ma un viaggio nei suoi simboli incontrastati, San Pietroburgo, Mosca e l’Anello d’Oro, permette di scoprire un luogo che per secoli è rimasto isolato e che solo negli ultimi anni si sta aprendo al mondo. Con i pro e i contro…
Non so perché ma Piazza Rossa, per me, ha sempre rappresentato un luogo imprescindibile da visitare (insieme a molti altri...). Ora che l’ho vista conosco il motivo: è immensa, solenne, spettacolare, davvero unica e di sicuro il luogo più indimenticabile di tutta la Russia!!!

Il 95% dei turisti che si incontrano in Russia viaggiano con un gruppo organizzato: per il restante 5% (tra cui noi), non è sempre facile districarsi nel labirinto di regole e burocrazia, nelle metropolitane ed attrazioni con indicazioni solo in cirillico, nel chiedere informazioni ad una popolazione che per la maggior parte non mastica una sola parola di inglese.
Proprio per questo motivo, il Paese non è per nulla organizzato dal punto di vista turistico, in particolare per quello in fai-da-te.
Ad ogni modo, a parte qualche momento di sconforto per aver girato a vuoto alla ricerca di un ingresso a qualche chiesa o museo, o per uscire nella giusta direzione in metropolitana, l’esperienza d un viaggio autonomo in Russia è senza dubbio affascinante e non così complicata come potrebbe apparentemente sembrare.
Di sicuro, San Pietroburgo è molto più facile rispetto a Mosca, caotica e disorganizzata. Tra le due, però Mosca è quella che mi è piaciuta di più.

La mia guida e diario di viaggio sulla Russia:
www.luoghidanonperdere.com


Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

S. Pietroburgo, Mosca e Anello d’Oro a 1.000 euro…si può!

giovedì 4 agosto 2011

Naturalmente, a 3 condizioni:

1) muoversi con largo anticipo e pianificare l’itinerario nel dettaglio, conoscere bene i luoghi che si andranno a visitare e come raggiungerli
2) avere un po’ di fortuna nel trovare una buona offerta per il volo, cercare continuamente le migliori offerte per gli hotels, spostarsi con i mezzi pubblici
3) muoversi in modo autonomo in Russia richiede un po’ di pazienza quando, per qualsiasi domanda, non si otterrà alcuna risposta soddisfacente (se non negli alberghi).

Si consiglia una sufficiente esperienza di viaggio prima di affrontare la Russia in modo autonomo ed un po’ di spirito di adattamento.

DA DOVE INIZIARE

Volo: cercando con largo anticipo è possibile trovare offerte molto vantaggiose, ad esempio con Lufthansa.

Visto: il modo più economico è quello di andare direttamente presso il Consolato russo (Milano) o ambasciata (Roma). Ma prima, dovrete procurarvi invito turistico e assicurazione riconosciuta in Russia. A conti fatti, può essere più conveniente, anche in termini di tempo, affidarsi a qualche agenzia. La più conveniente che ho trovato è www.vistoperlarussia.com che offriva la pratica completa per 99 euro a persona (invito, assicurazione 10gg e visto). Affidabile e veloce (telef. 02-45071475).

Attrazioni: cercate in internet quante più informazioni aggiornate potete trovare sui luoghi da visitare, gli orari, i giorni di chiusura, i costi di ingresso, i mezzi per raggiungerli. I siti delle attrazioni più importanti sono anche in inglese, molti solo in russo, ma con google translate non è impossibile.

Treni: in internet si trova qualche sito in inglese che offre la possibilità di prenotare, purtroppo i prezzi sono decisamente maggiorati rispetto alle tariffe ufficiali. L’unico modo per risparmiare, è di fare tutto attraverso il sito ufficiale delle ferrovie russe….SOLO IN RUSSO:
www.rzd.ru
E’ necessario prima di tutto creare un account registrandosi, quindi è possibile prenotare. Anche qui, è possibile districarsi con l’aiuto di google, esiste poi un sito utilissimo, in inglese, che traduce pagina per pagina quello che troverete durante la prenotazione, con relative istruzioni.
http://www.valigiapronta.altervista.org/scheda.php?lang=eng&page=Login_in_RZD.html
Non tutte le carte di credito sono accettate (con la Visa non ho avuto problemi).
Otterrete un ticket elettronico che non dovrete nemmeno cambiare alla biglietteria: basta presentarsi sul treno dove, prima di salire, verificheranno la vostra prenotazione con il passaporto.

Hotel: cercate offerte sui migliori siti (aiutatevi anche con trivago.it), prenotate tariffe cancellabili, in modo che, se dovesse capitarvi qualche offertone più avanti, potrete annullare tranquillamente e procedere con una nuova prenotazione.

Il mio programma di massima:

venerdì 5 agosto 2011

Volo Lufhansa da Milano per San Pietroburgo via Monaco, rientro a Milano da Mosca via Dusseldorf.
4 notti a San Pietroburgo, spostamento in treno a Vladimir (2 notti), visita di Vladimir e Suzdal (Anello d’Oro), spostamento in treno a Mosca (3 notti) e visita di Sergiev Posad (Anello d’Oro) in treno da Mosca.

Ho tralasciato le restanti località dell’Anello d’Oro, più complicate da raggiungere e che offrono attrazioni simili a quelle delle località già visitate. Le due città imperdibili dell’Anello d’Oro sono Sergiev Posad e Suzdal, mentre Vladimir offre poco ma è ben collegata con i treni, per cui rappresenta una comoda base di partenza.

Costi:
Ecco i costi sostenuti per una famiglia di 3 persone:

Volo Lufthansa € 435 (offertone imperdibile…€ 145 a/r a persona)
Visti € 237
Treno San Pietroburgo – Vladimir € 270
Treno Vladimir – Mosca € 65
Hotel 5th Corner San Pietroburgo € 90 – 3 stelle, tripla con colazione
Hotel Vladimir € 85 – 3 stelle, tripla con colazione
Hilton Leningradskaya Mosca € 152 - 5 stelle, tripla con colazione
Ingressi a tutte le attrazioni e trasporti locali: € 400
10 cene: € 430 (oltre a pranzi veloci nei chioschi)