tour in Kossovo

località: peje, visoki decani
regione: kossovo
stato: serbia (rs)

Data inizio viaggio: martedì 1 gennaio 2008
Data fine viaggio: martedì 1 gennaio 2008

Giunto in Kossovo dal Montenegro con la mia Fiat Tipo. Il Kossovo è una regione a maggioranza albanese dove molte persone hanno in testa cappelli tipo mezzo guscio d'uovo bianco. Per arrivare qui ho percorso un impoervia strada di montagna piena di tornanti e tristemente nota per la sua pericolosità causata dalla presenza dei banditi. Prima tappa al Monastero Ortodosso di Pec che nonostante si trovi nel Capoluogo kossovaro è la Chiesa primaziale ortodosso-serba.Non era ancora scoppiuata la guerra serba-kossovara ma poco tempo dopo Belgrado avrebbe preso a pretesto proprio la presenza di questa chiesa per rivendicare questo territorio. Lasciata Pec breve sosta su una strada di campagna al vicino Monastero di Visoki Decani. La tensione etnica è palpabile e la presenza continua di posti di blocco, militari e polizia mi ricordano che questa è un'area difficile. Pochi mesi dopo in questa zona sarebbe scoppiata la guerra. Dopo la veloce visita ho proseguito a sud per Deneral Jankovic dove raggiunta una prima frontiera con la Macedonia situata in una zona boscosa sono stato respinto da un militare perchè temporaneamente chiusa. Ho quindi raggiunto un'altra frontiera con la Macedonia che sono riuscito a passare senza problemi. All'epoca del viaggio il Kossovo era una regione autonoma della Serbia e quindi facente parte di quello che restava della Federazione di Yugoslavia (Serbia e Montenegro). Attualmente il Kossovo pur essendo formalmente sotto la sovranità della Serbia di fatto è amministrato dall'ONU, ha un proprio Parlamento ed è in attesa che gli venga riconosciuta la piena indipendenza.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...