SOLE E MARE ... MINORCA!!!

località: cala'n bosch
regione: minorca
stato: spagna (es)

Data inizio viaggio: venerdì 8 luglio 2011
Data fine viaggio: martedì 12 luglio 2011

... Cercavamo il bel mare... insieme a Valentina e Massimiliano conosciuti in Thailandia lo scorso capodanno.... e abbiamo trovato un mare FANTASTICO!!
Dopo aver optato per diverse isole a disposizione per un lungo week end prima delle ferie estive....
abbiamo scelto MINORCA.
Offerta da prendere al volo on line con Air One, 143Euro per due persone....
PRONTI VIA SI PARTE!!!


Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

venerdì 8 luglio 2011

Diario di Viaggio – Isole Baleari….MINORCA


La partenza e’ fissata per venerdi 08 Luglio dall’aeroporto di Milano Malpensa. Volo Air One direzione…Minorca!!! Atterriamo presso l’aeroporto di Mahon o Mao’ sull’isola Minorchina in perfetto orario.
In questo viaggio non saremo soli, ci sono infatti anche Massimiliano e Valentina i due ragazzi romani che abbiamo conosciuto nel precedente viaggio fatto in Thailandia e con i quali si e’ instaurato un ottimo rapporto.
L’isola seppur non tanto grande necessita assolutamente di una macchina, che puntualmente abbiamo prenotato dall’Italia e la ritiriamo presso l’autonoleggio EasyCar dell’aeroporto e partiamo alla volta di Cala’n Bosch. Secondo noi la zona piu’ bella da visitare e maggiormente attrezzata e’ quella situata al Nord-Ovest zona Ciutadella tanto per intenderci.
Esattamente dall’altra parte dell’aeroporto ecco perchè la macchina e’ per noi fondamentale per poter girare l’isola in tranquillita’.
La strada e’ ben messa e la distanza che separa Mahon da Ciutadella e’ di circa 50 km.
Da questa unica arteria principale si trovano poi alcune strade secondarie anch’esse in buono stato che portano alle varie attrazioni dell’isola.
Arriviamo a Cala’n Bosch e ci sistemiamo presso il residence Paradise Club. Semplice ma carino e ben organizzato.
Di fronte al residence, c’e’ il piccolo porticciolo di Cala’n Bosch contornato da moltissimi negozietti e ristoranti molto caratteristici, c’e’ anche un supermercato ben attrezzato in cui facciamo spesa per organizzarci per il pranzo.
Prima destinazione e’ Cala Galdana.
Situata a sud di Cala’n Bosch, in direzione Mahon e’ una baia molto suggestiva e ben attrezzata con numerosi hotel, ristoranti e stabilimenti balneari…poi il mare di un colore turchese, fantastico! Tempo di sistemarci nella spiaggia libera e la tentazione di buttarci in acqua e’ davvero tanta…
Prima di andare a letto pero’, ci concediamo un drink in uno dei tanti localini dislocati lungo la banchina del porto.

La mattina di sabato 09 Luglio ci alziamo di buon ora e ci dirigiamo a far colazione al porto. Qui decidiamo di noleggiare una barca senza patente nautica e dirigerci verso sud dove sono situate le piu’ belle calette, a nostro modo di vedere, dell’isola. Facciamo una bella spesa utile per l’intera giornata in barca e partiamo.
Massimiliano e’ buon “lupo di mare” ed e’ lui che prende i comandi della piccola imbarcazione. La prima tappa e’ la splendida Cala Macarella e Cala Macarelleta due calette mozzafiato disposte una a fianco all’altra situate poco prima di Cala Galdana visitata il giorno precedente. Il colore del mare e’ a dir poco turchese. Buttiamo l’ancora dopodiche’ ci buttiamo tutti in acqua…e’ impossibile resistere a questi colori! Selene raggiunge la riva a nuoto ed insieme alla sua inseparabile macchina fotografica subacquea percorre un piccolo sentiero che la porta in alto alla collina affacciata sul mare. Da li’ le foto sono sensazionali…la nostra piccola barca e le altre ancorate nell’insenatura sembrano proprio sospese nell’aria. Riprendiamo la navigazione e risaliamo verso Cala’n Bosch fermandoci a Cala Turqueta. Il nome gia’ dice tutto, il mare in queste insenature e’ piatto come non mai, peccato solamente che l’acqua un po’ calda fa si’ della presenza di numerose e variopinte meduse. Una di queste decide di “rovinarmi” la giornata. Per poco non ci riesce, tanto dolore ma per fortuna niente di grave, se non il ricordo ancora visibile dopo parecchi giorni. Decidiamo di pranzare a bordo della nostra barca quando ad un tratto cominciamo a notare a largo delle onde sempre piu’ imponenti. In effetti quando siamo partiti al porto ci avevo avvisato che verso l’ora di pranzo il vento avrebbe cambiato direzione ed il mare sarebbe diventato piu’ mosso. Decidiamo quindi di far ritorno e per fortuna che al comando avevamo Massimiliano! Purtroppo la dimensione della barca non ci facilitava, il ritorno e’ stato davvero faticoso, onde alte e mare veramente “arrabbiato”! dopo circa un’ora e completamente zuppi dall’acqua che avevamo imbarcato facciamo ritorno al porto sani e salvi. Tempo di asciugarci e siamo gia’ in macchina direzione Mahon. Qui decidiamo di fare un aperitivo lungo la banchina del porto di fronte ad imponenti e lussuosi yacht. Lungo la strada del ritorno ci fermiamo a Cala en Porter, dove dopo aver ammirato il tramonto decidiamo di cenare presso il ristorante “La Vela”. Una paella di pesce buonissima! Sicuramente da consigliare…

domenica 10 luglio 2011

Dopo un’abbondante colazione domenica 10 Luglio ci dirigiamo, sempre in auto, a Cala Mitjana. Cosa molto importante da sottolineare e’ che molte spiagge sono si ben segnalate lungo le strade principali, ma molti tratti finali sono di strada bianca e per di piu’ con parcheggi molto limitati, quindi raccomandiamo a tutti di arrivare molto presto se si vuol trovare parcheggio e magari risparmiare tanta strada a piedi per arrivare in spiaggia specie a luglio e agosto dove c’e’ piu’ turismo e farsi delle camminate sotto il sole caliente non e’ proprio il massimo. Arriviamo al parcheggio intorno alle ore 9 ed il parcheggio era quasi deserto. Lasciato il parcheggio c’e’ poi da camminare per 5 minuti in un sentiero di terra e sabbia e si arriva in spiaggia. Altra particolarita’ e’ quella che in molte spiagge e’ facile trovare nudisti. In Spagna non e’ vietato, anzi vi accorgerete che e’ “quasi” normale essere totalmente nudi in spiaggia, quindi non vi scandalizzate piu’ di tanto. Per l’ora di pranzo riprendiamo la macchina e scendiamo ancora a sud a Son Bou. Questa e’ forse la spiaggia piu’ lunga di tutta l’isola con i suoi 4 km di sabbia bianchissima ed acqua trasparente…sembra di essere su di un isola caraibica! Non c’e’ pero’ tempo da perdere e dopo essere tornati in albergo per rinfrescarci e cambiarci decidiamo di fare un giro a Ciutadella. Questa cittadina e’ veramente carina! Per importanza credo seconda solo alla capitale Mahon e’ composta da una parte alta molto antica con ampie zone pedonali dove poi si scende fino al porto, luogo sicuramente di attrazione in quanto e’ qui che si trovano tanti ristoranti e negozietti tipici dell’isola. Proprio in uno di questi ristoranti adiacenti la banchina del porto facciamo cena. Ristorante “La Payessa” mai scelta del genere fu cosi’ azzeccata! Il mangiare, rigorosamente pesce, squisito! Una zuppa di aragosta che era la fine del mondon e tanto altro ancora!...in poco parole siamo stati seduti quasi 3 ore per quanto abbiamo mangiato e bevuto benissimo! Se vi capita…non esitate!

lunedì 11 luglio 2011

Arriviamo cosi’ a lunedi 11 Luglio, ultimo giorno “pratico” a Minorca. Massimiliano e Valentina decidono di rimanere nelle vicinanze del residence. Io e Selene invece continuiamo il nostro tour per l’isola, visitando dapprima la parte nord con Cala Morel. Facciamo poi ritorno sulla sponda sud e piu’ precisamente a Son Saura. Uno spettacolo della natura!...pero’ prima decidiamo di fare una bella passeggiata lungo un percorso guidato attraverso dei sentieri ed arrivare a Es Talajer. Vi assicuro che quando arriverete vi manchera’ il fiato, sia per la camminata di circa 30 minuti sotto un sole cocente, sia per lo scenario che vi si presenta di fronte. Una spiaggia bellissima. Una piccolissima insenatura di acqua cristallina quasi trasparente! Ovviamente in questi giorni il sole e’ sempre stato dalla nostra parte e questo rende i colori dell’acqua ancora piu’ appariscenti. La spiaggia e’ molto piccola, si e no la capienza massima sara’ di 50 persone, ed e’ raggiungibile o da terra con la camminata fatta da noi oppure da mare in barca. Dopo un paio d’ore facciamo ritorno nella spiaggia bellissima di Son Saura molto lungo e stretta. L’acqua e’ molto bassa per molti metri dalla riva ed i colori dell’acqua si confondono con quelli del cielo limpido!...questo si che e’ vero relax!!!
Purtroppo e’ l’ultima spiaggia che visiteremo a Minorca. La sera ci concediamo il lusso di far cena nel ristorante presso il Faro d’Artrutx, un tantino caro economicamente ma in compenso abbiamo mangiato molto bene ed il tramonto del sole che si “spegne” sul mare merita davvero.

martedì 12 luglio 2011

Martedi 12 Luglio e’ il giorno prefissato per il nostro ritorno in Italia. La sveglia suona molto presto, anche il tempo e’ triste per la nostra partenza. Ci sono addirittura nuvoloni neri che mai avevamo visto nelle precedenti giornate sull’isola. Sono sincero, prima di partire ero molto scettico su questa isola, ma mi e’ bastato pochissimo per ricredermi ed alla grande. L’isola e’ perfetta per chi vuole abbinare relax e mare. La sera non e’ “movimentata” come la sorella gemella Maiorca o Ibiza. Tutto molto tranquillo e la presenza massiccia di famiglie con bambini piccoli ne testimoniano in pieno il fatto.

Il mare poi merita un capitolo a parte…spesso ci soffermavamo a vedere le cartoline, magari di isole caraibiche, con le barche “sospese” sull’acqua che formavano la propria ombra sul mare color turchese e dicevo sempre che era un fotomontaggio perche’ era impossibile.

Beh dopo che Selene ha fatto delle foto simili posso solo dire che di fotomontaggio c’e’ ben poco e che non siamo ai Caraibi, bensi’ nell’Isola di Minorca a circa 2 ore di volo da Milano…


Luca & Selene
Copyright©